1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Guida Lista completa di risorse per creare ottima musica al pc

Discussione in 'Home Studio' iniziata da Gas, 21 Ott 2011.

  1. Gas

    Gas Fondatore Amministratore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.165
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.306
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    Per fornire un servizio utile agli utenti del nostro sito, abbiamo pensato fosse una buona idea creare una pagina contenente principalmente 3 cose:
    • i link alle migliori risorse per produrre musica al pc,
    • quali tematiche un dj producer deve conoscere per creare delle ottime canzoni,
    • dove trovare aiuto specifico per i propri problemi di produzione musicale.
    Quando verranno aggiunte nuove risorse alla pagina, ve lo faremo sapere tramite i forum, vi consigliamo pero' di aggiungerla ai preferiti per averla sempre sotto mano :coffee:


    Attrezzature indispensabili per un producer


    Sequencer
    Il sequencer è il programma che vi permette di creare fisicamente la vostra traccia audio, utilizzando segnali audio già "preconfezionati" (wave, loop ecc) e canali midi, quest'ultimi dovranno essere collegati ad un VST per generare dei suoni (vedi più sotto).

    • Logic Pro X È il sequencer col miglior rapporto prestazioni / prezzo e negli ultimi anni è diventato lo standard di fatto nella produzione di musica in tutti i generi: dalle hit pop all'elettronica fino alle musiche per film e videogame. È anche il più antico sequencer ancora sul mercato (Cubase sarebbe uscito solo un anno dopo), ma essendo stato acquisito da Apple la versione Windows non esiste più. Vale comunque la pena di acquistare un Mac anche solo per usare Logic Pro X: dal punto di vista dei costi, Logic Pro X ha un costo ridottissimo ma integra tecnologie esclusive brevettate come Drummer o acquisite integralmente (cioè non in licenza temporanea come le altre DAW), ad esempio Alchemy (che da solo costava oltre 600 euro). Tra le caratteristiche più utili ricordiamo il Flex Time e il Flex Pitch – probabilmente gli algoritmi migliori sul mercato per manipolare l'audio – l'immensa library di contenuti inclusi (oltre 40 gigabyte) con suoni e loop, la compatibilità con Garageband, e le eccellenti prestazioni MIDI e audio, dovute alla stretta integrazione con CoreAudio di OSX.
    • Pro Tools Dopo Logic Pro X è il secondo più diffuso sequencer professionale, ed è lo standard di fatto per la post-produzione audio professionale. Prodotto da Avid, e un tempo limitato alle sole postazioni di lavoro hardware, è adesso disponibile in versione "native" che non richiede altro hardware oltre alla chiave iLok di protezione. Esiste anche una versione limitata, Pro Tools First, completamente gratuita. Ideale per abituarsi a lavorare con un software professionale. Le funzionalità MIDI di Pro Tools non sono all'altezza di quelle audio, ma sono più che adeguate per la musica elettronica. La recente integrazione di uno score editor derivato da Sibelius (software di notazione di Avid) lo rendono comunque uno strumento utile anche nella composizione di complessa musica orchestrale. È anche possibile noleggiare mensilmente o annualmente le licenze, riducendo di molto il costo di avviamento.
    • Flstudio - Il sequencer più "semplice" per cominciare con la musica elettronica. Al suo interno ha già tantissimi "VST instrument" che permettono un'ampia scelta di suoni. La sua struttura di inserimento di nuovi canali e suoni è semplice ed intuitiva, così come il collegamento dei canali al mixer per dare effetti ed equalizzazione ai suoni della vostra canzone. Nel forum trovate la guida completa a FL Studio.
    • Cubase - All'inizio degli anni 2000 Cubase era uno dei sequencer più conosciuti ed utilizzati al mondo, ma la sua popolarità è scesa drasticamente negli anni. Nell' Europa continentale, e specialmente in Germania, gode ancora di popolarità anche perché ha l'interfaccia utente tradotta nelle lingue dei vari Paesi. Nonostante il costo rilevante, ancora oggi non supporta formati standard come AAC o mp4 e gran parte delle funzioni audio sono in licenza da terze parti (Elastique, Voxengo). Se oltre ad una produzione di musica prettamente elettronica sei interessato a registrare file sonori, strumenti musicali, voci, allora Cubase potrebbe essere la scelta giusta. Visita anche le pagine del forum con guide e risorse per Cubase.
    • Ableton Live - È un sequencer un po' fuori dagli schemi, utile sia per un producer di musica elettronica che per un dj che vuole suonare musica (sia le proprie creazioni che canzoni in mp3) a feste e in discoteche. Da provare almeno una volta! Forum di supporto molto attivo qui su MusicaDigitale.

