1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Assemblato Capiamo cos'è e come funziona un computer

Discussione in 'Digital Audio Workstation e Computer per Musica' iniziata da Gas, 17 Giu 2011.

  1. Gas

    Gas Fondatore Amministratore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.165
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.309
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    Articolo di stevemac79 (mi scuso se non riesco a far comparire steve come autore!!!)


    Lo scopo di questa guida è quello di dare delle nozioni di base del mondo dell’informatica e non di creare ingenieri informatici o dei programmatori : di conseguenza alcuni argomenti e/o concetti saranno estremizzati e ridotti all’osso pur di renderli facilmente comprensibili anche per chi non fa Gates, Jobs o Zuckerberg di cognome.
    Senza entrare eccessivamente nel tecnico partiamo dal presupposto che un computer e’ basato sull’elettronica : spesso ci si dimentica che in realtà altro non è che una serie di circuiti stampati dove quindi passa o non passa corrente; e i flussi di questa corrente vanno gestiti.

    Dividiamo questa panoramica in :
    A) Tipo di piattaforme ( sistemi operativi e architettura)
    B) Componentistica ( hardware )
    C) Funzioni ( accensione, installazioni Hw e Sw, esecuzioni programmi e ulitily, aggiornamenti, ecc)




    A) TIPI DI PIATTAFORME:


    La prima grossa distinzione che va fatta è fra mobile, portatile e desktop; ognuna di queste piattaforme ha esigenze diverse quindi anche la filosofia con la quale i costruttori concepiscono queste piattaforme segue obiettivi diversi. Ad oggi il veri crucci pare siano diventati sostanzialmente due: il consumo energetico e la dispersione del calore.
    Ovviamente il mondo del “mobile” ha richieste di miniaturizzazione, dimensioni e consumi ridotti quasi sempre a scapito delle performance mentre per quanto riguarda i desktop si punta piu’ su stabilità, prestazioni e “ aggiornabilità ” dei componenti/overclock.

    Detto tutto questo ci si spiega le due diverse architetture che oggi giorno “dominano” il settore che sono denominate X86 oppure x64 ( conosciute anche come 32 o 64 bit) e SoC.
    X86 e X64 sono le architetture di Intel e AMD e sono i PC e Mac che tutti conosciamo da anni ( IBM compatibili, si sarebbe detto una volta)
    I Soc ( System On Chip) sono le architetture a basso consumo energetico come ARM ( i processori di Cellulari, smartphone e tablet).
    A seconda quindi del tipo di piattaforma ci sarà un sistema operativo che gestisce il tutto con caratteristiche diverse.

    Per quanto riguarda x86 e x64 ci sono 3 Sistemi operativi che vanno per la maggiore che sono :
    A) casa Microsoft
    B) casa Apple
    C) Casa Linux
    Casa Microsoft : come sua caratteristica dominante ha il fatto di essere un sistema operativo per qualsiasi tipo di hardware x86 e x64 ( questo vuol dire che qualsiasi componente hardware e’ intercambiabile/aggiornabile con un qualsiasi altro.

    Casa Apple : si distingue per essere piu’ un ecosistema a parte che pero’ e’ vincolato ad hardware specifici che il produttore stesso ci fornisce.

    Casa Linux : invece e’ un sistema open sorce ( ovvero , il codice sorgente del sistema operativo e’ pubblico…tanto che ogni programmatore potrebbe farsi una sua versione di sistema operativo differente e programmare parti del motore del sistema operativo a suo piacimento).
    Ovviamente, ogni sistema operativo ha i suoi pro e i suoi contro che ogni utente dovrebbe valutare in base alle proprie esigenze.
    I sistemi Windows sono finalmente arrivati ad una qualità ottima grazie a Windows 7 sistema che si e’ distinto per leggerezza, versatilità, stabilità e un’interfaccia utente gradevole e facile da usare.
    Apple con le sue versioni di Osx ( arrivato alla versione 10.7 Lion) si e’ sempre contraddistinto per essere un sistema stabile, efficiente e con una veste grafica e un design molto curati.
    Linux ( base sul quale i sistemi Mac osx sono sviluppati) e’ un sistema piu’ snello e gratuitos che è arrivato ad oggi ad una veste grafica ed una usabilità anche per l’utente medio ( anche se essendo poco diffuso molti driver sono difficili da reperire).

