1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

60% per me a scatti da 120 dollari, giusto o sbagliato?

Discussione in 'Protezione e Promozione Musica (SIAE, label)' iniziata da brun hello, 8 Lug 2015.

  1. bisTURI

    bisTURI Eroe del Forum

    Registrato:
    13 Set 2014
    Messaggi:
    5.277
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.913
    Sequencer:
    Studio One, Nuendo
    Il Mercato Discografico
    Di George Massenburg (https://en.wikipedia.org/wiki/George_Massenburg)
    I formati ad alta risoluzione stanno morendo.
    Il Dual Disc non prosegue, e stato abbandonato, DVD-A e SACD sono fermi. Cerchiamo di capire le cause del pessimo stato in cui si trova l'industria discografica.
    Una combinazione di tecnologia, politica e conduzione delle case discografiche ha distrutto il business. Parliamo di tecnologia: Il numero di componenti di un circuito integrato cresce esponenzialmente ogni anno, ma ultimamente sta crescendo ancora più velocemente, il che comporta che fino a qualche anno fa si cambiava l'hardware di Pro Tools ogni due anni. Adesso è necessario farlo ogni anno.
    L'anno prossimo la potenza sarà due volte maggiore di oggi, tra due anni sarà quattro volte più potente! Speculando sulla velocità di crescita della potenza, nel 2020 un computer da un migliaio di dollari avrà la stessa potenza di un cervello umano.
    La stessa crescita può essere applicata alle memorie di massa, alla velocità della banda di internet, che permette uno streaming surround senza compressione. Stiamo arrivando a dei traguardi spaventosi anche nella medicina.
    Il secondo elemento è la politica e il controllo: Ronald Reagan fu l'ideatore della regolamentazione delle radio che ha portato a radio sempre più commerciali, basate sulla pubblicità, e con un controllo su tutta la programmazione musicale. Le radio hanno cominciato a peggiorare da allora, cadendo nelle mani delle label e dei colossi discografici.
    Il terzo elemento sono le case discografiche.
    perché si sono interrotte le vendite dei CD? Forse il file-sharing? No, non per causa dello scambio dei file. Quando è nato il CD le case discografiche si sono affrettate a convertire il catalogo in formato digitale, con un notevole incremento di disponibilità finanziaria per gli alti guadagni.
    Sono quindi partite le acquisizioni tra le case discografiche, per consolidare il risultato, finanziati anche dalle banche.
    Questi colossi si sono trovati da pagare negli anni '90 enormi interessi, e per sopravvivere hanno tagliato gli investimenti per nuovi artisti. Molte ricerche hanno dimostrato che il download illegale ha danneggiato il mercato discografico in minime quantità.
    Guardiamo a iTunes, che ha raggiunto un miliardo di canzoni scaricate. Non male!
    Dobbiamo sviluppare un nuovo modello per la Musica. Ho deciso di promuovere io stesso i musicisti e anche la vendita non deve più passare dall'industria ma deve essere fatta dal musicista stesso. E' dura, ma si può fare. La cosa più importante è che ci sono nuovi modelli di business che non devono piu essere basati su cataloghi di centinaia di migliaia di pezzi, come accade per gli attuali modelli di vendita online. Produrre e vendere i propri pezzi è piu pratico e sicuro, perché le etichette discografiche continuano a "rubare" i soldi dei musicisti e degli artisti. Quanto guadagna un musicista dalla vendita di un suo single su iTunes? 33 centesimi vanno ad Apple, 64 alla label e così via. Al musicista rimane un centesimo! Dov'è il vantaggio della tecnologia?
    Consideriamo cosa accadeva 30 anni fa: I Pink Floyd o i Queen avevano investimenti elevati nella produzione e nella registrazione. Ancora oggi questi artisti, come molti altri, rimangono dei classici e continuano a vendere.
    E' tempo di investire sulla musica, di pagare musicisti e artisti. Di registrare al massimo della qualità che la tecnologia consente. Io guido un'automobile economica, spendo tutto quello che posso sulla musica e per la musica.
     
