1. Oltre 14'000 utenti sono iscritti a Musicadigitale per creare e condividere la loro musica. E tu?

    - Impara a creare musica, utilizzare sequencer e vsti,
    - Segui i nostri tutorial,
    - Scopri articoli esclusivi per gli utenti registrati,
    - Chiedi aiuto agli altri utenti.

    Che aspetti?

Adsl wholesale e Adsl Ull

Discussione in 'Assistenza computer in generale' iniziata da Robymusic, 12 Nov 2010.

  1. Robymusic
    Offline

    Robymusic Remixer di salsa

    Messaggi:
    108
    Sequencer:
    Wavelab6 e Lite6
    Buonasera a tutti , potreste gentilmente illuminarmi sulla differenza di queste 2 denominazioni di contratti Adsl, non capisco come si fa a decidere l'una dall'altra,leggendo un pò qua e un pò là, ho acquisito soltanto confusione, spero che qualcuno possa delucidarmi sulla scelta, perché
    sono rimasto in stanby con alcuni gestori di Adsl, e vorrei essere preparato,grazie in anticipo
  2. Mike Demirele
    Offline

    Mike Demirele Divinità Musicale Membro dello Staff

    Messaggi:
    5.442
    Sequencer:
    FL Studio
    Definizione di ADSL Wholesale e ADSL in ULL

    Una ADSL in wholesale (abbrevio in WS per comodità) è in parte o del tutto una linea Telecom rivenduta/rimarchiata dal ISP che ve la propone.
    Una linea in ULL (Unbundling local loop) è invece quasi totalmente realizzata con infrastrutture proprietarie dell'ISP che ve la propone.
    Differenze tra le linee ADSL

    Prima di tutto bisogna saper identificare una ADSL in WS e una in ULL. Di solito chi vende una linea in ULL fornisce:

    1. velocità maggiori
    2. ad un costo più basso
    3. ...e ricava margini di guadagno migliori (se riesce a raccogliere molti clienti.)

    Quindi si ha tutto l'interesse a pubblicizzare bene il fatto. Di solito specificano "rete propria" ma spesso è facile accorgersene guardando prezzi e velocità. Se a pari prezzo forniscono due linee a velocità diversa la più veloce è in ULL.

    I motivi per i quali una linea in WS è potenzialmente peggiore di una in ULL sono sostanzialmente due:

    1. il costo all'ingrosso che l'ISP deve sostenere
    2. e la dipendenza dal supporto tecnico di Telecom.

    I costi del Wholesale sono pubblici (se volete vederli andate qui) e studiandoseli per bene si capisce che per fornire delle linee con una banda sufficientemente decorosa i costi per avere un VP (il VP è il primo tratto, quello relativo ai costi del WS) di dimensioni corrette sono molto vicini al costo al quale l'ISP vende la linea al pubblico. Da notare che a questi costi l'ISP deve aggiungere anche il trasporto verso l'internet vero e proprio (di solito la sua sede che poi è connessa ad internet ad alta capacità).
    Il problema del supporto tecnico che citavo è importante. Quando si verifica un problema in una linea in WS ed è sulla tratta di competenza di Telecom (molto probabile per via di diversi fattori non tutti imputabili a colpe di Telecom) per risolverlo ci sono complicazioni. Voi chiamate il vostro ISP e loro devono chiamare Telecom. Oltre al passaggio intermedio che introduce ritardi c'è un evidente conflitto di interessi di Telecom: come devono fornire il supporto tecnico relativo alle linee che vendono direttamente e quello delle linee che rivendono? La risposta datevela voi.
    Come funziona l'ULL

    Il doppino telefonico che vi arriva in casa è di proprietà di Telecom e con l'ULL (accesso disaggregato all'ultimo miglio) l'ISP lo prende in affitto. Quando questo doppino arriva nella centrale (di centrali ce ne sono svariate migliaia e questo è un punto importante come spiegherò dopo) e viene collegato su apparati (DSLAM) di proprietà dell'ISP che li ha posizionati pagando un affitto per lo spazio occupato. I DSLAM dell'ISP devono essere collegati (in fibra ottica) alla propria dorsale in fibra ottica.
    La banda disponibile è, per ragioni logiche ed economiche, molto ampia. Non è economicamente saggio posare fibre ottiche sottodimensionate per poi dover in seguito posarne altre.
    L'ULL sembra essere perfetto e, dal punto di vista di chi acquista una ADSL in ULL, lo è.
    L'inghippo sorge quando si guardano i costi e i ricavi degli ISP. Cablare una centrale in fibra ottica collegandola alla propria dorsale ha un costo non trascurabile ed è economico farlo solo se si pensa che i clienti che si riusciranno ad avere su quella centrale (mediamente una centrale copre una città, le città più grandi hanno più centrali) saranno parecchi e quindi abbastanza per ripagarsi l'investimento.
    Questo è il motivo per il quale l'ULL è diffuso quasi esclusivamente nelle città grandi e medio grandi!
    Provider ADSL in ULL :

    Alice Voce
    Tiscali
    Infostrada
    Fastweb
    Eutelia

    :birra:
  3. Robymusic
    Offline

    Robymusic Remixer di salsa

    Messaggi:
    108
    Sequencer:
    Wavelab6 e Lite6
    Grazie, mike sei stato fantastico,ho capito tutto,però volevo chiederti se non ti dispiace, come faccio a fidarmi della fastweb che dici di offrirmi l'adsl ull, premetto che la mia zona risulta satura la centrale,infatti telecom mi risponde nion c'è disponibilità, per cui avendo il semaforo rosso, mi chiedo, come può fastweb offrirmi l'adsl ull se telecom è satura?
    Ecco perché esiste la confusione, bisogna fidarsi di fastweb, oppure sta bleffando.
    Completo chiedendovi,gentilmente, il metodo per difendermi dai gestori poco attendibili.
    Saluti e grazie:vibra::birra:

Condividi questa Pagina