    Per quanto riguarda invece le architetture Soc ( ARM ) si sono ormai affermati 4 sistemi operativi :
    A) Apple iOS
    B) Google Android
    C) Microsift Windows phone
    D) Rim Blackberry
    (con una nota a parte per Nokia Symbian e Samsung Dada, i due sistemi operativi che per anni ci hanno consentito di poter usare i telefoni cellulari ma che ad oggi non hanno piu’ uno sviluppo e supporto di aggiornamenti soprattutto in versione smartphone).
    A) iOS segue la classica mentalità Apple quindi di un sistema stabile, ben curato con un’interfaccia utente ben curata MA con alcune limitazioni ( fra le più citate la scarsa connettività/interazione con piattaforme non proprietarie Apple e la mancanza di Adobe Flash nella navigazione internet);
    B) Android nasce come progetto Open Source gratuito come da classica filosofia Google; queste due parole, a fronte di quanto detto sopra rendono già l’idea di pro e contro di questo sistema: elevata personalizzazione, economicità MA grossa frammentazione a causa dei diversi produttori ( Samsung, Lg, Htc, solo per citarne alcuni) che ne customizzano poi le versioni oltre i vari Brand dei gestori telefonici (Tim, Voda e 3) che , quindi, rendono complessi e poco tempestivi gli aggiornamenti che Google mette a disposizione (spesso pero’ vengono seguiti da alcuni team indipendenti come Xda – Developers che “cucinano” ad hoc delle versioni del sistema operativo per i vari telefoni con release che, quindi, non sono ufficiali);
    C) WP7 e’ il piu’ giovane dei O.S. ( Operative System) che con una innovativa interfaccia utente e una veste grafica diversa dalle altre sta cercando di guadagnare quote di mercato mettendo l’esperienza di Microsoft in fatto di sistemi operativi ( anche qui la filosofia di casa Ms e’ quella sopra descritta). Una nota particolare riguarda un accordo milionario con Nokia: in sostanza Nokia si appoggia a Ms per la gestione del O.s. dei suoi dispositivi smartphone di prossima uscita si vocifera per fine anno.
    D) Blackberry è l’O.s. che, grazie alla tastiera QWERTY ( prime sei lettere di una tastiera da pc da in alto a sinistra verso destra) e alla gestione di mail o più in generale del suo “apparato di gestione delle comunicazioni” efficiente e di facile utilizzo, ha ottenuto il successo soprattutto nella fascia di clienti “business”.

    Fatte le dovute distinzioni lascio alla vostra interpretazione come classificare i singoli prodotti offertici al giorno d’oggi dal mercato ( i vari Notebook, Netbook, Desktop, smartphone e Tablet).
    No, scherzavo..vi do un aiuto comunque.

    Dispositivi come Iphone, Galaxy S, Optimus, Desire HD sono ovviamente ultraportatili a basso consumo energetico ( quindi ARM con i relativi sistemi operativi iOS, Android, WP7 e RIM)
    Dispositivi come Desktop puntano sulle performance e sono piattaforme x86 e x64 ( quindi Intel e AMD con sistemi operativi Windows, Mac osx e Lunux).

    Dispositivi come notebook come sopra.
    Tralascio volutamente tutto ciò che e’ il mondo server, Cloud Computing, supercomputer, console e Mainfraime per semplificazione).

