1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.
Nascondi Avviso
Desideri un tema scuro per MusicaDigitale?

Registrati e imposta la modalità notte!

Clicca qui per scoprire come attivarla!

La composizione (secondo me)

Discussione in 'Composizione e Arrangiamento' iniziata da DJ G., 12 Mag 2017.

  1. bisTURI

    bisTURI Eroe del Forum

    Registrato:
    13 Set 2014
    Messaggi:
    5.277
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.913
    Sequencer:
    Studio One, Nuendo
    Non ho capito bene la questione... È grave?
    Non mi fa scrivere uffa!
     
    13 Mag 2017
    #18
    A Mandica e Lupin III piace questo messaggio.
  2. Mandica

    Mandica Utente Molto Attivo

    Registrato:
    23 Mar 2017
    Messaggi:
    82
    "Mi Piace" ricevuti:
    59
    Ma tutto sto casino e' inutile se non hai un genio tipo David Bowie che ti scrive il pezzo.
     
    13 Mag 2017
    #19
  3. DJSIMOS

    DJSIMOS Eroe del Forum

    Registrato:
    6 Ott 2008
    Messaggi:
    2.949
    "Mi Piace" ricevuti:
    576
    Sequencer:
    FL20 , Reason10 , Audition3
    A me piace aver imparato un po' di tutto. Mi piace curare i miei pezzi da me senza che nessuno ci metta le mani. Certamente i miei fini non sono di tipo professionali, chi se ne frega ormai alla mia età, oppure di vendita sugli store, non ci penso nemmeno. Però mi piacciono e mi interessano un po' tutti i passaggi principale della composizione musicale ed ecco che i miei interessi "culturali" mi hanno spinto a studiare un po' di tutto. Avessi iniziato negli anni 90 invece di fare solo il dj sbarbatello ;) ....chissà!!
     
    14 Mag 2017
    #20
  4. Gabriele30

    Gabriele30 Colonna del Forum

    Registrato:
    12 Feb 2017
    Messaggi:
    138
    "Mi Piace" ricevuti:
    105
    Sequencer:
    FL Studio 10
    Prima di tutto, bellissimo spunto per una conversazione, e dal mio punto di vista, come già qualcuno ha scritto, anche io preferisco curarmi il suono delle mie canzoni; ho un rispetto immenso per tutte quelle figure professionali, che conoscono il suono come le loro tasche, In tutto e per tutto, però sono più soddisfatto a studiare e capire, dove mettere mano, e come, e soprattutto perché;
    Solo così quando finisco qualcosa posso passare ad altro, perché indipendentemente dalla riuscita della canzone o meno, mi sento di averci lavorato più che potevo, e poi intanto non smetto mai di imparare;)
    Buona domenica a tutti musicanti!
    (Mi aspetta una giornata di lavoro terribile:censored:)
     
    14 Mag 2017
    #21
    A cavaliereinesistente, DJSIMOS e Mandica piace questo messaggio.
  5. DJSIMOS

    DJSIMOS Eroe del Forum

    Registrato:
    6 Ott 2008
    Messaggi:
    2.949
    "Mi Piace" ricevuti:
    576
    Sequencer:
    FL20 , Reason10 , Audition3
    Anche io voglio aggiungere il mio rispetto e grande ammirazione per i professionisti che stanno dietro all'immenso lavoro di un prodotto musicale, artista/compositore compreso, ovviamente.
     
    15 Mag 2017
    #22
  6. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.583
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.996
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Su questo mi permetto di non essere d'accordo ;) Composizione ed arrangiamento non possono prescindere dall'avere il processo di mix in mente, tant'è che musica composta male ed arrangiata peggio è generalmente difficile da mixare esattamente come quella mal registrata. Beethoven (ma nemmeno Gershwin, o Ellington o Basie) non aveva un mix engineer, la scrittura stessa era, se vogliamo, mixaggio implicito, e come qualunque mix engineer sa bene, un pezzo ben arrangiato trova la sua strada in mix praticamente da solo.
    Ancora oggi un buon mix o mastering engineer lavora con in testa (o appeso al muro) il "Carnegie Hall Chart", che di per sé nacque per i compositori e gli arrangiatori.
    Scinderei anche molto bene i ruoli di compositore, arrangiatore e produttore, soprattutto oggi, anche se nulla vieta (e spesso accade) che i tre ruoli vengano coperti da due o addirittura una sola persona.
     
