1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Guida - come realizzare un missaggio di base

Discussione in 'Tutorial Musica Elettronica, Pop, Rock' iniziata da alberoverde00, 13 Set 2017.

  1. alberoverde00

    alberoverde00 Banned

    Registrato:
    18 Giu 2017
    Messaggi:
    335
    "Mi Piace" ricevuti:
    164
    Per chi si avvicina al missaggio in modo amatoriale si è molto spaesati perché non si sa come iniziare.
    Vi elenco alcuni punti che vi aiuteranno a realizzare un missaggio di base che suoni discretamente bene e con pochi errori.


    1) procuratevi un brano che vi piaccia molto come suoni e dello stesso genere musicale che volete missare. vi servirà per avere un riferimento sulla qualità dei vostri suoni e l andamento dei vostri mix.

    2) prima di iniziare a missare il brano controllate che non ci siano errori di tonalità tra i suoni e che tutti i suoni stiano bene tra loro. se notate degli errori sistemateli prima di iniziare il mix.

    3) in missaggio il volume d' ascolto che dovete tenere è medio...quindi non basso o alto...un volume medio vi permette di sentire chiaramente tutto quello che modificate.

    4) utilizzate una scheda audio che non sia quella integrata al vostro computer, un paio di casse studio monitor anche economiche, un paio di cuffie studio monitor e delle cuffiette da telefonino. è importante che il vostro mix suoni bene in tutti questi ascolti. solo cosi sarete sicuri che il vostro mix suoni bene ovunque. se mixate inizialmente sulle casse studio monitor e volete cambiare ascolto e lavorare sulle cuffie monitor o cuffiettine da cellulare fermatevi e aspettate almeno 20 minuti. questo permetterà alle vostre orecchie di resettarsi perché si era abituato al tipo di ascolto iniziale.

    5) sarebbe meglio iniziare a missare brani che abbiano poche tracce in modo da fare pratica con qualcosa di semplice.

    6) è ora di iniziare il mix...

    7) mettete le vostre tracce sulla daw e il brano di riferimento che avete scelto.

    8) abbassate tutti i fader dei volumi tranne il master...e portate il fader di volume del brano di riferimento affinche non superi il - 6 db sul master...poi premete il tasto mute su questo brano perché non ci serve per il momento.

    9) è consigliabile iniziare alzando il fader di volume del primo strumento (o uno dei primi a scelta) con cui inizia un brano...ad esempio se il brano inizia con un kick e un basso e poi entra un pianoforte iniziate prima con alzare il fader di volume del kick o del basso (uno dei 2).

    10) alzate il fader in modo che sul led della vostra traccia non superi i - 10 db circa e regolate la manopola della vostra scheda audio in modo che abbiate un ascolto medio. se alzando la manopola della scheda audio il volume vi sembra troppo basso potete alzare di un po il volume della singola traccia anche fino a - 6 db....l importante è che non superi lo zero db del master.

    11) premete il tasto mute sulla traccia iniziale che avete scelto e alzate il fader del brano di riferimento in modo che il suono contenente nella traccia di riferimento sia allo stesso volume percepito della vostra traccia. (esempio: se la vostra traccia iniziale è un kick, alzate il brano di riferimento affinche il kick della traccia di riferimento sia allo stesso volume percepito dal kick della vostra traccia).

    12) adesso è venuto il momento di aumentare la qualita del vostro suono...

    13) prima di aumentare la qualità è bene che i suoni di partenza del vostro progetto siano buoni...non devono essere eccelsi ma buoni...sè si parte con suoni troppo scadenti non si possono fare miracoli.

    14) per aumentare la qualita dei vostri suoni vi serve un plugin di distorsione/saturazione. qualsiasi daw in genere ne contiene uno ma visto che è una guida generale vi consiglio di installarne uno gratuito che io trovo molto efficace chiamato "softube saturation knob" (vi metto il link...qual ora non lo troviate basta digitare su google e lo trovate...https://www.softube.com/index.php?id=satknob....è disponibile per windows e mac)

    15) una volta installato lo caricate sulla vostra prima traccia e vedrete che ci sono 3 parametri chiamati "keep high, neutral e keep low".....mantenete il parametro neutral e alzate con moderazione il gran potenziometro per avvertire un aumento di qualita del vostro suono. usatelo con moderazione perché se esagerate il suono rischia di rovinarsi.

    16) una volta regolato secondo il vostro gusto fate un paragone con il suono del brano di riferimento per notare se avete esagerato o se va bene. a volte si rischia di dare un eccessiva saturazione..invece con il brano di riferimento avete un termine di paragone. anche qui dovete far in modo che la modifica si senta bene su tutti gli ascolti a vostra disposizione (casse studio monitor, cuffie studio monitor, cuffiette...se notate delle differenze fate una media di regolazione...esempio...se nelle casse studio monitor e nella cuffia monitor si sente bene ma nelle cuffiette si sente che avete esagerato come distorsione, abbassate leggermente la distorsione in modo che sia equilibrato in tutti gli ascolti...non importa che una regolazione sia perfetta sulle casse e sulle cuffiette e discreta sulle cuffie studio monitor...ma che si senta molto bene sui 3 ascolti).