    Last edited: 18 Lug 2015
    18 Lug 2015
    #18
    A JAGO, brun hello, Blaster e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. Blaster

    Blaster Eroe del Forum

    Registrato:
    21 Mag 2014
    Messaggi:
    963
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.235
    non ti preoccupare ne troverai 100000, e se c'è riuscito icarus ci possono riuscire tutti
     
    18 Lug 2015
    #19
    A Mad Dog, Sagit7ter, brun hello e 2 altri utenti piace questo messaggio.
  3. bisTURI

    bisTURI Eroe del Forum

    Registrato:
    13 Set 2014
    Messaggi:
    5.277
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.913
    Sequencer:
    Studio One, Nuendo
    Buahahahahahahah!!! :coffee:
     
    18 Lug 2015
    #20
  4. Blood Punk'z

    Blood Punk'z caricatore di growl

    Registrato:
    1 Mag 2014
    Messaggi:
    825
    "Mi Piace" ricevuti:
    201
    Sequencer:
    FL studio 11, FL studio 12, Ableton live 9, Reaper
    :whistle: Tutto vero. Non c'è niente da aggiungere! Devo assolutamente fare una ricerca approfondita su George Massenburg.
     
    18 Lug 2015
    #21
    A bisTURI piace questo elemento.
  5. MaxDenoise

    MaxDenoise suonatore di pentole Utente VIP

    Registrato:
    26 Dic 2008
    Messaggi:
    2.661
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.134
    dipende dai distributori della label e dalle publishing, cii sono etichette che ti pagano anche se fai 10 euro, sostanzialmente poi gli standard sono questi semestrali o quadrimestrali, ci sono label che ti anticipano i soldi facendo un calcolo delle vendite( una statistica) poi ci sono etichette cheda standard vanno dai 50 euro/sterline/dollari , fino ai 100 sempre dollari euro sterline, o 120 prima volta che la sento, ma da quello che ho letto è standard , quando raggiungi la quota vieni pagato, il che siginica che per farne 120 in realta devi farne 240 se è 50/50 seno cambiano in base alle percentuali, poi ci sono gruppi/labels in quale ti danno accesso interno dove hai le tue tabelle con i contratti fatti,i pezzi venduti, quali pezzi venduti, dove, lo streaming ecc ecc, altri te li mandano , anche qui dipende dalle labels, ognuno ha il proprio metodo
     
    13 Set 2015
    #22
    A brun hello piace questo elemento.
  6. brun hello

    brun hello Utente Molto Popolare

    Registrato:
    16 Mar 2013
    Messaggi:
    839
    "Mi Piace" ricevuti:
    456
    si ma non mi sembra un metodo molto democratico ! posso capire che l etichetta voglia rientrare delle spese, ma no che voglia mettere le mani sulla mia parte, anche per quanto piccola sia, sempre la mia parte è !
    magari le regole del gioco sono queste e le cose vanno cosi, ma se non posso cambiarle almeno posso cambiare ciò che riguarda me stesso !
    per fortuna ho notato che queste clausole dove se non raggiungi un tot di soldi non ti pagano, si trovano specialmente con label che non appartengono al mio genere musicale che produco solitamente !
     
    13 Set 2015
    #23
  7. MaxDenoise

    MaxDenoise suonatore di pentole Utente VIP

    Registrato:
    26 Dic 2008
    Messaggi:
    2.661
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.134
    no,è una mezza ruberia, poi come sopra scritto dipende dalle labels, ognuno ha il proprio metodo di lavorare
     
    13 Set 2015
    #24
    A brun hello piace questo elemento.
  8. brun hello

    brun hello Utente Molto Popolare

    Registrato:
    16 Mar 2013
    Messaggi:
    839
    "Mi Piace" ricevuti:
    456
    eh, sto cominciando ad accorgermene ! :D
     
