1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Cubase: traccia MIDI o traccia Instrument?

Discussione in 'Cubase' iniziata da Luc27, 2 Ago 2019.

  1. Luc27

    Luc27 Nuovo Iscritto

    Registrato:
    2 Ago 2019
    Messaggi:
    39
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum, mi sono avvicinato da poco al mondo dell'orchestrazione virtuale perché vorrei portare in "digitale" un pezzo classico (per puro divertimento). Utilizzo Cubase 9.5 pro e le librerie di kontakt (si lo so che non sono le migliori in circolazione..) e vorrei registrare tutti i singoli strumenti (ovviamente in MIDI per poterli utilizzare col VST) separatamente...quindi avrei circa 25 tracce (violini I e II, viole....flauto 1 e 2, clarinetto 1 e 2 ecc.) e mi sono sorti diversi dubbi:
    è meglio utilizzare una traccia MIDI per ogni strumento e quindi inviare l'uscita a due istanze di Kontakt (cambiano i canali per ogni traccia) oppure è meglio avere tutte tracce instrument e quindi un istanza di kontakt per ogni strumento? Considerando che poi probabilmente dovrò fare diverse automazioni del vst per ogni traccia, vorrei poterle trovare sotto la traccia stessa e non sotto alla traccia VST, per una questione di comodità.

    E in più non vorrei che utilizzando 25 istanze di kontakt il pc non regge il carico di lavoro, anche se è abbastanza performante. Utilizzare solo 2 istanze di kontakt con all'interno caricati 25 suoni diversi con canali diversi (16 sulla prima istanza e 9 sulla seconda per esempio), è meno pesante rispetto a 25 istanze di kontakt con ognuna il proprio strumento?
    Spero di essere stato chiaro :D
     
    2 Ago 2019
    #1
  2. Kappa

    Kappa Vincitore della canzone del mese Utente VIP

    Registrato:
    18 Lug 2009
    Messaggi:
    3.329
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.112
    Sequencer:
    Cubase 7.5/Reason 8.1
    mi sembra logico aprire un vst multitimbrico ed assegnare ad ogni timbro un uscita audio diversa, che aprire ipoteticamente 20 vst multitimbrici, quando lo puoi fare con uno solo. magari puoi aprirne il numero sufficiente che ti serve per coprire tutte le uscite audio. non so quanto carica la cpu il kontakt, di certo un solo kontakt pesa meno rispetto a 5 kontakt con un singolo timbro caricato in ognuno, quando potresti mettere 5 timbri in uno solo. In finale dipende dalle prestazioni del tuo pc, ma se crei un solo kontakt hai il vantaggio di creare un preset e ricaricare tutti i timbri in una volta sola in un solo kontakt.

    le istanze dello stesso kontakt non credo pesino, ma non ne capisco il senso se hai 10 timbri in un kontakt è normale che si creano più istanze dello stesso ma con canali midi diversi, se vuoi suonare più strumenti all'interno dello stesso contakt esattamente come halion.
     
    3 Ago 2019
    #2
    A Luc27 piace questo elemento.
  3. Luc27

    Luc27 Nuovo Iscritto

    Registrato:
    2 Ago 2019
    Messaggi:
    39
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Il senso é che usando un kontakt diverso per ogni timbro posso usare le tracce instrument, e nel momento in cui le articolazioni che posso cambiare con i key switch non sono sufficienti, riapro sulla stessa istanza lo stesso timbro aggiungendo le articolazioni mancanti. Questa cosa la potrei fare anche usando 1 kontakt per sezione magari (1 per gli strings, 1 per i brass..) ma il problema é che poi avrei una traccia del vst dove vado a scrivere sotto le automazioni.. E sarebbero tutte insieme. In questo caso invece con la traccia instrument avrei tutte le automazioni separate e sarebbe più comodo. Grazie comunque proverò come hai detto tu. :D
     
    3 Ago 2019
    #3
  4. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.502
    "Mi Piace" ricevuti:
    892
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Uso il 9.5 per lavoro e purtroppo devo dire che la steinberg ha un po toppato (senza risolvere) nella gestione dei vsti multi out.
    Si può anche aprire un'istanza track instrument e poi previa attivazione delle uscite supplementari creare n tracce midi propriamente assegnate , il problema (secondo me) salta fuori con la syncro arrange<>mix console.
    In questa maniera selezionando una traccia midi sull'arrange il focus sulla MC andrà su quella (se visibile) o sul primo canale "audio" relativo all'istanza.
    Si può tamponare spostando (nell'arrange) le tracce canale vicino alle relative tracce midi ma lavorando con 70/80 tracce (cosa non rara) la cosa diventa visivamente ingestibile ed affaticante anche lavorando in folder.
    Quindi , per la mia esperienze ed il mio workflow (che comprendo non essere nè unico nè perfetto) meglio optare per una traccia instruments monocanale per istanza.
     
    7 Ago 2019
    #4
  5. Luc27

    Luc27 Nuovo Iscritto

    Registrato:
    2 Ago 2019
    Messaggi:
    39
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Si in effetti alla fine ho optato anche io per questa soluzione, comunque ho visto che per ora (anche se sono solo all'inizio del progetto) vado avanti senza problemi con i 25 vst monocanale. Spero di non avere problemi neanche dopo :)
    Ditemi una cosa: sto facendo musica per orchestra, e ho sentito dire più volte che il riverbero dei singoli strumenti va eliminato quando si esportano le tracce audio per far fare il mixing ad un fonico esperto. Dal momento che il progetto su cui sto lavorando attualmente non dovrà essere mixato da nessuno, dato che lo sto facendo per gusto personale, mi consigliate ugualmente di eliminare il riverbero e rimetterlo successivamente?
     