    17) una volta aggiunto la qualita passiamo all equalizzazione...

    18) quello che vi occorre è un equalizzatore a 3 bande...basse medie e alte.

    19) in ableton e cubase avete inclusi questo tipo di equalizzatori a 3 bande...se utilizzate altre daw vi linko questo...è di acustica audio chiamato "red free"...anche qui se non trovate l indirizzo basta scrivere su google "acustica red free"...è gratuito e lo trovate per mac e pc...http://www.acustica-audio.com/index...flypage=flypage.tpl&product_id=103&Itemid=189

    20) prima di equalizzare do' una breve spiegazione (molto semplice) a cosa servano gli equalizzatori.

    21) ogni suono ha una sua timbrica e delle sue frequenze audio...per fare un buon mix occorre che tutti i suoni stiano bene insieme...quindi occorrera togliere alcune frequenze da alcuni suoni per dare spazio a frequenze di altri suoni in modo che sia tutto equilibrato.ogni suono ha una propria gamma di frequenze e semplificando ecco lo schema "in media" sulle frequenze:

    kick e basso: frequenze basse - medio basse ( a volte medio alte)
    pianoforti, synth, voce, chitarre violini, trombe: frequenze medie - medio basse - medio alte ( a volte alte)
    hit hat, piatti in generale: frequenze alte - medio alte
    percussioni, tamburi: frequenze medie - medio basse

    22) una volta che avete uno schema "in media" di frequenze prendendo come esempio il kick con cui abbiamo iniziato...metteremo il nostro equalizzatore e abbasseremo un po le frequenze alte e un po le medie per lasciare spazio ad altri strumenti facendo attenzione a non esagerare perché snatureremo il suono...anche qui fate il paragone sentendo la modifica in tutti gli ascolti affinche si senta bene ovunque...ps. se dopo l equalizzazione il suono si è un po abbassato o alzato di volume rispetto alla traccia di riferimento riportate il volume del fader in modo che si senta allo stesso livello...

    23) arrivati a questo punto il nostro kick è pronto...per un mix di base non dobbiamo aggiungere altro...

    24) ora...per un momento mettiamo in mute il kick e ...ipotizziamo che il nostro secondo suono in ordine di ingresso nel brano sia un hit hat (il piatto della batteria)....e come abbiamo fatto per il kick mettiamo anche qui un distorsore/saturatore e aggiungiamo qualita al suono senza esagerare (e facendo sempre un paragone con la qualita di un hit hat del brano di riferimento e in tutti gli ascolti).

    25) una volta aumentata la qualita passiamo all equalizzatore...anche qui carichiamo l equalizzatore nella traccia dell hit hat...e seguendo lo schema medio che ho messo sopra noterete che l hit hat ha frequenze alte e medio alte...quindi per farlo star bene dobbiamo pulire e toglier ele frequenze basse per dare spazio al kick e un po di medie per dare spazio ad altri strumenti...sempre facendo piccoli interventi e senza snaturare il suono...

    26) da qui togliete il mute dal kick e sentirete insieme kick e hit hat...prima di tutto fate dei piccoli ritochi sulle equalizzazioni di entrambi i suoni in modo da togliere al kick le giuste alte e lasciare spazio all hit hat......e invece togliere dall hit hat eventuali bassi e un po di medie..in questo modo regolandovi con entrambi i suoni sentirete come funziona meglio il tutto...

    27) vi chiederete...non era meglio fare l equalizzazione direttamente sentendoli entrambi? in realta no perché una prima equalizzazione sentendo il suono singolarmente serve a correggere...una seconda equalizzazione serve a correlare i suoni tra essi e farli sentire meglio tra loro.

    28) una volta sistemati rimettete l ascolto del brano di riferimento e sui vostri suoni rimetteteli allo stesso livello di volume che percepite in modo che il vostro kick e l hit hat siano allo stesso volume del brano di riferimento...ovviamente fate questo in tutti e 3 gli ascolti.

    29) arrivati sin qui ipotizziamo che il nuovo suono che entra nel brano sia un pianoforte...

    30) anche per questo mettete in mute i canali con il kick e l hit hat...e alzate il volume del fader del pianoforte affinche lo sentiate a volume medio...

    31) anche per il pianoforte prima effettuate una distorsione/saturazione per aumentare la qualita audio facendo sempre il paragone con il brano di riferimento (in alcuni casi rari è possibile che non sia necessario aumentare la qualita di un suono...facendo il paragone con il brano di riferimento lo noterete).

    32) una volta fatta la distorsione...passiamo all equalizzazione...

