1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

IPad e produzione musicale

Discussione in 'Attrezzature' iniziata da mixe, 24 Ago 2017.

  1. mixe

    mixe Colonna del Forum

    Registrato:
    1 Ago 2017
    Messaggi:
    279
    "Mi Piace" ricevuti:
    169
    Se state usando o avete usato l'iPad per fare musica, o se avete domande costruttive sull'argomento parlatene qui!

    Alcuni spunti:
    • in che contesto / per quale scopo state usando l'iPad?
    • che modello usate / quale modello consigliereste?
    • l'Ipad ha sostituito altri strumenti o software che usavate? quali?
    • che vantaggi avete riscontrato rispetto ad altri strumenti o software?
    • che svantaggi o limitazioni avete notato? vi e` stato necessario fare dei compromessi?
    • usate degli accessori? quali? quanto importanti sono?

    Note:
    • chiedo gentilmente di evitare interventi del tipo "non si puo` usare l'iPad per fare musica" (...naturalmente fate come vi pare...)
    • personalmente non ho mai usato l'iPad, ma credo sia importante restare informati su tutte le opzioni a disposizione
     
    24 Ago 2017
    #1
  2. Liukkes

    Liukkes Vincitore Canzone del Mese

    Registrato:
    17 Mag 2015
    Messaggi:
    508
    "Mi Piace" ricevuti:
    422
    Ciao a tutti! Sono un convinto sostenitore di iPad in campo musicale, lo utilizzo e l'ho utilizzato per moltissime mie produzioni all'aria aperta e non!
    Non esagero se sostengo che oggi come oggi la tavoletta è matura per la produzione musicale di tutti i generi, vi sono applicativi dedicati a tutte le esigenze:
    Almeno 6/7 daw di rilievo, dalle più semplici a quelle più complete e complesse, batterie elettroniche sia in emulazione di vecchie macchine (808, 909 etc) sia di nuovissima concezione.
    Synth per tutti i gusti e epoche.
    Effettistica di tutti i tipi.
    Emulazioni di intere orchestre sinfoniche.
    Contenitori giganteschi di suoni di tutti i tipi, es. SampleTank di Ik Multimedia.
    Dopo Korg, Arturia, Steinberg, Waldorf, Novation, Yamaha, e tanti altri illustri nomi del panorama software musicale, ultimamente ho avuto il piacere di vedere anche Embertone, Sugar Byte ed Audio Damage.
    Molti marchi esistono solo su iOS e non sono da meno dei suddetti.
    Se volete, tenendo conto che sin dalla presentazione del primo Garage Band ho seguito tutta l'evoluzione di questa piattaforma vi faccio una breve storia di come sono andate le cose e di come siamo arrivati alla situazione attuale... sono a disposizione...:)
     
    24 Ago 2017
    #2
  3. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Divinità del forum Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Per quanto mi riguarda, l'ho usato talvolta come superficie di controllo per Pro Tools (con l'app V-Control), e non è male per suonarci chitarra e basso in abbinamento ad iRig (da questo punto di vista, effetti ed emulazioni di Garage Band mediamente mi hanno convinto più di IK).
    Per il resto, probabilmente è un mio limite, ma non riesco proprio ad utilizzarlo come strumento creativo (come d'altronde fatico ad usare Garage Band sul Mac... quindi il problema probabilmente sono io!) :)
     
    24 Ago 2017
    #3
  4. Liukkes

    Liukkes Vincitore Canzone del Mese

    Registrato:
    17 Mag 2015
    Messaggi:
    508
    "Mi Piace" ricevuti:
    422
    GarageBand è probabilmente l'applicazione più "easy", fatta per il primo approccio al mondo di produzione musicale su iOS e Mac
    Come superficie di controllo là si può utilizzare in modo direi molto convincente con le principali daw:
    Logic, Pro Tools (non necessariamente la sua, ve ne sono altre), Cubase,Cakewalk, Samplitude etc...
    In oltre esistono tool tipo LEMUR oppure Midi Designer Pro che offrono interfacce interamente personalizzabili e ti puoi creare la superficie di controllo su misura.