    15 Mag 2017
    #23
    A roby_pro, multitasking.girl e SagZodiac piace questo messaggio.
  7. DJ G.

    DJ G. Partecipante

    Registrato:
    7 Mag 2017
    Messaggi:
    94
    "Mi Piace" ricevuti:
    73
    Ciao cavaliere è sempre un piacere leggere una persona preparata come te...quello che penso io è che quando il fonico di missaggio riscontra problemi di composizione e arrangiamento ne parla con il compositore...ma di base il compositore compone...se ha dei problemi di composizione e arrangiamento deve rivedere questi argomenti e non il missaggio.
    sui ruoli non ho escluso la possibilita di ricoprire piu ruoli ma solo di non svolgerli mai contemporaneamente e focalizzarsi su ogni aspetto singolarmente.
     
    15 Mag 2017
    #24
    A multitasking.girl e cavaliereinesistente piace questo messaggio.
  8. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.583
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.996
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Ovviamente il compositore non si dovrà preoccupare di aspetti prettamente tecnici di competenza del mix engineer, ma comporre ed arrangiare con un attitudine "mix oriented", quello è assolutamente opportuno; un arrangiamento ben scritto è un mix quasi-fatto ;)
     
    15 Mag 2017
    #25
    A SagZodiac, roby_pro e DJSIMOS piace questo messaggio.
  9. dani88

    dani88 Eroe del Forum

    Registrato:
    13 Mag 2010
    Messaggi:
    1.833
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.111
    mi sembra un approccio più dedicato a musica non elettronica questo comunque. per quanto riguarda l'elettronica l'unica cosa che non fa il produttore (di musica elettronica) oggi forse è il mastering. dipende sempre dalle competenze di ognuno di noi.
    e comunque penso anche che non ci siano dei dogmi da seguire, ognuno trova il suo metodo.
    cioè? intendi mastering "creativo"?
     
    17 Mag 2017
    #26
  10. Division

    Division Eroe del Forum

    Registrato:
    30 Giu 2009
    Messaggi:
    6.175
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.328
    Sequencer:
    Ableton live 10
    ha ha :D l'artista ci mette la voglia, gli altri ci mettono il resto... no comunque il producer dovrebbe essere considerato, lo dico con le virgolette, quasi come un moderno "direttore di orchestra" il produttore deve dirigere tutti gli strumenti che ha a disposizione, attacchi, melodie ecc...poi @DJ G. ha ragione pero secondo me c'é una puntualizzazione... quel che dice lui é vero nel mondo sella musica melodica, indipendentemente dal genere. ci sono alcune varieta musicali in cui la canzone non lo fa la melodia ma il suono... e quindi la fase di premix é decisamente essenziale... chiaro che se sono avicii allora prima penso all'arrangiamento e poi faccio mix o me lo faccio fare...
     
    17 Mag 2017
    #27
  11. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.583
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.996
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Indubbiamente la musica elettronica (ma ormai oggi non solo quella) si presta senz'altro meglio di altro a rendere molto più aleatorio il confine fra i vari ruoli e tra le fasi stesse della produzione... Dove finisce la composizione ed inizia l'arrangiamento, dove la stesura e dove il mixaggio, e dove si colloca il sound design fra questi? Impossibile stabilire confini netti. Ma questo rafforza ciò che sostenevo sopra, ovvero che nessuna fase della produzione può essere affrontata a compartimenti stagni senza raccordarsi in modo proattivo con le altre fasi, indipendentemente dal fatto che sia una sola persona ad occuparsene (come sovente accade al di fuori del mainstream, ma sempre più spesso anche in quello) o che ne intervengano diverse.
     
