1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Guida Come installare e ottimizzare Windows 10 da zero (parte 1/2)

Discussione in 'Digital Audio Workstation e Computer per Musica' iniziata da Killer of Sound, 2 Mag 2020.

  1. Killer of Sound

    Killer of Sound Utente Kryptoniano Amministratore

    Registrato:
    3 Dic 2014
    Messaggi:
    7.039
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.821
    Sequencer:
    Ableton Live 10 (Suite)
    È assolutamente vietato riprodurre questa guida in altri forum o in altri spazi nel web senza il consenso dell'autore.

    Guida semplice su come installare Windows 10 da zero (parte 1/2)

    ✔ Requisiti - Cosa ci serve?
    • Una PenDrive USB da 8GB o più (come questa) su cui alloggiare Windows che andremo a scaricare;
    • Un secondo computer con cui scaricare e preparare Windows;
    • Un codice di attivazione che potremmo acquistare in seguito (ne parleremo nello specifico più avanti).
    ✔ Primo passaggio - Download della iso di Windows 10

    Come primo passaggio dovremmo recarci sul sito Microsoft (questo qui) e scaricare Media Creation Tool: ossia uno strumento indispensabile che consente di scaricare il file iso di Windows 10.

    Sito Microsoft.png

    Completato il download del tool avviamolo come amministratore e accettiamo i termini di licenza.
    In seguito ci verrà richiesto che operazione voler effettuare, e mi raccomando, selezionate l'opzione "Crea supporti di installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC".

    Seconda immagine.png

    Dopo aver cliccato su "Avanti" abbiamo la possibilità di scegliere la lingua e l'architettura.
    In questo caso dipende da voi e dal vostro computer.
    1. Lingua: presumo che vada bene per tutti "italiano";

    2. Architettura: vi consiglio di scaricare la versione 64 bit (x64) nel 90% dei casi.
      In caso possediate un computer non particolarmente performance con meno di 4GB di RAM allora selezionate la versione 32 bit (x86).

    Arrivati a questo punto è molto importante spuntare l'opzione "File ISO" anziché "Unità Flash USB".
    Nonostante questo tool consente di creare un'unità flash avviabile da BIOS noi ci affideremo ad un software terzo.
    Questo perché il Media Creation Tool tende a creare un supporto di installazione con possibili e inutili bug/problemi.

    terza immagine.png

    Bene, arrivati a questo punto non dobbiamo fare altro che indicare un percorso dove salvare il nostro file iso e partirà in automatico il download di Windows.
    (Durerà qualche decina di minuti in base alle connessione.)


    ✔ Secondo passaggio - Preparazione della chiavetta

    Terminato il download sarà necessario scaricare un secondo software opensource chiamato Rufus, il quale ci consentirà di creare un'unità flash avviabile da BIOS (link diretto).
    Prima di avviare Rufus come amministratore assicuriamoci di aver già inserito la nostra pendrive in una delle porte USB del PC.

    Ora avviamo Rufus e con la massima attenzione eseguite le mie istruzioni.
    • Selezionare da "Dispositivo/unità" la nostra chiavetta;

    • Sotto a destra clicchiamo "Seleziona" per ricercare la iso di Windows precedentemente scaricata.
      Rufus 1.png

    • Aperta l'immagine il software attribuirà automaticamente una serie di settaggi che possono andare bene.
      Da notare che la partizione del disco deve essere necessariamente in GPT affinché Windows 10 possa essere installato.

    Completati questi step possiamo cliccare su "Avvia" e attendere fino al termine dell'operazione.
    rufus 2 (1).png


    ✔ Terzo passaggio - Installazione di Windows 10

    È doveroso sottolineare che in questa parte non esiste una procedura standard; questo perché ognuno di voi avrà hardware diverso e le stesse operazioni potranno essere eseguite in maniera differente.

    Inserendo la chiavetta al PC a cui vogliamo installare Windows dobbiamo stabilire quella che viene chiamata "sequenza di boot".
    Possiamo immaginare il boot come una serie di processi necessari per avviare il sistema operativo.
    Tutto ciò che bisogna fare è aprire il "boot menù" dai tasti "F10, F11, F12" o altri (dipende dalla vostra scheda madre) durante l'accensione del PC.
    In genere viene indicato in qualche punto della schermata iniziale il tasto da premere per aprire il "boot menù".

    Nota: In alcuni casi questo tasto può essere disabilitato e dovrà essere abilitato manualmente dal BIOS.
    Potete comunque scrivere nei commenti se avete problemi di questo tipo.

    Avvio.png
    Immagine illustrativa


    Una volta aperto il "boot menù" dovete avviare quella che è la vostra chiavetta solitamente denominata (UEFI:nome-modello).


    Se avete effettuato correttamente tutti i passaggi comincerà l'installazione di Windows.
    Windows10_1803_Installazione_Lingua (3).png


    Nel momento in cui vi verrà chiesto il codice di attivazione non preoccupatevi, è possibile attivare Windows in seguito.
    Senza titolo.png


    Passaggio successivo
    passaggio.png


    Se desiderate effettuare un'installazione di Windows mantenendo tutti i vostri i file, in molti casi è possibile sovrascrivere il sistema mantenendo tutti i vecchi file in una cartella denominata "Windows.old" all'interno del Disco Locale ( C: ).
    Dalla schermata che segue potete decidere se formattare, eliminare o creare le partizioni.

    ➜ Utilizza il comando "Nuovo" se:
    • Avete un nuovo HDD/SSD che non ha ancora una partizione;
    • Avete eliminato tutte le partizioni disponibili e/o vorreste crearne altre.
    ➜ Utilizza il comando "Formatta" se:
    • Volete eliminare tutti i dati presenti in quella partizione (lo spazio rimarrà allocato).
    ➜ Utilizza il comando "Elimina" se:
    • Volete riallocare lo spazio nelle partizioni (soluzione consigliata se volete effettuare un'installazione pulita);
    • Windows dà errori che richiedono un altro tipo di partizione per proseguire.
    ➜ Utilizza il comando "Avanti" se:
    • Vuoi ignorare il resto dei comandi e mantenere tutti file nella cartella "Windows.old" sopracitata.
    Nota bene: In alcuni casi Windows potrebbe rifiutarvi la richiesta di mantenimento dei file per ovvi motivi (ad es. mancanza di spazio su disco).
    partizioni.png


    Arrivati fino a questo punto il processo di installazione è totalmente automatico e non dovrete fare nient'altro!

    Nota bene: Il sistema potrebbe riavviarsi automaticamente più volte prima di terminare l'installazione.


    Vi do appuntamento nella seconda parte di questa guida dove andremo ad ultimare, ottimizzare e attivare il nostro Windows 10!

    Seconda parte ➜ Link diretto


    Killer of Sound
     
    2 Mag 2020
    #1
    A Andrea Carboni, Tony Black, Nicolas-El e 3 altri utenti piace questo messaggio.