    Per quanto riguarda Netbook e Tablet c’e’ da fare un discorso a parte: qui siamo nella fascia di mezzo dove i processi di miniaturizzazione stanno oggi giorno consentendo ad architetture complesse ed esigenti in termini di energia assorbita ( e dissipata, quindi calore emesso) come le x86 di poter essere quasi ai livelli di ARM. D’altra parte, la tecnologia ARM sta sempre piu’ potenziandosi raggiungendo le performance di un vecchio processore Pentium 4 però grande come un francobollo e che consuma frazioni di watt e dalla produzione di “poco” calore.
    Come se non bastasse Ms con l’annuncio che il suo prossimo sistema operativo Windows 8 sarà compatibile sia per piattaforme X86 che per ARM capite bene che le cose si intersecano parecchio.
    Per farla breve, ad oggi : per i Netbook ( pc ultraportatili con diagonale dello schermo intorno ai 10 pollici, ma dalle fattezze simili ai portatili tradizionali) trovate delle piattaforme chiamate ATOM ( Intel) e Fusion (AMD) quindi sotto Sistemi operativi Windows/Linux. Queste due piattaforme hanno processori ( CPU) modesti adatti per lo più per la consultazione di pagine Web, videoscrittura, gestione e fruibilità di contenuti multimediali ( musica, foto, filmati) e piccole funzionalità d’ufficio. Le prestazioni irrisorie sotto la veste della grafica ( anche se AMD integra un comparto grafico leggermente superiore) rendono però di difficile usabilità i contenuti ( ad esempio) in HD ( ovvero 720p e 1080p). Il loro punto di forza e’ l’autonomia ( grazie alla batterie da 3 a 6 celle) che va da 4 fino a 8 ore ( a seconda dei modelli)
    Per quanto riguarda i Tablet ( per ora e sino all’uscita di Windows8 ) ci sono solo piattaforme ARM : questi prodotti si caratterizzano per lo schermo touchscreen dalla diagonale dai 7 ai 10 pollici, un peso sotto il kg e l’assenza di tastiera e mouse fisici salvo alcuni prototipi di recentissima fattura che cercano di integrare Tablet e netbook: quindi immaginate un netbook con lo schermo che si puo’ staccare sempre in versione touchscreen.
    (Preciso che ARM non e’ un produttore di processori ma un’azienza che da in licenza un’architettura : quindi lascia l’onere della produzione dei processori ai singoli acquirenti).
    I principali sono Ipad e ipad2 di casa Apple (quindi con iOS ) e tutti gli altri ( Galaxy tab e tab 10.1, Motorola Xoom, Asus Transformers, ecc) con Google Android : alcuni con la versione 2.3 Gingerbread pensata per smartphone ( quindi con schermi al massimo 4 pollici) con evidenti problemi di scalabilità della resuluzione della App perché inizialmente pensate per schermi di piccole dimensioni e versione 3.0 Honeycomb rilasciata in notevole ritardo e ancora non perfettamente funzionante tanto che è prevista un’altra release per fine anno.
    Sommando tutte queste informazione e’ facilmente comprensibile come Ipad e Ipad2 abbiano venduto milioni e milioni di prodotti mentre nessuno degli altri prodotti e riuscito a superare le centinaia di migliaia di unità vendute escluso il Galaxy Tab versione da 7 pollici che pare abbia venduto intorno al milione di unità ( in realtà si parla di unità consegnate/ordinate dai venditori).

    Prossimi capitoli:


    Capiamo cos'è e come funziona un computer (parte 2)

    Capiamo cos'è e come funziona un computer (parte 3)




    Articolo di stevemac79
     
    17 Giu 2011
    #1
  2. Stevemac79

    Stevemac79 Utente Molto Popolare

    Registrato:
    17 Set 2009
    Messaggi:
    797
    "Mi Piace" ricevuti:
    155
    Sequencer:
    Reason/Cubase
    Spero di non aver scritto troppe f********e cercando di banalizzare alcuni concetti :coffee:
     