    17 Mag 2017
    #28
    A dani88 e roby_pro piace questo messaggio.
  12. DJ G.

    DJ G. Partecipante

    Registrato:
    7 Mag 2017
    Messaggi:
    94
    "Mi Piace" ricevuti:
    73
    da un po di anni nella musica (di qualsiasi genere musicale) ognuno si è sentito in grado di ricoprire piu ruoli infatti la qualita audio e compositiva si è abbassata drasticamente...mastering che non sanno di mastering, missaggi molto mediocri ecc. ecc....questo per fortuna non succede nelle grandi produzioni perché in quel settore ognuno fa il suo e la competenza è altissima...e la differenza la sente anche chi semplicemente ascolta musica.
    i vari ruoli sono molto chiari e perfettamente delineati e chi avrebbe la possibilita di assistere a chi lo fa di professione ne capirebbe l infinita esperienza e mole di lavoro che ce dietro...chi non sa cosa siano o lo metta in dubbio probabilmente non lo sa.
    la musica purtroppo o per fortuna ha un suo costo e non tutti gli appassionati possono permettersi dei missaggi o mastering professionali.
    i miei modesti consigli sono 3:
    1) se componi fai fare i tuoi lavori a un esperto di missaggio (che da professionista serio ti indichera eventuali errori da correggere in composizione o arrangiamento...e eventualmente di dira se l opera è compositivamente corretta o se non è il caso di procedere con il missaggio( una persona seria fa cosi).
    2) se vuoi occuparti di missaggio puoi farlo da autodidatta ma arriverai a un punto in cui bisogna conoscere determinati tecnicismi e non puoi inventarteli (avete mai sentito parlare di medici autodidatti? non credo).
    e sopratutto lasciate perdere il mastering e fatelo fare a studi di mastering...un mastering professionale costa 80 euro e gli benedirete quei soldi all infinito appena sentirete il risultato.
    3) se volete fare mastering studiate in un vero studio di mastering e capirete l infinito mondo che ci sta dietro.
    questo post non è la verita assoluta ma quello che penso io...se lo fate da appassionati confrontatevi sempre con lavori che escono su etichette molto famose (non perché siano le uniche ma perché sentirete sempre la qualita, e non parlo di gusto personale ma del riconoscere stilisticamente una composizione coerente e un suono di altissimo livello).
     
    17 Mag 2017
    #29
    A ivan'0 e SagZodiac piace questo messaggio.
  13. DJ G.

    DJ G. Partecipante

    Registrato:
    7 Mag 2017
    Messaggi:
    94
    "Mi Piace" ricevuti:
    73
    per farla breve: se siete compositori prima di pensare a come suona il vostro mix chiedete a esperti di missaggio se la vostra ocmposizione abbia errori stilistici (e non parlo di gusto ma di coerenza compositiva).
    se missate chiedete pareri ad esperti di mastering.
    se fate mastering e avete dubbi...avete sbagliato settore :D.
     
    17 Mag 2017
    #30
  14. profesorius

    profesorius Star del Forum

    Registrato:
    28 Nov 2005
    Messaggi:
    5.069
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.266
    Sequencer:
    Live, Pro Tools, Logic,
    io credo che qui non si parli di dover essere in grado di affrontare tutte queste fasi come il piu bravo dei professionisti.. ma sono fasi che ormai camminano in parallelo.. quindi puoi essere un compositore che non ha una minima idea di cosa vuol dire missaggio etc. oppure puoi essere un compositore che gia in fase di composizione capisce che se ho messo un basso che mi copre un certo range di frequenze, se ne voglio mettere un altro dovrò stare attento e tenere conto del primo che ho messo.. e allora mi sarà comodo sapere cosa è un equalizzatore , un compressore, sapere leggere uno spettro etc etc. una marcia in piu, una idea abbastanza chiara.. in modo da aiutare anche la fase di composizione.. poi a lavoro ultimato se vuoi un mix da paura ti puoi rivolgere a un professionista cha fa solo quello di mestiere.. ma nonostante questo non significa che posso tranquillamente ignorare tutto ciò che rigurada la tecnica e la teoria.
     