    Per. Le daw di riferimento sono Cubasis ed Auria, la prima più creativa la seconda più adatta ad un utilizzo mix e mastering anche se per quest'ultimo esistono app dedicate tipo: Lurssen, Final Touch oppure Mastering della ImusicAlbum...
    Due fotine di quest'ultimo...
     

    Files Allegati:

    24 Ago 2017
    #4
  5. Liukkes

    Liukkes Vincitore Canzone del Mese

    Registrato:
    17 Mag 2015
    Messaggi:
    508
    "Mi Piace" ricevuti:
    422
    Ciao a tutti, volevo approfondire un po' quello che utilizzo per fare musica e descrivere in che modo integro il mio iPad nel mio home studio:

    Innanzitutto io non faccio il compositore per professione ma per hobby, sono un tecnico proiezionista di sala cinematografica, ex operatore di cabina, ho studiato musica e sono appassionato di computer e musica in generale, non ho preferenze… OS X, Windows, iOS, Android, i proiettori digitali ed i server per le proiezioni sono tutti su piattaforma Linux, ben venga anche lui allora…:)

    Nel mio home studio sono presenti sia Mac che Windows, utilizzo principalmente Logic o Samplitude per la composizione schietta, poi normalmente passo le tracce a Pro Tools che a parere mio per il mix è unico ed imbattibile.

    Ho due monitor Adam 7F e due diffusori d’ascolto Artesuono M1 pilotati da un pre + finale Rotel da 60 watt RMS

    Nello studio un iMac 21 con I5 e 16 gbyte di RAM sul quale faccio il grosso delle mie composizioni in casa, poi per una situazione trasportabile un MacBook Air 2012 con 128 gbyte di ssd e I5 dual core, solo 4 Gbyte di RAM, comunque solo Synth e Logic, niente Kontakt e niente Synth pesanti… su questo computer c’è anche una partizione bootcamp con Windows 10.

    A fianco al Mac c’è un PC con Windows 10, CPU i7 4000 MHz, 16 gbyte di RAM 1600 MHz, questo computer ha Samplitude più diversi plugin, più che su Mac, perché su Windows c’è molto più materiale che su OS X, in oltre molti videogames… (non posso farne a meno)

    Per poter comporre in totale libertà ho un iPad 2017 con 128 gbyte di storage.

    Bene. Perché allora utilizzare un iPad per fare musica, presto detto il motivo principale:

    Lasciando stare il discorso dell’estrema portatilità dell’oggetto, semplicemente, con un touch si riescono a fare cose che con una normale tastiera non è possibile fare, o per lo meno senza sborsare tanti eurini in particolari controller o tastiere tipo ROLI che ti permettono con gesture di inviare dati esclusivi midi che agiranno su vari parametri altrimenti solo modificabili attraverso programmazione da daw, cosa che toglie naturalezza a chi in quel momento suona veramente, io credo che con una superficie come un touch si possa suonare e non programmare…

    Vi faccio un esempio classico: un violino, abbiamo una marea di plugin che simulano violini solisti, ma il problema non è ottenere un suono di violino perfetto in ogni suo dettaglio, sarà comunque sempre artificiale, mancherà quella serie di particolari che un violinista seguendo il cuore fa: sforzando, glissati, rumori vari di corde, e tante altre cose, si mi direte, si programma tutto poi in un secondo momento, ma ritorniamo al discorso di prima, tutto è programmato e non suonato.

