1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Compressore sul master e limiter

Discussione in 'Finalizzazione e Mastering' iniziata da Antho Soundphantoms, 15 Set 2009.

  1. Antho Soundphantoms

    Antho Soundphantoms Partecipante

    Registrato:
    13 Ago 2009
    Messaggi:
    16
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Sequencer:
    Fruity Loops 8
    Ciao, volevo chiedere il vostro parere su come nella catena di mastering il compressore e il limiter devono lavorare, soprattutto in ambito di un master potente di una traccia techno ad esempio. Come fate per evitare che si perda la presenza del kick e come fate per quest'ultimo? grazie in anticipo :coffee::coffee:
     
    15 Set 2009
    #1
  2. MhARdCOre

    MhARdCOre Eroe del Forum

    Registrato:
    12 Set 2006
    Messaggi:
    7.331
    "Mi Piace" ricevuti:
    901
    Sequencer:
    Samplitude, FL Studio
    Non c'è un a soluzione specifica, di solito si interviene in base alla sorgente audio da processare
     
    15 Set 2009
    #2
  3. Massi

    Massi Eroe del Forum

    Registrato:
    28 Dic 2008
    Messaggi:
    3.814
    "Mi Piace" ricevuti:
    674
    Potrebbero essere mille cose ma penso sia soprattutto una questione di controllo della dinamica, sta tutto nel giusto uso del compressore in fase di mix. Il suono che si cerca bisognerebbe già trovarlo al termine di quest'ultimo.

    In fase di master (nei nostri casi) si va semplicemente ad alzare il livello RMS con un limiter ma è (molto) possibile, soprattutto quando si cercano settaggi estremi, che esso ci modifichi il suono del brano ad esempio tirando su certi riverberi o certi suoni indesiderati. In quel caso entrano in gioco la compressione e l'equalizzazione pre-limiting che servono a cambiare la risposta del limiter in modo da far variare il meno possibile il suono del master da quello del mix.

    Solitamente la catena è EQ-COMP-LIMITER ma può benissimo essere COMP-EQ-LIMITER o anche EQ-COMP-EQ-LIMITER-EQ, magari con eq diversi a seconda dello scopo o addirittura della banda che si vuole trattare.

    In ogni caso ogni limiter digitale dopo i 2-4dB di Gain Reduction inizia a fare disastri, anche i più costosi, è questo è da tenere in conto.

    Il mastering è un arte che non si può spiegare tanto a parole e che è dettata solo dal gusto artistico dell'ingegnere che viene messo in atto tramite le sue esperienze e conoscenze.

    Persino io (dico persino perché sono io che ho scritto queste cose e quindi si presuppone che le sappia fare e non perché sia un ingegnere di Mastering) a volte ho enorme difficoltà a mettere in atto tutto ciò sia per inesperienza che per mancanza di una situazione acustica ottimale come dovrebbe essere per lavori di fino come questo.

    Pensate che è più che risaputo tra gli uomini del mestiere che un'intervento di 1dB ai 100Hz, per esempio, è capace di modificare sensibilmente la percezione delle alte!! L'avreste mai detto?
     
    15 Set 2009
    #3
  4. MhARdCOre

    MhARdCOre Eroe del Forum

    Registrato:
    12 Set 2006
    Messaggi:
    7.331
    "Mi Piace" ricevuti:
    901
    Sequencer:
    Samplitude, FL Studio
    C'è anche da dire che se nell'ascolto di un tuo pezzo ti accorgi di qualche cosa che non va, o sei un bravo Ingegnere del Mastering o sei un pessimo Fonico.

    La migliore soluzione in questo caso è cercare di essere prima un bravo fonico cercando di ottenere il più possibile un buon Mix, poi solo per sfizio personale, divertirti a finalizzare un po' il tutto sperimentando con gli strumenti a disposizione.

    Tuttavia possiamo limitarci a una finalizzazione blanda poichè il vero Mastering non significa Equalizzare, Comprimere e Limitare, ma è una disciplina che va al di là delle nostre possibilità
     
    15 Set 2009
    #4
  5. flox

    flox Utente Molto Popolare

    Registrato:
    28 Apr 2009
    Messaggi:
    886
    "Mi Piace" ricevuti:
    122
    Io il compressore sul master non lo uso affatto come strumento di mastering e neanche per comprimere o ridurre la dinamica ma per lo stesso motivo per cui si usa su un bus. (pumping, gel, raggiungere un certo suono ecc) Del mastering me ne frego altamente. Il processo più sopravalutato in assoluto, comincia a starmi sulle OO. :D
     
    15 Set 2009
    #5
  6. MhARdCOre

    MhARdCOre Eroe del Forum

    Registrato:
    12 Set 2006
    Messaggi:
    7.331
    "Mi Piace" ricevuti:
    901
    Sequencer:
    Samplitude, FL Studio
    A me sta più sulle palle la leggenda ormai comunque che basti applicare un EQ e Comprimere il canale del Master per illudersi di star ad effettuare un Mastering.