    17 Giu 2011
    #2
  3. Matteo Passero

    Matteo Passero Utente Molto Popolare

    Registrato:
    24 Gen 2011
    Messaggi:
    891
    "Mi Piace" ricevuti:
    117
    Sequencer:
    Cubase 8
    mancano un po di cose esp alcuni sistemi operativi tipo ibim,unix,san ecc e altro:D e poi hai sbagliato tipo Linux ( base sul quale i sistemi Mac osx sono sviluppati) non e vero ,e costruito dalla base di unix mac ecc :D
     
    17 Giu 2011
    #3
  4. Arzael

    Arzael Utente Attivo

    Registrato:
    1 Ago 2010
    Messaggi:
    142
    "Mi Piace" ricevuti:
    32
    Sequencer:
    FL Studio
    Tempo fa ho scritto una "lezione" semplice sulle reti informatiche per l'esame di un mio amico e ho ancora il file, se vi interessa posso postarlo
     
    18 Giu 2011
    #4
  5. Stevemac79

    Stevemac79 Utente Molto Popolare

    Registrato:
    17 Set 2009
    Messaggi:
    797
    "Mi Piace" ricevuti:
    155
    Sequencer:
    Reason/Cubase
    Direi sicuramente di sì, anzi, dato che sto scrivendo le altre due parti, se vi va, potrei girarvele e potreste integrare/correggere ecc...di modo da mettere qui una "guida" che sia il piu' completa ed esatta possibile...

    :coffee:
     
    18 Giu 2011
    #5
  6. Efrem79

    Efrem79 Eroe del Forum

    Registrato:
    28 Gen 2007
    Messaggi:
    2.733
    "Mi Piace" ricevuti:
    424
    Sequencer:
    Studio One - MuLab - Orion
    Perché non diventi redttore? Io trovo i tuoi articoli sempre interessanti :coffee:
     
    18 Giu 2011
    #6
  7. Stevemac79

    Stevemac79 Utente Molto Popolare

    Registrato:
    17 Set 2009
    Messaggi:
    797
    "Mi Piace" ricevuti:
    155
    Sequencer:
    Reason/Cubase
    "Lei mi lusinga buon uomo"

    :coffee:
     
    21 Giu 2011
    #7
  8. Blackhat

    Blackhat Duke Nukem Moderatore

    Registrato:
    28 Gen 2010
    Messaggi:
    8.477
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.950
    significa che su ipad ecc non puoi visualizzare i video?
     
    23 Giu 2011
    #8
  9. Stevemac79

    Stevemac79 Utente Molto Popolare

    Registrato:
    17 Set 2009
    Messaggi:
    797
    "Mi Piace" ricevuti:
    155
    Sequencer:
    Reason/Cubase
    23 Giu 2011
    #9
  10. Stevemac79

    Stevemac79 Utente Molto Popolare

    Registrato:
    17 Set 2009
    Messaggi:
    797
    "Mi Piace" ricevuti:
    155
    Sequencer:
    Reason/Cubase
    Ovviamente, osservazioni, correzioni, precisazioni e quant'altro sono ben accette!:coffee:
     
    24 Giu 2011
    #10
  11. Stevemac79

    Stevemac79 Utente Molto Popolare

    Registrato:
    17 Set 2009
    Messaggi:
    797
    "Mi Piace" ricevuti:
    155
    Sequencer:
    Reason/Cubase
    Consiglio di leggere anche le altre due parti dell'articolo pubblicate sino ad ora
     
    22 Lug 2011
    #11
  12. wubby

    wubby Canzonatore Mensile

    Registrato:
    19 Nov 2006
    Messaggi:
    3.537
    "Mi Piace" ricevuti:
    244
    Solo un appunto: LINUX è il kernel.
    Più precisamente la voce è: sistemi operativi basati su Kernel Linux.

    Debian, Suse, Red Hat, Ubuntu, Gentoo e milioni di altre che non mi vengon in mente... :coffee:
     
    23 Lug 2011
    #12