    Se io voglio suonare un DO e passare ad un FA con una tastiera tradizionale ed un suono di violino premerò prima un DO, con una tot velocity, poi premerò un fa con una tot velocity, potrei aggiungere dell’Expression alla rotella laterale, ma non avrei più il controllo del vibrato, se volessi passare glissando dal DO al FA son guai, dovrei cercare un plugin che facendo il legato e lavorando su un tot valore di Velocity interpreti questi valori come “il tizio vuole glissare le due note” e farà un glissato “tipo” tra le sue note con risultati nella maggior parte dei casì discutibili, ed il feeling con lo strumento dove lo mettiamo? Quante cose devo pensare pre fare quel glissato? Estranee, se vogliamo, al semplice suonare, ma strettamente legate alla programmazione? Troppe per i miei gusti…

    Prendiamo il Thumb Jam di Sonosaurus su iPad, premiamo il DO, verranno presentati dei tasti lunghi quanto lo schermo, alzando verso l’alto aumenteremo il volume e verso il basso lo abbasseremo, facendo ondeggiare il dito faremo il vibrato, fermandolo suono continuo, passo, poi, al FA come mi pare, salto: il suono salterà al FA, scivolo: il suono scivolerà al FA creando un glissato perfetto alla velocità che mi sento in quel momento, posso glissare, aumentare l’expression, e vibrare contemporaneamente prima di arrivare a quel FA.

    Le applicazioni che fanno questo sono sempre di più, ve ne metto qualcuna:


    Thumb Jam

    Animoog

    Mood mod. 15

    Waldorf Nave

    Tutta la serie iFreetless

    Alcuni plugin di GarageBand per iOS


    E tanti altri…

    Nel mio caso l’iPad passa da una scheda audio Roland esterna prima di entrare nei computer interessati.
     
    25 Ago 2017
    #5
    A cavaliereinesistente e mixe piace questo messaggio.
  6. mixe

    mixe Colonna del Forum

    Registrato:
    1 Ago 2017
    Messaggi:
    279
    "Mi Piace" ricevuti:
    169
    Grazie ancora @Liukkes per la tua disponibilita`!
    Questo mi sembra importante. Per cosa usi esattamente questa scheda audio? E` solo per gestire meglio le connessioni input/output, oppure e` lei a generare il suono?
    Senza questa scheda audio esterna cosa cambierebbe? Potresti fare le stesse cose, ma con una qualita` inferiore? O potresti fare solo una parte di quello che puoi fare ora?
    Quanto costa una scheda del genere?
     
    25 Ago 2017
    #6
  7. Liukkes

    Liukkes Vincitore Canzone del Mese

    Registrato:
    17 Mag 2015
    Messaggi:
    508
    "Mi Piace" ricevuti:
    422
    Il motivo della scheda audio esterna è per aver connessioni standard ed una qualità superiore del semplice prelevare l'audio dall'uscita cuffia.
    La scheda è una Roland UA 22, una scheda che ha midi in e out, tipo DIN cinque poli, lavora fino a 48 khz, è alimentabile sia con trasformare che tramite USB (computer) ed anche a pile,
    Il suono è migliore di quello della scheda nativa dell'iPad, in oltre è possibile collegare microfono anche a condensatore.
    Quello che si può fare con la scheda dedicata lo si fa anche con quella interna ma la qualità è un po' peggiore, vi sono tante schede che supportano iPad, questa Roland costa circa 120€ ora, io la pagai appena uscita 220€...:(
    Alcune delle cose che ho detto possono essere fatte anche su plugin interni al Logic, ad esempio sul Synth Alchemy con il programma di Remote gratuito LOGIC REMOTE sul quale oltre che il totale controllo del mixer e dei plugin nativi è possibile controllare il suddetto Synth con l'invio di dati MIDI esclusivi quindi registrabili in automatico sulla traccia Logic.


    IMG_0122.JPG



    Al momento anche l'eq del Logic è programmabile tramite touch sull'iPad:

    IMG_0123.PNG
     
    25 Ago 2017
    #7
    A cavaliereinesistente piace questo elemento.
  8. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Divinità del forum Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Quello che non mi è chiaro è come colleghi l'iPad alla UA22...
     