    33) anche qui notando lo schemino che ho riportato sopra noterete che il pianoforte si colloca sulle frequenze medio alte...quindi aggiungiamo l equalizzatore...e abbassiamo le basse frequenze per lasciare spazio al kick....e un po le alte per lasciare spazio all hit hat...sempre senza snaturare il suono...se notate che snatura troppo anche con piccole modifiche non toccate nulla.

    34) una volta equalizzato il pianoforte...togliete il mite dal kick e hit hat...

    35) equalozzate ulteriormente il pianoforte per dare piu spazio al basso e all hit hat...e se è il caso riequalizzate un po il basso e l hit hat in modo che i 3 suoni (kick, hit hat, e pianoforte) si sentano bene tra di loro...e in tutti gli ascolti.

    36) riscoltate la vostra traccia di riferimento...e regolate di nuovo i volumi del vostro kick, hit hat e pianoforte in modo che si sentano allo stesso volume della traccia di riferimento...

    37) arrivati fin qui il procedimento è lo stesso per tutti gli altri suoni...potra capitare che alcuni suoni siano troppo "impastati tra loro"...per questo dovrete sacrificarne alcuni scegliendo un volume piu basso rispetto ad altri o un equalizzazione piu spinta rispetto ad altri suoni...una cosa importante è che i suoni si sentano bene nell insieme tra loro e si sentano bene in tutti gli ascolti.

    38) se alzando i volumi dei vari fader il volume del master segna il superamento dello 0 db sul master, selezionateli tutti e abbassateli in modo che insieme non superino mai lo zero db del master.

    39) potrebbe capitare che alcuni dei vostri suoni si sentano troppo asciutti...per questo potete utilizzare i riverberi e i deelay della vostra daw...in genere si usano su strumenti che contengono frequenze medie e alte...e non su frequenze basse...ma siate liberi di sperimentare e fare paragoni con la traccia di riferimento.
    i riverberi piu conosciuti sono i riverberi lunghi e corti...sui deelay sperimentate.

    40) buon mix.
     
    Last edited: 13 Set 2017
    13 Set 2017
    #1
    A Freesoul733, Last Dream e mattew80 piace questo messaggio.
  2. profesorius

    profesorius Star del Forum

    Registrato:
    28 Nov 2005
    Messaggi:
    4.996
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.185
    Sequencer:
    Live, Pro Tools, Logic,
    a questo punto... se uno deve arrivare ad un risultato senza avere idea di quello che sta facendo, ma semplicemente copiando curve di qua e curve di la, o stabilendo livelli cosi precsi....... fa prima a fare utilizzo di un srvizio tipo LANDR.. poi vabè, "aumentare la qualità di un suono" ... non entro nei dettagli dei punti senno litighiamo come al solito...

    è buona norma fare sempre una premessa a questo tipo di guide..anche dall'autore stesso... cioè prendere tali informazioni con le pinze e con capacità di interpretazione e voglia di approfondimento.. in quanto qui a seconda della situazione questi punti possono riverlarsi completamtne errati.
     
    18 Set 2017
    #2
  3. Last Dream

    Last Dream Utente Bannato

    Registrato:
    28 Feb 2017
    Messaggi:
    373
    "Mi Piace" ricevuti:
    215
    Sequencer:
    FL Studio
    ma insomma lasciatelo stare, per me lui è bravissimo.... ti voglio tanto bene dj g :oops:
     
    18 Set 2017
    #3
  4. profesorius

    profesorius Star del Forum

    Registrato:
    28 Nov 2005
    Messaggi:
    4.996
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.185
    Sequencer:
    Live, Pro Tools, Logic,
    mi dispiace, ma il tuo "per me" non ha valore di giudizio..io ho amore e rispetto verso il mio mestiere e leggere tutto ciò mi fa solo venire i brividi.. sopratutto pensando che questo scempio arriva da chi si presenta come un altissimo professionista del settore.. ma ripeto, non voglio criticare o generare inultili discussioni.. ho già spiegato il motivo del mi intervento e da qui in poi ognuno sceglierà come avvalersi di queste informazioni. e qua chiudo ogni possibilità di ulteriori risposte da parte mia. non l'allungare..
     
    18 Set 2017
    #4
  5. alberoverde00

    alberoverde00 Banned

    Registrato:
    18 Giu 2017
    Messaggi:
    335
    "Mi Piace" ricevuti:
    164
    Rettifico il lunghissimo post con brevi parole. Sono un professionista dell audio e se ho deciso di studiare è perché volevo le risposte sui fondamentali dell audio e non avere dubbi. In questo modo riconosco gli ignoranti che dicono cose errate e non mi interessa contestarli perché io le risposte corrette le ho. Ho studiato per questo.
     
    Last edited: 18 Set 2017
    18 Set 2017
    #5
    A Freesoul733 e Last Dream piace questo messaggio.

Le persone hanno trovato questa pagina cercando:

  1. come iniziare un missaggio