1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Tutorial Gli accordi

Discussione in 'Guide e Tutorial Composizione e Arrangiamento' iniziata da DjLaurenz, 2 Dic 2006.

  1. DjLaurenz

    DjLaurenz Utente Molto Attivo

    Registrato:
    10 Feb 2006
    Messaggi:
    452
    "Mi Piace" ricevuti:
    13
    Sequencer:
    Logic - Ableton Live
    Se non avete letto la seguente guida sulle scale musicali, allora non vi conviene proprio leggere questo post; in ogni caso, farò come sempre del mio meglio per rendere la spiegazione più sciolta possibile, ma soprattutto, cominciatevi ad acquisire praticità con le scale, anche per quelle più "strane" (per esempio, costruite la scala di Fa# minore).

    Prefazione
    Per comprendere bene l'argomento degli accordi, dovete conoscere un po' le basi degli intervalli.
    L'intervallo è la distanza che intercorre tra due suoni: significa che noi abbiamo un primo suono ed un secondo suono che analizzandoli ne possiamo definire la quantità e il tipo di distanza che intercorre tra di loro.
    Prima di tutto, il primo suono rappresenterà sempre la tonica della scala maggiore: quindi, quando analizzeremo poi un intervallo con il secondo suono, lo dovremo individuare come se fosse un grado della scala data dal primo suono.
    Esempio: Do-Re - il Do (primo suono) ci dice che stiamo in scala Do maggiore, quindi il Re sarà il suo secondo grado.

    Per calcolare la quantità dell'intervallo, basta semplicemente contare la distanza tra le due note: se vi scrivo Do-Fa, sarà un intervallo di quarta, perché partendo dal Do, noi intercorriamo 4 suoni (Do-Re-Mi-Fa).
    Il problema è definirne il tipo (da adesso si chiamerà "specie") a causa delle numerose possibilità; principalmente, le specie ne sono due: maggiori e giusti.

    Per i primi tempi, daremo per scontato che qualunque intervallo noi troveremo durante la spiegazione siano sempre maggiori o giusti a seconda del grado del secondo suono.
    In conclusione, tutti gli intervalli maggiori saranno quelli di: seconda, terza, sesta, settima; mentre quelli giusti saranno quelli di: unisono (cioè quando le due note sono di uguale altezza), quarta, quinta e ottava.

    Ora qualche esempio:
    1) La-Mi: intervallo di quinta giusta
    2) Fa-La: intervallo di terza maggiore
    3) Sol-Mi: intervallo di sesta maggiore
    4) Re-Sol: intervallo di quarta giusta
    5) Do-Si: intervallo di settima maggiore

    Ora parliamo delle altre specie di intervalli.
    Se noi prendiamo un qualunque intervallo maggiore (per esempio, Do-Mi), e diminuiamo il secondo suono di un semitono (Do-Mib), l'intevallo avrà la stessa quantità, ma avrà una specie diversa; in questo caso diventerà minore.
    Per questo prima avevo scritto che ci sono numerose specie, perché ogni volta che prendiamo un intervallo e alziamo o abbassiamo il secondo suono di uno o più semitono, la specie di intervallo cambia; io vi elencherò solo quelli più comuni (perché ce ne sono certi che in MOLTI casi non accadono mai praticamente) facendo uno schemino semplice semplice:

    Intervallo iniziale | Semitoni | Intervallo finale
    --------------------------------------------------
    ______Maggiore______|____+1____| Aumentato
    ______Maggiore______|____-1____| Minore
    _______Giusto_______|____+1____| Aumentato
    _______Giusto_______|____-1____| Diminuito

    Facciamo qualche esempio in questione:
    1) Re-Sol#: intervallo di quarta aumentata (Do-Fa è di quarta giusta)
    2) La-Do: intervallo di terza minore (La-Do# è di terza maggiore)
    3) Sol-Re#: intervallo di quinta aumentata (Sol-Re è di quinta giusta)
    4) Do-Sib: intervallo di settima minore (Do-Si è di settima maggiore)
    5) La-Mib: intervallo di quinta diminuita (La-Mi è di quinta giusta)
    6) Fa-Sol#: intervallo di seconda aumentata (Fa-Sol è di seconda maggiore)

    Attenzione, capire questa cosa è molto importante quando poi costruiremo gli accordi.