    25 Ago 2017
    #8
  9. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Divinità del forum Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Nel senso, immagino con il camera connection kit o qualcosa del genere. Ma in quel modo non mandi alla tua workstation del semplice audio, usando quindi l'iPad come se fosse a tutti gli effetti uno strumento "classico", per così dire?
    Se volessi invece inviare alla tua workstation dall'iPad un'esecuzione midi "arricchita", diciamo così, da poter poi essere editata a posteriori ed eventualmente fatta eseguire da un altro VSTi compatibile in grado di leggerne ed interpretarne correttamente tutti i parametri? E'ipotizzabile?
     
    25 Ago 2017
    #9
  10. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Divinità del forum Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    (me la sto cantando e suonando da solo, perdonatemi) ;)
    Sì, è possibile, lo hai scritto nell'ultimo post :)
     
    25 Ago 2017
    #10
  11. Liukkes

    Liukkes Vincitore Canzone del Mese

    Registrato:
    17 Mag 2015
    Messaggi:
    508
    "Mi Piace" ricevuti:
    422
    Si direi che puoi fare ambo le cose...
    Intanto la UA 22 la si collega tramite Camera Kit, e da quel momento diventa una scheda rilevata automaticamente e sostitutiva di quella proprietaria.
    Per il MIDI invece bisognerayentrare nelle impostazioni del Midi In degli strumenti e settare UA 22.
    Per rispondere alla tua domanda direi che molte superfici di controllo hanno l'uscita MIDI out con l'assegnazione di canali che servono, quindi nel caso di Logic, come diceevo, nel caso del suo Remote sarà possibile effettuare cose strane su tali superfici e ottenere le stringhe midi corrette sulla DAW quindi editarle a piacere.
    Unico neo al quale si sta già ponendo rimedio però è il collegamento, ed in questo Apple è cocciuta come un mulo, solo tramite wi fi col router, questo genera a volte delle micro latente che nel caso di suono live di strumenti tipo chitarre o drum, rompe un po' le balline, una latenza di 5/10 ms ma sullo spostamento di uno slider per un parametro midi non da più di tanto fastidio. Esistono però app che lavorano come ponte tra il Mac e l'iPad che utilizzano il cavo usb, si dovrà però installare un piccolo programmino anche sul computer si chiama MisocIO: Audio and midi over usb della Power Trio

    IMG_0125.PNG
     
    25 Ago 2017
    #11
    A cavaliereinesistente piace questo elemento.
  12. Liukkes

    Liukkes Vincitore Canzone del Mese

    Registrato:
    17 Mag 2015
    Messaggi:
    508
    "Mi Piace" ricevuti:
    422


    In questo mio brano dopo pochi secondi dall'inizio compare il tema suonato da un violoncello solista, è uno dei primi brani nel quale ho utilizzato un iPad per suonare, il timbro non è il massimo ma quello che in un attimo sono riuscito a fare mi è piaciuto, questo che si sente è il violoncello di Thumb Jam iniziale, ora è migliorato anche parecchio...
     
    25 Ago 2017
    #12
  13. Liukkes

    Liukkes Vincitore Canzone del Mese

    Registrato:
    17 Mag 2015
    Messaggi:
    508
    "Mi Piace" ricevuti:
    422
    Una piccola dimostrazione di quello che fa sto tipo con due iPad e tquattro app...
    La prima, quella sull'iPad piccolo è GEO, un Synth nato su iPad da quel matto di Jordan Rudess è la Wizdom, utilizza la superficie di controllo del Geo per far suonare un suono del Thumb Jam, poi utilizza il pannello di iFreetless che è un basso con corde ma non lo utilizza per suonarci il basso, prende il flusso MIDI e lo veicola su iVoxell della Virsyn, uno dei vocoder migliori dello store, la voce è la sua ma tramite una scheda audio esterna viene inviata al iVoxel, interessante il risultato...

     
    25 Ago 2017
    #13