1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Consiglio contratto e royalties

Discussione in 'Protezione e Promozione Musica (SIAE, label)' iniziata da maikol, 7 Mag 2020.

  1. maikol

    maikol Utente Attivo

    Registrato:
    1 Ott 2016
    Messaggi:
    60
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    Salve,

    Una label mi ha proposto per un mio brano il 70-30 dei diritti master e 50-50 per publishing.

    Come si generano? Che differenza c'è? Al momento sono iscritto a soundreef e spinnup anche se non ho mai distribuito niente.

    Questa label mi farà mix master e cover art e dice che solo per ripagarsi di queste spese avrà bisogno di almeno 30.000 stream su Spotify. Può essere?

    E poi sono sempre loro che dovranno darmi le credenziali per accedere a Spotify e altri music store simili?

    Accetto qualsiasi consiglio o suggerimento di cosa valutare.

    Grazie
     
    7 Mag 2020
    #1
  2. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.925
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.110
    Sequencer:
    Bitwig 3
    non è strano tutto ciò, soprattutto se la label è una affermata, certo se è una label piccola non ne vale la pena. Personalmente ho accettato il 70/30 con una label grossa, da 30 anni sul mercato,il titolare è un Dj di fama mondiale, inoltre ho potuto constatare come lavorano e come fanno girare la loro musica, hanno persone che si occupano solo di questo ed i contatti ovviamente sono tutti ad altissimo livello, per intenderci io faccio house music la mia traccia è arrivata da David Morales alla bbc, hanno dei pannelli di controllo dove tu puoi vedere chi ha scaricato la traccia ed i loro feedback, ne converrai che il 30% in questi casi ne vale la pena accettarlo
     
    8 Mag 2020
    #2
    A MRK_LAB piace questo elemento.
  3. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.208
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.371
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Amen.
    70/30 sul master è riferito alle vendite/streaming.
    50/50 di publishing è riferito alla parte autorale ovvero quanto ti viene riconosciuto in termini di SIAE e/o altre società di collecting asspciate.
    Ricordo che quando si firma un contratto (e sono tutti uguali) si sta cedendo TOTALMENTE la proprietà dell'opera ovvero il pezzo non è più di chi lo ha composto ma , contestualmente , il publisher o editore che dir si voglia vi riconosce un tot di punti/percentuale e royalties , ma a tutti gli effetti il brano non è più vostro e la gestione dell'opera è completamente a discrezione della controparte contrattuale.

    30000 stream su spotify equivalgono a circa 100/120 euro e come già detto sopra da @JAGO è ragionevole nelle misura in cui la Label è carrozzata altrimenti è il classico furto delle label sfigate a discapito degli sprovveduti.
    Anni fa , quando ancora si stampavano solo ed escludivamente vinili per la musica da club era norma trovare sul contratto la clausola che prevedeva che la vendita delle prime 100/200 copie non venisse conteggiata per coprire le spese di mastering e promozione.

    No , per spotify for artist il claiming devi farlo tu in prima persona , meglio se tramite l'account di Facebook.
    comunque Spotify for Artist non è uno store ma una piattaforma statistica di controllo , questo in tutto il pianeta tranne che negli USA dove ha funzioni più evolute di cui è inutile parlare.
    Non si entra negli store se non per comprare.
     
    8 Mag 2020
    #3
    A JAGO piace questo elemento.
  4. maikol

    maikol Utente Attivo

    Registrato:
    1 Ott 2016
    Messaggi:
    60
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    50/50 di publishing è riferito alla parte autorale ovvero quanto ti viene riconosciuto in termini di SIAE e/o altre società di collecting associate.

    Cioe? Per quelli master ti pagano tutte le volte che il pezzo viene trasmesso, ma le altre, come si generano? Quando nascono? Qucuno può farmi un esempio, così giusto per capire.

    E comunque che negli store si entri solo per comprare. Perché Spotify è simili sono anche store ma non solo store. Dunque penso Che anche se sono stato infelice nell uso dei termini il senso si è ampiamente capito.

    E poi l account per artisti mi ha detto Spotify che deve farlo direttamente chi distribuisce il brano.
     