    13 Set 2015
    #25
  9. ftproject

    ftproject Utente Molto Popolare

    Registrato:
    6 Mar 2015
    Messaggi:
    155
    "Mi Piace" ricevuti:
    205
    Sequencer:
    Cubase
    Il panorama che dipingete è realmente molto triste. Io per la verità scrivo e suono musica per il puro piacere di farlo, è una cosa che mi accompagna da una vita, tuttavvia alzi la mano chi, almeno per una volta, non ha sognato un contratto o solo una pubblicazione "seria", quindi con guadagni, passaggi radiofonici, e visibilità.
    La domanda a questo punto, visti i post precedenti è: è un segno dei tempi? Ovvero la possibilità di produrre, inviare, far ascoltare brani, l'iper-commercializzazione, il calderone mediatico di internet, la digitalizzazione, video e compagnia bella hanno reso impossibile anche solo immaginare che il proprio prodotto venga ascoltato dignitosamente, apprezzato se vale e di conseguenza pubblicato e perché no, pagato col giusto peso? Oppure è una questione di pazienza, impegno e faccia buona ( oltre che di qualità, ovviamente )?
    Chi è riuscito in questo forum anche solo ad ottenere qualcosa di tutto ciò di cui ho parlato, come ha fatto? E che esperienza ne ha tratto? Qualche consiglio o suggerimento? Visto che l'argomento di questo thread è tra i più battuti vuol dire che è un tema caldo che necessita di ulteriori chiarimenti.
    Saluti a tutti e buona musica.:nota::nota::nota::nota:
     
    16 Set 2015
    #26
    A bisTURI piace questo elemento.
  10. Blaster

    Blaster Eroe del Forum

    Registrato:
    21 Mag 2014
    Messaggi:
    963
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.235
    Ti sei risposto da solo.... " la digitalizzazione"
    Adesso siamo in troppi!
    Continua a divertirti
     
    16 Set 2015
    #27
    A Mad Dog, brun hello e ftproject piace questo messaggio.
  11. brun hello

    brun hello Utente Molto Popolare

    Registrato:
    16 Mar 2013
    Messaggi:
    839
    "Mi Piace" ricevuti:
    456
    una volta uno mi disse:
    " DOVE ARRIVA LA MASSA , IL GUSTO SI ABBASSA " ( che poi tra l altro è mio padre :D )
    30-40 anni fa in pochi potevano fare musica, andare al ristorante o farsi una macchina ( giusto qualche esempio )
    oggi bene o male lo possono fare tutti , ma in ognuno di questi 3 campi i gusto si è abbassato !
    40 anni fa le macchine avevano rifiniture molto piu belle, cromature e cose varie, oggi pure se spendi 50-60 mila euro non è detto che hai la stessa cura dei dettagli
    40 anni fa il cameriere era un lavoro molto redditizio che bisognava avere molta esperienza per farlo e avere cura dei particolari, stare attenti se il cliente aveva un vestito nero piuttosto che bianco, posargli il tovagliolo addosso in base al colore del vestito per non lasciargli possibili fili di colore diverso e dettagli ancora piu "maniacali" , non come oggi che lo fanno i ragazzi per pagarsi l università e ti tirano i piatti sul tavolo sgarbatamente !
    40 anni fa la musica emozionava veramente ed era fatta col cuore ( anche per fare soldi )

    senza perdersi troppo nei perché e nei per come , tocca collaborare/lavorare con gente/etichette che hanno la stessa filosofia di pensiero e scartare chi la pensa in maniera differente !
     
    16 Set 2015
    #28
    A bisTURI, Blaster e ftproject piace questo messaggio.
  12. Blaster

    Blaster Eroe del Forum

    Registrato:
    21 Mag 2014
    Messaggi:
    963
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.235
    Anche il calcio, lo spettacolo, i cartoni... :cry:
     
    16 Set 2015
    #29
    A brun hello piace questo elemento.
  13. brun hello

    brun hello Utente Molto Popolare

    Registrato:
    16 Mar 2013
    Messaggi:
    839
    "Mi Piace" ricevuti:
    456
    vorrei continuare l elenco ma mi vengono in mente solo cose illegali e immorali ! :D
     
    16 Set 2015
    #30
    A Blaster piace questo elemento.