1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Dithering?

Discussione in 'Finalizzazione e Mastering' iniziata da Laszlo, 25 Nov 2009.

  1. Laszlo

    Laszlo Utente Attivo

    Registrato:
    25 Nov 2009
    Messaggi:
    50
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Logic Pro 8, Ableton Live 7
    Ciao a tutti, ma cosa diavolo è il dithering?

    Ho trovato questa spiega, della quale sinceramente non ho capito praticamente niente!
    Il dithering, nella elaborazione numerica di segnali, è una forma di rumore con una opportuna distribuzione, che viene volontariamente aggiunto ai campioni con l'obiettivo di minimizzare la distorsione introdotta dal troncamento nel caso in cui si riquantizzino i campioni stessi.
     
    25 Nov 2009
    #1
  2. dj_maverik

    dj_maverik Utente Molto Popolare

    Registrato:
    24 Set 2006
    Messaggi:
    59
    "Mi Piace" ricevuti:
    11
    Sequencer:
    FL Studio
    in poche parole, per esempio, se ti dovesse capitare di usare dei samples/suoni con frequenze di campionamento alte (tipo 96khz a 24/32bit) nel momento in cui dei riportare il brano alla qualità CD (44.1khz 16bit) nel ricampionamento i samples perdono di qualità (si perdono informazioni)... Il dithering, tramite un algoritmo, aggiunge un rumore particolare al suono facendo in modo che l'orecchio non percepisca questa perdità di qualità.

    visto che in sostanza si tratta dell'aggiunta di un rumore al brano, a mio parere conviene applicarlo se necessario solo una volta, alla fine di tutti gli effetti. :nota: :nota: :nota:

    ciao ciao

    Mav :coffee:
     
    25 Nov 2009
    #2
    A 2 utenti piace questo elemento.
  3. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.633
    "Mi Piace" ricevuti:
    590
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    il dithering è il passaggio da 24/36 bit a 16 per essere messo su cd..sui BLURAY si inizia a tenere la qualità a 24 o 36 bit quindi il dithering è un processo che "forse" non servirà più...comunque il discorso è semplice..lavorando a 24 o 36, si hanno più informazioni, quindi il suono è semplicemente migliore e più definito..però poi va "compresso" a 16 bit per avere lo standard dei cd 44.100/16bit..il dithering detto in parole povere, riporta i dati a 16 bit, ma prendendo a caso alcune informazioni degli 8 bit troncati (nel caso di 24 bit)...in questo modo avrà alcune info dai 16 e alcune dai 24...ne risulterà che il suono anche se a 16 bit, suonerà meglio di uno registrato già in partenza a 16 bit.
    ..questo è detto "terra-terra" che se lo legge qualche tecnico mi spara..comunque credo renda l'idea..

    ovviamente il dithering ha senso applicarlo se si sono effettuate registrazione a 24 o 32 bit..
     
    26 Nov 2009
    #3
  4. Efrem79

    Efrem79 Eroe del Forum

    Registrato:
    28 Gen 2007
    Messaggi:
    2.717
    "Mi Piace" ricevuti:
    411
    Sequencer:
    Studio One - MuLab - Orion
  5. Laszlo

    Laszlo Utente Attivo

    Registrato:
    25 Nov 2009
    Messaggi:
    50
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Logic Pro 8, Ableton Live 7
    Risposte esaurienti, grazie a tutti!:coffee:
     
    28 Nov 2009
    #5
  6. HuroChan

    HuroChan Partecipante

    Registrato:
    26 Ago 2009
    Messaggi:
    30
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Sequencer:
    Acid - Live - Reason
    Qui ci sono delle buone risposte (in inglese). E' il forum della Ableton, ma credo possa andare bene anche per chi non usa Live. C'è anche un test interessate per sperimentare e capire concretamente quali siano le differenze a seconda del tipo di dithering scelto, anche se ancora non l'ho provato.

    Which Dither?
     
    23 Apr 2010
    #6
  7. Cian

    Cian Utente Attivo

    Registrato:
    12 Apr 2010
    Messaggi:
    151
    "Mi Piace" ricevuti:
    19
    Sequencer:
    pro-tools, logic, puredata
    il dither serve se passi da una quantizzazione (il numero di bit, i più comuni 16 e 24) ad un'altra più bassa.
    ad esempio se registri a 24bit e poi bruci un cd (che è per forza a 16) dovresti metterci il dither.
    perché'?
    la quantizzazione sono gli step di volume nei quali il segnale è suddiviso durante il campionamento (l'abc della musica digitale).
    quindi se registri a 24bit il camionamento avviene su queste possibilità di volume. il cd però ha solo 16 di questi scalini,
    quindi per farla semplice, devi arrotondare il campionamento più preciso dei 24bit con il risultato di una leggera distorsione d'ampiezza del segnale originale.
    di solito però è una cosa che non si percepisce (a patto di non essere un mastering eng.) se non sulle code sonore, ovvero dove il volume tende a zero.
    il dither che fa? aggiunge "rumore" digitale ovvero randomizza questi valori arrotondati per far sì che non ci si accorga di questa distorsione d'ampiezza.

    ... se non son stato chiaro prova a vdere qui
    http://it.wikipedia.org/wiki/Dithering
     
    23 Apr 2010
    #7