1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Dubbio su mastering

Discussione in 'Finalizzazione e Mastering' iniziata da sax19, 4 Mag 2014.

  1. sax19

    sax19 Utente Attivo

    Registrato:
    3 Ago 2005
    Messaggi:
    102
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Ciao a tutti :)
    Ho un dubbio che mi assale, praticamente terminata una traccia ho provata ad ascoltarla da vari computer e la qualità sonora è sempre ottima, però quando vado a mettere la traccia in auto ( su chiavetta ) la qualità audio si riduce terribilmente dandomi un suono ovottato su l'intera traccia, premettendo che non è stato fatto ancora un mastering sopra potrebbe essere quello il problema?
     
    4 Mag 2014
    #1
  2. Revolver

    Revolver Utente Molto Popolare

    Registrato:
    19 Dic 2012
    Messaggi:
    203
    "Mi Piace" ricevuti:
    129
    Sequencer:
    Logic / Fl Studio
    Lasciando stare il tipo di casse e impianto che c'è nell'auto.. ma una traccia finalizzata ha sempre bisogno di un mastering, anche minimo, perché c'è bisogno di dare quel tocco in piu che la traccia non ha.. :coffee:
     
    4 Mag 2014
    #2
  3. sax19

    sax19 Utente Attivo

    Registrato:
    3 Ago 2005
    Messaggi:
    102
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    ok perfetto ti ringrazio!!! :)) provvederò subito :)))
     
    4 Mag 2014
    #3
    A Revolver piace questo elemento.
  4. Revolver

    Revolver Utente Molto Popolare

    Registrato:
    19 Dic 2012
    Messaggi:
    203
    "Mi Piace" ricevuti:
    129
    Sequencer:
    Logic / Fl Studio
    Logicamente nel mastering includo anche un missaggio precedentemente fatto bene ;)
    Buon lavoro :coffee:
     
    4 Mag 2014
    #4
    A bisTURI e dj flex piace questo messaggio.
  5. dj flex

    dj flex Staff di MusicaDigitale Super Moderatore

    Registrato:
    29 Nov 2009
    Messaggi:
    3.316
    "Mi Piace" ricevuti:
    872
    Sequencer:
    fl studio 9,cubase 5
    quoto!:)
     
    4 Mag 2014
    #5
    A Revolver piace questo elemento.
  6. Revolver

    Revolver Utente Molto Popolare

    Registrato:
    19 Dic 2012
    Messaggi:
    203
    "Mi Piace" ricevuti:
    129
    Sequencer:
    Logic / Fl Studio
    :LOL:(y)
     
    4 Mag 2014
    #6
    A dj flex piace questo elemento.
  7. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Il problema è tipico dei lavori realizzati in un ambiente non trattato e/o con un sistema di monitoraggio inadeguato. Il mastering può risolvertelo, ma solo se viene eseguito da qualcun altro che non sia tu, ed in un ambiente idoneo. Questo non perché tu non ne sia all'altezza, intendiamoci ;) ma perché i problemi di spettro che a causa del tuo sistema ambiente+monitoraggio non sei in grado di individuare in mix, non li individuerai neppure in mastering. Una stanza non trattata dà problemi soprattutto sulla parte bassa dello spettro, dove il rischio (anzi, la regola) è avere certi range enfatizzati ed altri molto attenuati. Se a questo aggiungi l'ascolto con monitor piccoli (comunque dei nearfield), ne consegue che i tuoi lavori avranno delle basse "perfette" (ovvero così come vorresti che fossero) sulla tua postazione o in situazioni simili, ed una risposta del tutto sbilanciata (che tu descrivi come suono "ovattato") in situazioni radicalmente diverse. In realtà quindi perfette non sono, perché hai dei range in cui non sei assolutamente in grado di sapere cosa accede realmente al tuo mix.
    L'ascolto in automobile (che di solito gestisce la parte bassa dello spettro in modo particolare, per compensare ciò che si perde nel rumore di fondo) è implacabile nell'individuare queste criticità, più che non l'ascolto su pc, iphone, ipod e simili, la cui risposta sulle basse è in genere ben lontana dal "fedele" e sicuramente più tollerante. Se il tuo mix è bilanciato in partenza, non c'è ragione per cui debba suonar male in auto, anche senza mastering. Di conseguenza, il problema è lì.
    Lo risolverai solo con un mastering almeno "consapevole", se non professionale, oppure correggendo alla radice il tuo ambiente di produzione.
     
    5 Mag 2014
    #7
    A Revolver e giubox piace questo messaggio.
  8. guest

    guest Ospite


    Confermo tutto, se il mix è buono, il Mastering aggiunge solo la percezione di rms superiore.
    Si può sistemare qualcosa, ma non si può recuperare un mix inadeguato.
     