    N.B.: alcuni di voi si domanderanno (giustamente): ma se io ho un intervallo Do-Mib (terza minore) e un altro intervallo Do-Re# (seconda aumentata), come mai Mib e Re# sono PRATICAMENTE la stessa nota (infatti corrispondono allo stesso tasto della tastiera) ma l'intervallo è diverso?
    Risposta: anche io ai primi tempi mi feci la stessa identica domanda, poi avevo capito che la classificazione degli intervalli senza lo studio applicato sul pratico, rimaneva sempre uno studio su una base puramente teorica... mi spiego meglio: è logico che se io alzo il Re di un semitono diventa Re#, come è logico che se io abbasso il Mi di un semitono diventa Mib e praticamente sono la stessa nota; l'errore sta proprio in quest'ultima parte: Re# e Mib NON SONO LA STESSA NOTA MA SONO LO STESSO SOUNO, cioè, anche se io ho due note che hanno nome diverso (come in questo caso), io ottengo lo stesso e identico suono, perché se la mettiamo su un fatto PURAMENTE teorico, per noi Re# e Mib non saranno MAI la stessa nota, ma nella pratica, avranno lo stesso suono (per la cronaca: questo è un caso di suoni "omofoni", cioè che hanno nome diverso ma lo stesso suono).
    Nello studio degli intervalli e nella costruzione degli accordi, è importante capire questa differenza sia per un fatto culturale, sia per un fatto di semplicità (anche se può sembrare assurdo :D).

    Dopo questa prefazione (anche se lunghetta ma necessaria), possiamo cominciare a parlare degli accordi.

    Gli accordi.
    L'accordo è un insieme di minimo tre suoni (dicesi "triade"); esistono principalmente 4 tipi di accordi: maggiori, minori, diminuiti e aumentati. Il primo suono di un accordo darà il nome all'accordo stesso (come nella scala).

    Per ottenere un accordo maggiore, prendo un primo suono, trovo l'intervallo di terza maggiore, trovo l'intervallo di quinta giusta (sempre rispetto al primo suono dell'accordo) e li metto insieme.

    Ora farò uno schema di come costruire un accordo maggiore (i numeri rappresentano i suoni):


    1_________________________________2_______________3
    ___Intervallo di terza maggiore___
    ___________Intervallo di quinta giusta____________

    Esempio: Accordo di Do maggiore

    Do________________Mi________Sol
    ___Int. 3° Mag.___
    _________Int. 5° Giusta_____


    Per ottenere un accordo di aumentata, è la stessa cosa dell'accordo maggiore, con la differenza che l'intervallo tra il primo e il terzo suono sarà di quinta aumentata invece che di quinta giusta:

    1_________________________________2_______________3
    ___Intervallo di terza maggiore___
    __________Intervallo di quinta aumentata__________

    Esempio: Accordo di Do aumentata

    Do________________Mi________Sol#
    ___Int. 3° Mag.___
    ______Int. 5° aumentata_____


    Per ottenere un accordo minore, è la stessa cosa dell'accordo maggiore, con la differenza che l'intervallo tra il primo e il secondo suono dell'accordo, sarà di terza minore invece che di terza maggiore:

    1_______________________________2_______________3
    ___Intervallo di terza minore___
    ___________Intervallo di quinta giusta__________

    Esempio: Accordo di Do minore

    Do________________Mib________Sol
    ___Int. 3° Min.___
    _________Int. 5° Giusta______


    Infine, per ottenere un accordo di diminuita, è la stessa cosa dell'accordo minore, con la differenza che l'intervallo tra il primo e il terzo suono dell'accordo, sarà di quinta diminuita invece che di quinta giusta:

    1_______________________________2_______________3
    ___Intervallo di terza minore___
    ___________Intervallo di quinta diminuita_______

    Esempio: Accordo di Do diminuita

    Do________________Mib________Solb
    ___Int. 3° Min.___
    _________Int. 5° Dim.________


    Lo so, è dura all'inizio, ma vi assicuro che dopo aver capito gli intervalli, sarà solo una via in discesa.
    Nel prossimo tutorial, vi spiegherò cosa c'entrano i gradi spiegati nel tutorial precedente con gli accordi.
    Per maggiori informazioni, potete visitare questi link:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Accordi_musicali
    http://it.wikipedia.org/wiki/Intervallo_(musica)
     
    2 Dic 2006
    #1
    A roby_pro e Levegő piace questo messaggio.
  2. Gas

    Gas Fondatore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.067
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.305
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    parlando di intervalli....questo è sbagliato:

    2) La-Do: intervallo di terza minore (La-Do# è di terza maggiore)

    almeno secondo me...


    parlando di accordi: anche questo mi sembra sbagliato...

    Esempio: Accordo di Do aumentata

    Do________________Mi________Sol

    se è un accordo di do aumentata non dovrebbe essere do-mi-sol# ????


    a parte questi due errori... ho capito tutto...
    non vedo l'ora di leggere la prossima lezione...complimenti laurenz!
     
    11 Dic 2006
    #2
  3. DjLaurenz

    DjLaurenz Utente Molto Attivo

    Registrato:
    10 Feb 2006
    Messaggi:
    452
    "Mi Piace" ricevuti:
    13
    Sequencer:
    Logic - Ableton Live
    Allora, se segui lo schema della scala maggiore, la scala di La maggiore è:
    La - Si - Do# - Re - Mi - Fa# - Sol# - La

    e credo che fin qui siamo d'accordo.
    Ora analizziamo l'intervallo in questione La - Do: è un intervallo di terza e su questo non ci piove; poi, analizzando la scala di La maggiore, notiamo che il terzo grado è il Do#, quindi: se fosse stato Do# era un intervallo maggiore, ma considerando che è un Do naturale (quindi abbassato di un semitono), da intervallo maggiore diventa minore.