    Questa fa parte della fase di Post-Produziono o Pre-Mastering ideale solo quando serve e soprattutto se non è possibile intervenire direttamente sul Mix.

    il VERO Mastering è tutt'altra cosa: il prodotto audio viene "Fissato" sui vari supporti di destinazione, una sorta di "Lucidatura" finale che non si ottiene nè con i processori di dinamica ne con gli EQ.

    Avete mai provato a sconvolgere una vostro brano ben bilanciato con un brano professionale altrettanto bilanciato?

    Il vostro suonerà da schifo, un brano Masterizzato professionalmente suonerà bene lo stesso.
     
    15 Set 2009
    #6
  7. flox

    flox Utente Molto Popolare

    Registrato:
    28 Apr 2009
    Messaggi:
    886
    "Mi Piace" ricevuti:
    122
    Sono d'accordo ma allora come mai se ne parla tantissimo in ogni azzo di forum quando quasi nessuno ha la possibilità di farlo?
     
    15 Set 2009
    #7
  8. invidia

    invidia Utente Attivo

    Registrato:
    26 Nov 2007
    Messaggi:
    154
    "Mi Piace" ricevuti:
    25
    perché è un nome figo, se lo chiamavano imbrufoling non ne parlava nessuno :D

    in genere chi ne parla non sa nemmeno cos'è ... e chi lo fa veramente, non ne parla perché è forse una delle operazioni più noiose di tutto il processo creativo, a parte forse quello di mettere i cd negli scatoloni per consegnarli :p
     
    15 Set 2009
    #8
  9. MhARdCOre

    MhARdCOre Eroe del Forum

    Registrato:
    12 Set 2006
    Messaggi:
    7.331
    "Mi Piace" ricevuti:
    901
    Sequencer:
    Samplitude, FL Studio
    Ma perché, forse per comodità, si associa il processo di Mastering alla Pre-Mastering come se fosse la stessa cosa.

    La disciplina del Mastering è antecedente al Pre-Mastering poichè quest'ultima si è approfondita da quando il mercato ha risentito la necessità di far Pompare sempre di più i suoi prodotti.

    Se il Mastering prevedesse semplicemente l'utilizzo di Limiter e tutte le escamotage per portare il suono a volumi spropositati, si può dedurre che se un brano non suoni forte, automaticamente non suoni bene.

    La disciplina del Mastering prevede che un prodotto audio suoni bene su tutti i supporti di destinazione e le fonti di ascolto, non necessariamente il volume forte del suono.


    AHAHA sicuramente anche per quello
     
    15 Set 2009
    #9
  10. flox

    flox Utente Molto Popolare

    Registrato:
    28 Apr 2009
    Messaggi:
    886
    "Mi Piace" ricevuti:
    122
    MhARdCOre sinceramente... a quanti serve il premastering in questo forum? E per raggiungere quale risultato tenendo conto che la probabilità maggiore è di rovinare tutto quello che di buono è stato fatto prima. Per suonare un po' più forte? Tantissime tracce che vengono pubblicate qua soffrono tanto degli effetti a ca**o messi nel master e si sente subito.
    Sarà ora che si cominci a capire che il mastering/premastering non è affatto necessario se non sei un professionista e non devi vendere. In caso contrario si paga (neanche tanto) e il mastering lo fa un professionista come è giusto che sia visto che non è un processo strettamente musicale.
     
    15 Set 2009
    #10
  11. SonicBlue

    SonicBlue Eroe del Forum

    Registrato:
    1 Ago 2007
    Messaggi:
    5.668
    "Mi Piace" ricevuti:
    590
    Sequencer:
    Ableton Live 8, Reaper 4
    Ma non c'era un tutorial su questo forum per fare il mastering? :LOL:
     
    15 Set 2009
    #11
  12. flox

    flox Utente Molto Popolare

    Registrato:
    28 Apr 2009
    Messaggi:
    886
    "Mi Piace" ricevuti:
    122
    Si... c'era un compressore con una threshold talmente alta che non comprimeva però faceva scena :D
     
    15 Set 2009
    #12
  13. MhARdCOre

    MhARdCOre Eroe del Forum

    Registrato:
    12 Set 2006
    Messaggi:
    7.331
    "Mi Piace" ricevuti:
    901
    Sequencer:
    Samplitude, FL Studio
    Aspetta che faccio il conto....... a Nessuno a meno che la loro necessità non si limiti a raggiungere un buon bilanciamento finale
     
    15 Set 2009
    #13
  14. Massi

    Massi Eroe del Forum

    Registrato:
    28 Dic 2008
    Messaggi:
    3.814
    "Mi Piace" ricevuti:
    674
    Infatti quel tipo di intervento, anche se sul master, rientra nella fase di missaggio!

    Giusta osservazione, infatti alla totalità del forum che chiede delucidazioni sul mastering (che secondo loro è ciò che fa la differenza tra i loro brani è quelli pro) interessano in realtà due cose: come fare una buona finalizzazione, ma soprattutto come fare un buon mix. Entrambe cose difficilmente spiegabili su un forum.