    5 Mag 2014
    #8
    A cavaliereinesistente e giubox piace questo messaggio.
  9. giubox

    giubox Utente Molto Attivo

    Registrato:
    8 Mag 2009
    Messaggi:
    370
    "Mi Piace" ricevuti:
    88
    Sequencer:
    Fl studio, Ableton live
    Una curiosità, dato che ormai mi sembra di capire che quei sul forum sei un guru :) di norma per te quali sono i range che andrebbero enfatizzati e quali altri attenuati sulle basse frequenze nel genere commerciale? lo dico perché nonostante io ho la mia tecnica fatta in casa che può essere corretta o meno...(spesso adoro usare il maxbass per enfatizzare alcune basse frequenze) rimango sempre molto affascinato dal parere di un esperto in materia :)
     
    5 Mag 2014
    #9
  10. guest

    guest Ospite

    Non c'è una regola purtroppo, ogni brano ha una propria vita, a volte servono più basse, a volte più alte, anche se @cavaliereinesistente è un guru, non può ancora fare miracoli e darti una risposta (credo lol).
     
    5 Mag 2014
    #10
    A giubox e cavaliereinesistente piace questo messaggio.
  11. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Provo a ribaltare il problema, ovvero non sono un guru ma tento di risponderti lo stesso ;)
    Vero quel che dice @Onoa, ma vero anche che le distrubuzioni spettrali sono abbastanza standardizzate per genere musicale, basta analizzare un po'di spettri di brani commerciali per vedere che invariabilmente hanno un roll-off meno pronunciato dai 5kHz in su rispetto al pop ed al rock (ovvero tendono a suonare più brillanti ma anche più aspri), scendono abbastanza linearmente, e la classica enfasi che di solito si ha sugli 80Hz è leggermente spostata verso il basso, più verso i 60-70Hz; ma è anche vero che sotto a questo cut-off tendono poi ad avere un roll-off piuttosto marcato, come in tutti gli altri generi. Spesso ho notato anche un po'più di vuoto del normale sui 200-300Hz, cosa che tende a dare un impatto più strong ma anche un po'più freddo. Poi la casistica è ovviamente molto ampia, e soprattutto cosa enfatizzare dipende dal materiale che stai trattando.
    Il maxxbass è un semplice harmonic-enhancer per le basse, ovvero prende la parte bassa dello spettro e la "addiziona" delle sue armoniche superiori; in questo modo hai un aumento di intelleggibilità della parte bassa su sistemi di ascolto piccoli, che tipicamente hanno risposta in frequenza debole al di sotto di un certo range; parti basse che sparirebbero, o quasi, rimangono invece come "imprinting" nelle loro armoniche superiori. Da usare con parsimonia, e soprattutto, ancora, con un sistema di ascolto che ti consenta di capire se nel contempo stai facendo casino sulle basse (non per niente il maxxbass, come altri suoi simili, ti consentono di rollare via la parte bassa dopo averla rinforzata nelle armoniche superiori... come dire, se mi usi, vuol dire che prevedi un ascolto su casse piccole, e allora tanto vale prevenire casini addizionali su quelle grandi... ;)
     
    Last edited: 5 Mag 2014
    5 Mag 2014
    #11
    A giubox piace questo elemento.
  12. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    P.S. un'altra ragione per cui nutro sempre un senso di cautela verso maxxbass & soci, è che va aggiungere armoniche superiori alle basse portandole ad interferire con altri range di solito già ben "affollati"... Quindi implica già in partenza un approccio al mix gestito in modo mirato e più accorto. IMHO. Questo non significa però che, usato bene, non possa dare i suoi frutti.
     
    5 Mag 2014
    #12
    A giubox piace questo elemento.
  13. giubox

    giubox Utente Molto Attivo

    Registrato:
    8 Mag 2009
    Messaggi:
    370
    "Mi Piace" ricevuti:
    88
    Sequencer:
    Fl studio, Ableton live
    Grazie mille per le risposte, sei stato molto gentile ed esplicativo ;) ne non disturbo, più in là ti chiederò qualche piccolo consiglio più nel particolare, se vedo che ho qualche dubbio amletico :)
     
    5 Mag 2014
    #13
  14. guest

    guest Ospite

    Considera che, tagliare dai 30hz in giù è routine, ma non significa che tagliare un kick o un basso a 80hz sia blasfemo.
    Personalmente le ritengo "linee guida", non regole.
    Inoltre tagliare le basse per riaggiungerle con maxxbass, è un controsenso a mio avviso, poi chiaramente, ognuno lavora a modo proprio.
     
    5 Mag 2014
    #14
  15. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Non è che tagli basse per riaggiungerle, aggiungi armoniche superiori e tagli in basso... Che sugli ascolti piccoli ha un suo perché...
     
    5 Mag 2014
    #15
    A giubox piace questo elemento.
  16. guest

    guest Ospite

    Indubbiamente, l'ho provato tempo fa, non mi ha entusiasmato, personalmente mi pareva un distorsore soft.
    Poi vabbè, magari non so usarlo, ma non mi ha colpito.
    Preferisco usare altri metodi per enfatizzare le frequenze, magari appunto distorsori multibanda.
     
    5 Mag 2014
    #16
  17. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Pure io. Infatti non lo uso.
     
    5 Mag 2014
    #17