    8 Mag 2020
    #4
  5. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.208
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.371
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Sono due le fonti di rendita , una riguardante il "master" ovvero la vendita del brano online (o fisico se previsto) e la sua diffusione tramite i servizi di streaming , questi (stores e servizi di streaming) pagano soldi al publisher che ti gira la quota convenuta.
    La seconda fonte riguarda il collecting dei diritti d'autore , in questo caso servizi di streaming , radio , discoteche e quant'altri utilizzino musica vanno a pagare un tot alle varie società come siae , buma , suisa etc. e queste a loro volta restituiscono un tot al publisher che te ne riconosce una parte come da contratto.
    E no , spotify non è uno store , è un servizio di streaming , come deezer o YouTube.
    Amazon , googleplay , itunes etc sono stores.
    Quasi , Spotify e spotify artist sono due cose distinte.
    Il profilo di spotify lo genera automaticamente il sistema (di spotify ovviamente) quando gli viene inviato un brano dal distributore digitale che usa il publisher.
    A quel punto puoi fare il claiming del profilo di spotify for artist per conto tuo.
    Non ha senso lasciarlo fare a loro perché fa capo alla tua email personale.
     
    8 Mag 2020
    #5
    A JAGO piace questo elemento.
  6. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.925
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.110
    Sequencer:
    Bitwig 3
    Concordo con MRK, posso aggiungere che quando ti creerai il tuo spotify artist (ovvero quando lo reclamerai) loro faranno verifiche se sei o no un artista, se sei o no l'artista autore di quali tracce, se hai profili artista su altre piattaforme (e conviene averne, almeno dovresti avere una pagina Facebook artista poichè te la controllano di sicuro).Un consiglio, quando comincerai ad avere tracce su spotify, segnalale attraverso soundreef alle varie playlist inerenti il tuo genere
     
    9 Mag 2020
    #6
    A MRK_LAB piace questo elemento.
  7. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.208
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.371
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Se non ricordo male utilizzando face per il claiming è requisito necessario la pagina artista il che ovviamente presuppone che si abbia anche una pagina personale.
    Occhio che la email associata a face sia attiva e funzionante perché è tramite quella che avverranno le comunicazioni.

    Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
     
    9 Mag 2020
    #7
    A JAGO piace questo elemento.
  8. maikol

    maikol Utente Attivo

    Registrato:
    1 Ott 2016
    Messaggi:
    60
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    Grazie ragazzi, più o meno inizio a fare un pochino chiarezza. :)

    Volevo chiedere un altra cosa se potete aiutarmi.

    Quando compongo un brano poi lo registro su soundreef, però senza codici isrc.
    Dite che ha un senso? Faccio bene?

    Comunque ho deciso di provare con questa label almeno per iniziare a capire come funzionano determinati meccanismi e magari poi poter iniziare anche a pubblicare gli altri brani in maniera indipendente. Ovviamense sempre se non cambiano idea perché mi hanno detto che sono un zero social e quindi non sanno ancora se vogliono rischiare. :p

    Buona domenica a tutti!!
     
    10 Mag 2020
    #8
    A JAGO piace questo elemento.
  9. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.925
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.110
    Sequencer:
    Bitwig 3
    Non ha molto senso è un po come caricare la traccia su SoundCloud in privato, solo per reclamarne la paternità il momento in cui te la soffiano.
    Su questo però aggiungo una cosa, nella mia esperienza (ho quasi 50 anni e faccio musica da un po), non mi è mai accaduto di vedere una label fregarsi una traccia da uno sconosciuto, se lo sconosciuto è uno forte, beh cercano di pubblicare i suoi lavori e non di prendersi una traccia.
     
    10 Mag 2020
    #9
    A IDK e MRK_LAB piace questo messaggio.
  10. maikol

    maikol Utente Attivo

    Registrato:
    1 Ott 2016
    Messaggi:
    60
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    Se invece ci mettessi i codici ircs invece avrebbe più valore? Cioè legalmente. Non so, chiedo. Soundreef a cosa dovrebbe servirmi? :D
     
    10 Mag 2020
    #10
  11. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.925
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.110
    Sequencer:
    Bitwig 3
    Sul sito di soundreef ci sono tutte le informazioni su cosa tutelano e loro sono molto più precisi di me.
    Se sei agli inizi, non starei troppo a preoccuparmi, l'unica cosa della quale ti dovresti preoccupare è fare musica e divertirti, se sono rose fioriranno inoltre ci sono figure professionali che si occupano proprio di tutta la burocrazia
     
    11 Mag 2020
    #11
    A MRK_LAB piace questo elemento.