    7 Ago 2019
    #5
  6. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.502
    "Mi Piace" ricevuti:
    892
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Quando sei sicuro di una parte fai un prerender solo di quella poi disattivi la traccia , così facendo alleggerisci la macchina e se devi correggere , riattivi , lavori sul midi e rirenderizzi.
    It depends , non è un assioma.
    Se finalizzerai tu il lavoro regola gli effetti come più ti pare opportuno.
    Lavorando con studi di mixing esterni di nuovo , dipende.
    Io ad esempio di base tendo ad usare il materiale che mi mandano da lavorare , se poi una (o più tracce) hanno bisogno di maggior attenzione richiedo il dry.
    In effetti però taluni studi vogliono il dry a prescindere.....e di nuovo dipende , dalla qualità di base del materiale e dal tipo di lavori/interventi che si deve fare sul mix.
    Come detto sopra,
    Come consiglio ti dico che il riverbero (in genere) è sempre troppo , ma proprio sempre !
    :ROFLMAO:
    Una buona scrittura ed una scelta di suono qualitativa e coerente portano quasi sempre a percentuali di wet minime.
    Sopratutto mai bagnare a prescindere !
    Una certa differenziazione di piani sonori dovuta a suoni + dry rispetto a suoni + wet aiuta la profondità del mix e da in ogni caso un tono più PRO alla produzione.
     
    7 Ago 2019
    #6
  7. Luc27

    Luc27 Nuovo Iscritto

    Registrato:
    2 Ago 2019
    Messaggi:
    39
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Grazie per i preziosi consigli! Li terrò a mente! Per quanto riguarda il riverbero no, non lo uso sempre, a volte non ce n'è bisogno. Avevo però visto che esiste un vst (virtual sound stage 2) che ti permette di inserire gli strumenti in un palco e a seconda di dove sono posizionati avrai un diverso riverbero (per lo meno ho capito così). Lo conosci? Se fosse, cosa ne pensi? Ripeto sono domande di curiosità, e per capire come lavora chi del mestiere... (non vi rubo il lavoro... Faccio tutt'altro ;))
     
    8 Ago 2019
    #7
  8. Kappa

    Kappa Vincitore della canzone del mese Utente VIP

    Registrato:
    18 Lug 2009
    Messaggi:
    3.329
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.112
    Sequencer:
    Cubase 7.5/Reason 8.1
    convertire la traccia midi in audio, senza alcuno effetto ti da la possibilità di regolarlo in un secondo momento, ad esempio, se il riverbero non è nativo di un vst, ma è inserito nel canale audio della traccia midi, in questo caso basta copiare le impostazioni del canale, disattivare tutti gli effetti nel canale audio della traccia suonata, fare la conversione tra midi e audio, e incollare le impostazioni del vecchio canale in quello nuovo. Così potrai dosare il riverbero come meglio credi, in caso contrario una traccia audio convertita con già il riverbero non si potrà più togliere, al massimo intervenire sulla sua coda, ma la presenza del riverbero sarà sempre costante. Quindi per un mio consiglio personale, che tu lo debba dare a qualcuno o che lo faccia per te, non applicare mai effetti a tracce audio convertite che poi potresti pentirtene, è sempre meglio farlo dopo. Inoltre parlando di istanze, puoi crearti un canale fx, dove aggiungerai un riverbero che in ogni mandata del canale audio assegnerai a tutti gli strumenti che vuoi, ovviamente avrai la stessa configurazione di riverbero per tutti, ma in questo caso usi un solo riverbero, e non 50 uno per ogni canale magari simili l'uno tra l'altro. ...tramite mandata, colonna di destra puoi dosare l'intensità dell'effetto diverso per ciascun canale. Si può lavorare pulito e più leggero, ...escludendo il fatto che tu non abbia nel progetto riverberi di natura totalmente diversi. A volte caricare troppo i progetti, non solo metti in difficoltà il computer (anche se quelli attuali sono belli tosti) ma probabilmente metti nelle condizioni il software dopo un po di svalvolare e andare in tilt e chrashare ...il mio autosave non riposa mai ..la musica classica in ambiente digitale è una vera arte di missaggio di impostazioni ambientali, panoramica, e quant'altro ...non è cosa facile.
     
    8 Ago 2019
    #8
    A ASmoke piace questo elemento.
  9. ASmoke

    ASmoke Vincitore della canzone del mese Utente VIP

    Registrato:
    19 Ott 2018
    Messaggi:
    267
    "Mi Piace" ricevuti:
    223
    Sequencer:
    cubase forever
    Sono d'accordo con @Kappa, se il progetto è molto importante e pesante, e necessita di un missaggio miratissimo all'ambienza e alla dinamica degli strumenti ( come se suonasse una vera orchestra tanto per intenderci ), credo che la conversione da midi dry ad audio sia fondamentale.
     
    8 Ago 2019
    #9
  10. Luc27

    Luc27 Nuovo Iscritto

    Registrato:
    2 Ago 2019
    Messaggi:
    39
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Ho capito. Grazie mille a tutti! Magari allora metto il riverbero solo durante la fase di registrazione, e lo tolgo in fase di conversione delle tracce audio :D avrei un sacco di domande da farvi, ma per adesso mi limito a ringraziarvi :ROFLMAO:
     
    8 Ago 2019
    #10