1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.
Nascondi Avviso
Desideri un tema scuro per MusicaDigitale?

Registrati e imposta la modalità notte!

Clicca qui per scoprire come attivarla!

Come ottenere un sound più realistico

Discussione in 'Sound Design' iniziata da ASmoke, 2 Lug 2020.

  1. ASmoke

    ASmoke Vincitore Canzone del Mese Moderatore

    Registrato:
    19 Ott 2018
    Messaggi:
    598
    "Mi Piace" ricevuti:
    633
    Sequencer:
    cubase forever
    Questo non è un tutorial, ma una discussione aperta in cui ognuno può portare le sue esperienze e conoscenze per ottenere un sound più realistico da un brano o da un singolo strumento.
    I pochi punti che vi elenco vengono da mie esperienze personali.

    1) Se riesco suono ( nel senso più pieno del termine) il più possibile, con la tastiera ( eh sì, anche le parti di basso e di percussioni a volte) e con la chitarra. Il risultato è un prodotto più realistico anche se impreciso ma considera che le correzioni sono comunque fattibili. Di sicuro la dinamica dello strumento ne guadagna, questo ci porta al punto 2.
    2) La velocity: se le parti sono troppo complicate o non ho molto tempo per provare e improvvisare, scrivo direttamente sul piano roll, ma assegno ad ogni nota velocity differenti magari anche di poco. Nella storia della musica non credo sia mai esistito un musicista che abbia suonato 2 note nello stesso identico modo. Poi certo, molto dipende dal genere che fai...
    3) perché non ci infiliamo anche qualche errorino? Ma sì 1/64 di ritardo o di anticipo non ha mai fatto male a nessuno o perché no, una nota che non c'entra nulla nell'accordo,a volume quasi 0....
    4)Il riverbero: attenzione arma a doppio taglio, da usare con cautela. Di certo bagnare qualche strumento in maniera consona, può fare la differenza. Personalmente non lo uso mai sul master, solo sulle tracce singole.
    5) ...quello che ti capita a seconda del tuo gusto personale e dell'esperienza ( tentativi ed errori funzionano a volte), che so una distorsione che richiama un ampli valvolare, un flanger vintage e chissà quante altre diavolerie si possono usare. Ci sono milioni di plug in, anche free, tra cui perdersi...
     
    2 Lug 2020
    #1
    A Steve Hen e AED piace questo messaggio.
  2. 3lackrose

    3lackrose Vincitore Canzone del Mese Utente VIP

    Registrato:
    6 Gen 2012
    Messaggi:
    499
    "Mi Piace" ricevuti:
    282
    Sequencer:
    Reaper 5.99
    Una cosa che sto provando è un oscillatore random sul transiente e pitch della batteria, (un tentativo di simulare come non viene colpita sempre nello stesso modo). Settato lieve, attorno 50-60 cent range massimo, andare oltre diventa troppo ovvio ed innaturale all'udito.

    Più avanti potrei provare settaggi differenti, forse in modo che si attivi solo i primi 30-40 millisecondi di ogni colpo, attivato ad ogni nota midi ad esempio (devo imparare ad impostare una cosa del genere in Reaper).

    In genere su un suono dalla coda lunga, come un piatto, assieme ad altri suoni nel mix non lo noti ma cè, però isolato si nota una vibrazione innaturale. Quindi forse lo toglierò da tali in futuro per lasciarlo a suoni più corti.

    Altra cosa... beh i round robin! Multipli take della stessa nota, vengono pescati a caso per diversificare una nota / colpo ripetuti continuamente. Poi ovviamente anche sample che cambiano a seconda della velocity. Un colpo forte non suona come un colpo debole, abbassare il volume non basta :)

    Parlando di dare un tocco più umano, giusto l'altro giorno mi sono imbattuto in questo. Vibrato più altre modulazioni aggiungono quel tocco in più se si parla di registrazione midi. In futuro potrei farci un pensierino.. forse. Ad occhio sembra uno strumento delicato però. Mi chiedo quanto sia affidabile in un live ad esempio od a lungo termine (prende un leggero colpo/strattone e comincia a malfunzionare).
     
    Ultima modifica: 2 Lug 2020
    2 Lug 2020
    #2
  3. Kappa

    Kappa Vincitore Canzone del Mese Utente VIP

    Registrato:
    18 Lug 2009
    Messaggi:
    3.593
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.335
    Sequencer:
    Cubase 7.5/Reason 11 suite
    la velocity specialmente nelle percussioni, snare, hat, e altro lungo tutto il brano dove sono costantemente presenti, un random velocity lo umanizza non facendoti sembrare Robocop, se si suonano ovviamente brani acustici fatti interamente al computer, essere imperfetti quel giusto che basta rende tutto più realistico, poi se si fa techno é un altra cosa, ma i generi dove richiamano strumenti acustici dovrebbero essere emulati nel pieno della loro natura. Soprattutto nello Snap.
     
    4 Lug 2020
    #3