    E' vero, hai perfettamente ragione, ma anche i più forti veramente a volte sbagliano. :cool:
     
    12 Dic 2006
    #3
  4. Gas

    Gas Fondatore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.067
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.305
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    ah giusto..sul primo mi ero dimenticato di controllare la scala.. :D

    sul secondo..comincio ad essere forte pure io!! :)
     
    12 Dic 2006
    #4
  5. Magma Kum

    Magma Kum Eroe del Forum

    Registrato:
    4 Gen 2006
    Messaggi:
    1.679
    "Mi Piace" ricevuti:
    290
    Sequencer:
    Live 8
    grazie laurenz sei sempre il meglio :D

    Nei prossimi giorni sentirete melodie composte da me che vi faranno rizzare i capezzoli!!!!! ;)
     
    12 Dic 2006
    #5
  6. Danny Logan

    Danny Logan Utente Molto Attivo

    Registrato:
    26 Ago 2006
    Messaggi:
    916
    "Mi Piace" ricevuti:
    45
    Grazie Laurenz,mi stò studiando le tue lezioni,molto utili per uno come me che non ha mai fatto musica.
     
    12 Dic 2006
    #6
  7. DJ_MarzioMix

    DJ_MarzioMix Utente Molto Attivo

    Registrato:
    13 Ago 2005
    Messaggi:
    823
    "Mi Piace" ricevuti:
    14
    Sequencer:
    FL STUDIO
    questo mi è gia piu complicato :D
     
    13 Dic 2006
    #7
  8. breakbeat

    breakbeat Utente Molto Popolare

    Registrato:
    29 Ago 2008
    Messaggi:
    142
    "Mi Piace" ricevuti:
    8
    Sequencer:
    Cubase 5.5.3
    incredibile ma dopo aver capito il discorso nota iniziale+t+t+s...ecc nell'altro post sono riuscito a capire anche questo subito,:D
     
    5 Ott 2008
    #8
  9. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    non c'è proprio la guida sulle scale musicali...è stata rimossa...
     
    15 Lug 2012
    #9
  10. Blackhat

    Blackhat Duke Nukem

    Registrato:
    28 Gen 2010
    Messaggi:
    8.457
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.954
    e non credo ci sia possibilità di riaverla
     
    16 Lug 2012
    #10
  11. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    Ska? controlla sto pdf...è troppo lungo secondo me...parecchi si rifiuteranno di leggere...
    link rimosso
    Va sintetizzato e anche parecchio
     
    16 Lug 2012
    #11
  12. Blackhat

    Blackhat Duke Nukem

    Registrato:
    28 Gen 2010
    Messaggi:
    8.457
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.954
    mi sembra invece molto completo. al di la di questo, non capisco perché l'hai postato qui.. oltretutto è protetto da copyright quindi credo tu abbia infranto diritti d'autore postandolo qui..per ora rimuovo il link..fammi sapere qualora il file fosse liberamente distribuibile..

    ciao
     
    16 Lug 2012
    #12
  13. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    ok allora lascio solo il titolo dell' ebook... Chi è interessato ad avere ulteriori informazioni cerchi su google:



    Le Scale e gli Accordi
    Fondamenti di Armonia
    Diteggiature per Chitarra
    di Paolo Guiducci
     
    16 Lug 2012
    #13
  14. Blackhat

    Blackhat Duke Nukem

    Registrato:
    28 Gen 2010
    Messaggi:
    8.457
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.954
    17 Lug 2012
    #14
  15. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    se l' autore permette il download dal suo sito è evidente che si può fare gratuitamente...appena mi è possibbile lo vado a stampare
     
    17 Lug 2012
    #15
  16. Blackhat

    Blackhat Duke Nukem

    Registrato:
    28 Gen 2010
    Messaggi:
    8.457
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.954
    si ma io come faccio a saperlo? sono andato a controllare e poi, come vedi, ho rimesso il link al sito..
     
    17 Lug 2012
    #16
  17. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    e ho dimenticato un altro link....per il pianoforte...non è un pdf...è di consultazione molto più immediata
    http://music.shanemcdonald.org/chordmap/index_it_Accordi.php
    <br><i> --- messaggio unito al precedente: Jul 17, 2012 10:47 AM ---</i>
    è illustrato quindi pure i nabbi possono regolarsi con questo link
    <br><i> --- messaggio unito al precedente: Jul 17, 2012 10:48 AM ---</i>
    comunque controlla prima di eliminare... ;)
    Hai ripulito alcune mie recensioni e devo dire che hai fatto un lavoro splendido
     
    17 Lug 2012
    #17