    17 Mag 2017
    #31
  15. MaxDenoise

    MaxDenoise suonatore di pentole Utente VIP

    Registrato:
    26 Dic 2008
    Messaggi:
    2.660
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.134
    questa discussione è molto interessante, leggendo i vari commenti, in parte credo che tutti abbiate in parte ragione, sicuramente gia la base e la scelta dei suoni a monte fa davvero tanto, e anche vero che oggi se uno dovesse affrontare le varie fasi, o sei un team, oppure ti possono partire anche 2000 o 3000 euro ( ma anche molti e molti di più ) (o anche molto molto meno,. dipende a quali studi ti rivolgeresti ) per affrontare le varie fasi, cosa quasi impossibile per noi piccoli produttori,altro discorso quando hai un team alle spalle, oppure una etichetta che si prende carico delle spese, credo che cercare di ^ studiare^ e cercare di fare propri certi concetti sia una buona strada, anche attraverso i confronti con chi ne sa più di te aiuti moltissimo :)
     
    17 Mag 2017
    #32
    A profesorius piace questo elemento.
  16. DJ G.

    DJ G. Partecipante

    Registrato:
    7 Mag 2017
    Messaggi:
    94
    "Mi Piace" ricevuti:
    73
    Max per musica elettonica il massimo che puoi spendere a brano per mix e master è di 350 euro....se poi fai un missaggio discreto un mastering pro ti costa 80 euro...non sono cifre così alte. Ovviamente non commento o giudico chi può permetterselo o meno. Semplicemente si può comporre per passione senza fare mix e master.
     
    17 Mag 2017
    #33
  17. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.583
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.996
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Sicuramente questo è uno spunto su cui riflettere; da un lato è vero che anche le major hanno modificato notevolmente il loro modus operandi, semplificandolo di parecchio. Oggi una major non lavora troppo differentemente da come lavoravano le etichette indipendenti 20 anni fa, ovvero intervenendo in modo molto più light dal punto di vista tecnico e puntando sempre di più a terzializzare acquisendo e distribuendo prodotti già cotti&cucinati. D'altro canto non si può negare che il livello tecnico medio delle produzioni indipendenti si sia alzato molto, ma molto assai. Il lavoro di un buon project studio di oggi è tecnicamente spesso equiparabile alle produzioni minori di una major di 20 anni fa, e probabilmente alle produzioni top di 30 anni fa. Quello che puoi ottenere oggi investendo poche decine di migliaia di euro in tecnologia in un project studio (a prescindere ovviamente dalla professionalità di chi lo conduce) è confrontabile con il livello qualitativo a cui potevi puntare negli anni 80 o 90 solo diponendo di studi da svariate centinaia di milioni di lire. Questo ha indotto molte major a liberarsi di strutture tecniche (ed umane) estremamente onerose, ed a prendere in carico prodotti finiti. Che non è raro provengano, appunto, da realtà piccole, agili, di qualità, con all'interno poche figure professionali solide e complete.
    Ma, mi ripeto, mai come oggi questo mondo è diventato, anche tecnicamente, qualcosa di molto fluido e poliedrico, incontri tutto ed il contrario di tutto, e quando pensi che qualcosa difficilmente potrà funzionare, magicamente magari... funziona; si sono incredibilmente livellati gli estremi, vai sul catalogo di una major (o ascolti una playlist su iTunes) e trovi fianco a fianco produzioni milionarie e piccole produzioni realizzate in modo indipendente, e quel che è più interessante è che tecnicamente sono praticamente di pari livello.
    Comunque è e resta un mondo professionale stimolante, anche se dai profili ormai così caleidoscopici.
     
    17 Mag 2017
    #34
    A bisTURI e DJ G. piace questo messaggio.