    Qua mi sfugge qualcosa, intendi che c'è un processamento e quindi una modifica del suono post-finalizzazione quando esso viene trasferito su supporti mobili? Forse ho interpretato male la parola Lucidatura!

    perché tutti son convinti che sia quella la chiave del successo e si sbagliano... e un po per la loudness war.

    Geniale l'Imbrufoling :D

    Più che noiose i ME non ne parlano perché c'è poco da parlarne... se commissioni un mastering (con il pre-mastering incluso come ormai è norma da decenni) e siedi vicino al fonico ti accorgerai che spesso altro non fa che usare qualche eq, qualche comp e qualche limiter. Ma non è nessuna novità e nessun segreto in merito a questo perché se vai sul suo sito o gli telefoni lui sarà ben felice di dirti tutto il suo setup e convincerti dei suoi mezzi.

    In realtà di mastering si parla spesso e volentieri ma è la gente che si accontenta e che vuole i numeretti magici.

    Se andrai una seconda volta dallo stesso fonico magari vedrai che su un brano che secondo te è simile al primo lui userà un'altra catena formata da altri processori usati in sequenza differente e con modalità differenti.

    Si è vero, anche gli strumenti hanno la loro parte, un solo eq o comp possono costare tranquillamente 5000 euro ma è la testa del fonico, le sue orecchie, quelli che pensano "in questo momento uso questo in questo modo perché voglio arrivare a questo risultato per poi fare quello" che fanno la differenza.

    Fammelo leggere che lo vendo su ebay e divento ricco! :D
     
    15 Set 2009
    #14
  15. Magma Kum

    Magma Kum Eroe del Forum

    Registrato:
    4 Gen 2006
    Messaggi:
    1.679
    "Mi Piace" ricevuti:
    290
    Sequencer:
    Live 8
    secondo me puoi eliminare anche il "su un forum".
    A mio avviso queste sono tecniche che si apprendono con l'esperienza... e poi come in tutto, c'è chi è portato per farlo e chi no... sempre imo ;)
     
    15 Set 2009
    #15
  16. MhARdCOre

    MhARdCOre Eroe del Forum

    Registrato:
    12 Set 2006
    Messaggi:
    7.331
    "Mi Piace" ricevuti:
    901
    Sequencer:
    Samplitude, FL Studio
    Ti faccio un esempio: individua in un film una parte dove mostra della gente che cammina per strada, magari non so, vista di fornte dall'alto.

    Ora prendi una buona video camera e fai la stessa identica ripresa cercando di mantenere le stesse caratteristiche di ripresa: cinepresa fissa e stesse angolature

    Ora guardali.... è la stessa cosa? entrambi ti trasmettono lo stesso senso?

    Ora sconvolgi entrambi i video con filtri, bilanciamento dei colori, saturazione e quant'altro... il risultato non cambierà: il primo sarà sempre un pezzo di un film mentre il secondo una semplice ripresa

    Se provi a guardare invece una ripresa professionale di un film, lo vedrai diverso rispetto alla stessa scena sul Film finito.

    Anche la fase di "lucidatura" di un film prevede una sorta di Mastering finale che caratterizza il contenuto, infatti guardandone il risultato finale è facile capire se si tratta di un Film, Soap Opera, Pubblicità.... Televendita, perché è questo lo scopo di chi crea il prodotto finale

    Stessa identica cosa con la Musica professionale
     
    15 Set 2009
    #16
  17. Massi

    Massi Eroe del Forum

    Registrato:
    28 Dic 2008
    Messaggi:
    3.814
    "Mi Piace" ricevuti:
    674
    Mmm... continuo a non capire bene, cioè, non ho afferrato se nell'esempio dei film parli di differenza dal punto di vista visivo o sonoro.

    Le differenze che ci possono essere tra una ripresa amatoriale e una cinematografica dal punto di vista audio sono innanzitutto nella qualità di acquisizione dei microfoni, dalla capacità dei tecnici del suono e per quanto riguarda la post-produzione dal fatto che spesso e volentieri l'audio viene doppiato e risintetizzato.. quasi mai i passi che sentiamo nei film o gli spari di armi da fuoco sono veri!! Sono tutti sintetizzati, campionati o montati per ottenere un effetto di maggiore scena.

    Per quanto riguarda il video idem, dipende dalla qualità delle cineprese, dall'abilità del direttore della fotografia e per quanto riguarda la post produzione anche dagli effetti speciali!

    Ma in entrambi i casi la vera differenza secondo me la fa la pre-produzione... nel senso che se do la mia ripresa amatoriale ad uno studio di post-production non la fa di certo diventare un film! Cioè da quanto ho capito quello che tu intendi per lucidatura (anche se non ho capito i mezzi) è una delle ultime fasi della post-produzione, no?
     
    15 Set 2009
    #17