1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.
Nascondi Avviso
Desideri un tema scuro per MusicaDigitale?

Registrati e imposta la modalità notte!

Clicca qui per scoprire come attivarla!

Domande sugli arrangiamenti in genere

Discussione in 'Composizione e Arrangiamento' iniziata da LowKiddFanboy, 13 Ott 2017.

  1. LowKiddFanboy

    LowKiddFanboy Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Dic 2016
    Messaggi:
    300
    "Mi Piace" ricevuti:
    19
    Ciao a tutti ragazzi e buona sera. Sto incominciando a studiare qualcosa di armonia musicale e come credo sia giusto fare mi è venuta qualche domanda.

    Uno degli artisti che, musicalmente parlando, mi ha più influenzato in questo periodo è XXXTentacion. I suoi beat mi piacciono davvero assai, quindi mi sto studiando bene come vengono prodotti (con quale note e accordi).



    Prendiamo questo come esempio, qui sotto vi farò le domande e spero che qualcuno mi possa rispondere adeguatamente.

    1) Come mai ogni qual volta viene suonato l'accordo, soprattutto in questo genere, non si parte mai con una nota dell'accordo stesso? Forse perché la "simil dissonanza" crea un effetto carino per le orecchie?

    2) Tempo fa, le prime volte che producevo, avevo in mente questa cosa; se le note non sono uguali, quindi diverse, prendiamo caso DO-RE-MI-FA-SOL ed utilizzo tutte queste, la melodia viene meglio perché c'è più varietà di note. Attualmente però sto notando che molti dei beat che più mi piacciono sono formate da poche note che però creano una bellissima armonia tra di loro e con gli accordi. Qualcuno può dirmi appunto se è vero che bastano poche note in combinazione con dei belli accordi per creare una melodia magica? Anzi direi che è quasi fondamentale, perché volte molte usando tante note sembra che la melodia manchi di un senso logico, poi magari sono io che essendo poco esperto ed avendo studiato ancora relativamente poco mi faccio questi problemi.

    Vi ringrazio anticipatamente per rispondere ai miei quesiti, vi saluto e vi auguro una buona serata.
     
    13 Ott 2017
    #1
  2. Bedroom Orchestra

    Bedroom Orchestra Eroe del Forum

    Registrato:
    8 Set 2014
    Messaggi:
    1.603
    "Mi Piace" ricevuti:
    540
    Sequencer:
    REAPER, FL STUDIO, PRO TOOLS
    scusami tantissimo ma non ho proprio capito di cosa parli
    verissimo se bene una scala classica sia formata da 7 o piu o meno per altri tipi di scale, non è detto che l'utilizzo di tutte sia obbligatorio,pero tendo a precisare che piu che pensare a quali note usare si o no sia piu imporante pensare alla "progressione" ovvero se metto L'accordo x o la nota x dopo sarà meglio per creare una melodia/giro di accordi migliore la nota y pero il concetto è vasto e complicato e come gia detto prima in questo caso lo studio è d'obbligo. (nulla toglie che ci si puo arrivare ad orecchio ma li parliamo di altro)
     
    13 Ott 2017
    #2
    A LowKiddFanboy piace questo elemento.
  3. LowKiddFanboy

    LowKiddFanboy Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Dic 2016
    Messaggi:
    300
    "Mi Piace" ricevuti:
    19
    Grazie mille. Quello che dicevo io nella domanda é questo; prendiamo ad esempio un classico accordo di do maggiore.

    DO-MI-SOL.

    Spesso peró, soprattutto nella musica trap, quando viene suonato l'accordo, la mano destra e quindi la melodia non suona mai do, mi o sol, ma per esempio un la o un fa. Questa scelta perché viene fatta?
     
    14 Ott 2017
    #3
  4. Division

    Division Eroe del Forum

    Registrato:
    30 Giu 2009
    Messaggi:
    6.175
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.328
    Sequencer:
    Ableton live 10
    perché l'accordo é un accompagnamento x melodia.... la melodia ovviamente puo essere diversa dalle bote dell' accordo...
     
    14 Ott 2017
    #4
  5. LowKiddFanboy

    LowKiddFanboy Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Dic 2016
    Messaggi:
    300
    "Mi Piace" ricevuti:
    19
    Certo, sto studiando infatti che quando si usa un accordo in una tonalitá si possono usare tutte le note che ha appunto la tonalitá stessa. Io mi chiedevo peró se ci fosse una scelta nel mettere una nota che non faccia parte dell'accordo stesso, magari perché esce un suono diverso?
     
    14 Ott 2017
    #5
  6. Division

    Division Eroe del Forum

    Registrato:
    30 Giu 2009
    Messaggi:
    6.175
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.328
    Sequencer:
    Ableton live 10
    certo... cioé se tu hai scelto una scala per esempio ( cosa che molti artisti scelgono fin da prima di iniziare il progetto ) hai a disposizione tutte le note di quella scala per accordi melodia ecc, poi guardati pure le alterazioni in chiave.... ovviamente ci sono molti modi di lavorare e ogniuno ha il suo, e non é neanche obbligatorio usare una sola scala....

    comunque basta che provi tu stesso... cioé se vai per gradi vedi che ti riuscirá meglio....
    prova a scegliere una scala, creare un accompagnamento che ti piace con gli accordi e poi sopra prova a metterci una melodia nella stessa scala....
    poi con gli accordi prova le inversioni ecc
    un accompagnamento non é per forza detto che sia una triade, puoi pure usare piu note, come ne puoi usare anche due
     
    14 Ott 2017
    #6
  7. Bedroom Orchestra

    Bedroom Orchestra Eroe del Forum

    Registrato:
    8 Set 2014
    Messaggi:
    1.603
    "Mi Piace" ricevuti:
    540
    Sequencer:
    REAPER, FL STUDIO, PRO TOOLS
    allora la teoria è (detta alla buona per far capire tutti)
    Ho una Scala che o scelta prima o derivante dal giro melodico/accordi ti da delle note da usare o omettere.
    sul dato di quali note(ed alterazioni ovvero # & b) tu hai in scala crei degli accordi quindi se hai la scala di DO puoi fare tutti gli accordi con tonica (qulla che da il nome all'accordo) derivante dalla scala quindi per la scala di DO potrai usare gli accordi (con una progressione a scelta) di DO-RE-MI-FA-SOL-LA-SI (anceh se hanno note non facenti parte della scala) e una melodia che di base è sulle 7 note della scala che però possono presentare alterazioni "randomiche" per creare armonie migliori.
    E DIFFICILE IL CONCETTO E ANCOR PIU SPIEGARLO scusate se ho omesso o errato qualcosa per quanto io ferrato in cio spiegare non è mai semplicissimo.
    bhe li c'è il genio dell'arangiatore cioe io posso fare una melodia con le note degli accordi e fare un capolavoro oppure usare altre note, qui la regola è meno ferrea , a questo punto tecnicamente c'è solo da dire che se usi una nota che non stona va bene, ma poi bisogna vedere cosa ne esce fuori.
    un consiglio che ti do è studiare come si formano gli accordi :
    Maggiori
    Minori
    Setime (normali)
    Quarte e Seste
    con questi diciamo che ha una base per creare dei giri abbastanza originali e armonici.
    si dice rivolti xD
     
    14 Ott 2017
    #7