    Esistono tanti altri sequencer, comunque. Alcuni molto noti ma ormai usati solo dagli utenti più affezionati e altri – invece – nuovi e in ascesa.

    Tra i grandi classici c'è da ricordare:
    Reason - Altro sequencer particolare, punta tutto suoi propri vsti interni. E' più chiuso rispetto agli altri sequencer ma anch'esso ha delle funzioni da non sottovalutare, come un ottimo mixer, un'enorme quantità di suoni (la Factory Sound Bank), un time stretch da non sottovalutare e vari vst fx come il nuovo Pulveriser che promette molto bene.
    Sonar - Sequencer simile a Cubase in vari aspetti. Si caratterizza per la presenza di ottimi strumenti virtuali al suo interno, tra i quali il famoso z3ta+, incluso in sonar! Gli effetti sono di qualità ed efficaci. Anche se non ha mai raggiunto una grande popolarità, ha la sua nicchia di fedeli utenti.
    Digital Performer - Praticamente sconosciuto fuori dagli Stati Uniti, è stato per 15 anni disponibile solo per Mac ma recentemente ne è uscita una versione anche per Windows. È il sequencer di riferimento per la composizione di musica per film, televisione e videogame. Ha un esclusivo sistema per il pre-rendering degli strumenti virtuali, che avviene in tempo reale sfruttando i momenti di pausa dell'utente. È l'unico sequencer a comprendere correttamente la divisione degli accenti nei metri composti (appunto perché molto usato in ambito orchestrale).

    Tra i sequencer emergenti:
    Reaper - Caratterizzato da un modello di business particolare, ha una lunga prova gratuita di 60 giorni e un costo ridottissimo se viene usato per fini non commerciali. Questo costo ridottissimo deriva anche da fatto che non contiene virtual instrument di serie, fornisce però – ad esempio – la manipolazione audio Elastique in licenza, esattamente come il ben più costoso Cubase. Sta avendo un buon successo di pubblico.


    Ma la lista non è finita qui! Nella sezione generale sui sequencer potrete trovare informazioni su sequencer meno noti ma sempre molto funzionali. Alcuni di questi possono essere gratuiti, come LMMS per Linux, Windows e OSX.

    Ricordate comunque che ogni sequencer è un buon sequencer e vi permette di fare di tutto. Solo provandone più di uno potrete capire quale di questi programmi fa per voi e vi permette di lavorare meglio e senza stress!


    Strumenti Virtuali (VST)

    Spesso erroneamente chiamati VST (che è un marchio di Steinberg) gli strumenti virtuali sono l'anima della musica digitale.

    Possono essere grossomodo di due tipi: basati su sample (incisioni reali, ad esempio d'orchestra) e basati sulla sintesi sonora (Synth, appunto).

    I primi servono per comporre musica di qualsiasi genere che sembri vera, suonata da strumentisti in carne e ossa.

    I secondi sono dedicati alla musica elettronica e al sound design.

    La tecnologia VST permette di generare e modificare suoni tramite il pc. Si divide in VST Instrumenti e VST Effects.

    Un Synth, che nel solo caso della tecnologia di Steinberg sarebbe nel formato "vsti", è uno strumento virtuale che permette di creare suoni e suonarli in base alle note che vogliamo su un sequencer. Di seguito vi proponiamo alcuni dei migliori, che non possono mancare per produrre musica elettronica di qualità:

    • Alchemy Il Synth più completo e potente attualmente sul mercato. Prodotto originariamente da Camel Audio, l'azienda è stata acquisita per intero da Apple ed i loro prodotti sono adesso disponibili solo con Logic Pro X (gratuitamente, contro il costo di oltre 600 euro). Alchemy offre sintesi additiva, spettrale e granulare (come PadShop) ma anche manipolazione di sample, una completa emulazione analogica e gigabyte di samples e preset da modificare.
    • Sylenth1 -Dopo Alchemy, il migliore Synth disponibile. Oltre ad un ottimo banco di suoni già pronti, presenta tutte le funzioni necessarie per creare da zero ottimi suoni personalizzati. Non richiede troppe risorse di sistema e la qualità degli effetti integrati è davvero ottima.
    • Rob Papen Predator - Un altro sintentizzatore di alta qualità, molto conosciuto ed apprezzato qui su MusicaDigitale. I suoi punti forti sono l'help integrato in ogni manopola del Synth, una comoda gestione interna dei sample e un arpeggiatore davvero completo.
    • Synapse Dune - La caratteristica più interessante di questo Synth è il fatto che può suonare 8 voci assieme, come molti vsti, ma può anche agire su ogni singola voce ed applicare detune e aumentare la spazialità del suono. Inoltre il suo complesso modulation matrix permette di avere pieno controllo sui suoni generati e creare suoni altamente personalizzati.
    • Massive - Questo famoso Synth presenta tantissimi suoni, per molti generi musicali. E' davvero pesante, e non è consigliato usarne tante istanze all'interno dello stesso progetto musicale. I suoni generati sono di elevata qualità, ma è uno da provare assolutamente prima di sceglierlo perché può non essere adatto a tutti.
    Naturalmente esistono anche parecchi Synth non a pagamento, qui puoi trovare una lunga lista di Synth gratuiti.


    Oltre agli strumenti virtuali esistono plugin che modificano il suono (anche queste spesso vengono erroneamente chiamate VST, il formato specifico sarebbe VSTfx nel caso della Steinberg, ma è assolutamente il caso di chiamarle "effetti").

    Esempi di effetti sono il riverbero, il chorus, il compressore, il limiter...

    Nel forum puoi trovare guide su virtual instrument e effetti (insomma "vsti e vstfx") mentre per avere supporto e porre le tue domande visita la sezione Suoni Effetti e Plugin.

    Loop e sample

    Un loop è una tipologia di sample, cioè un campionamento di un suono, che viene registrato e ripetuto. Un esempio di loop è un "giro" di batteria che viene messo a tempo e ripetuto più volte per avere una base sulla quale suonare sopra altri strumenti.

    Un sample invece è un singolo suono. Tanti sample suonati assieme possono costituire un loop.
    I sample ed i loop si differenziano in base al genere musicale.

    • LoopMasters - probabilmente la più grande risorsa per l'acquisto di sample e loop "royalty free", ovvero riutilizzabili nelle proprie canzoni senza problemi. Loopmasters realizza sample per qualsiasi genere musicale, ma si concentra prevalentemente sui generi di musica elettronica. Tramite l'iscrizione gratuita al loro sito potete ottenere fino a 2gb di sample gratuiti, e valutare prima dell'acquisto tutti i loro altri pacchetti, ricercabili per genre musicale.
    • Freesound - una grandissima risorsa di effetti, loops e one shot! Comprende un ottimo motore di ricerca.
    • Vengeance - Questi sample sono alcuni tra i più utilizzati nella musica elettronica. Vengono usati da alcuni dei producer di spicco tra cui Armin Van Buuren, e da tanti utenti di MusicaDigitale.
    Editor audio

    • Adobe Audition - Usato principalmente nell'ambito della postproduzione per la televisione e il web, è un potente editor audio con funzionalità multi traccia e collegamento con tutta la suite Adobe. Contiene molti effetti in licenza iZotope, cosa che lo rende conveniente a chi possiede una Suite.
    • iZotop RX - Anche questo orientato prevalentemente alla postproduzione professionale nell'industria cinetelevisiva, è il precursore dell'editing spettrale e dell'eliminazione del riverbero attraverso la "blind deconvolution".
    • SuperEZ Wave Editor Pro - E' sia un editor audio ad interfaccia grafica che un programma di registrazione audio da fonte esterna. Supporta moltissime funzioni ed effetti integrati, come la riduzione del rumore, riverbero, echo, panning. E' molto semplice tagliare sample in maniera precisa e suonarli come loop. Utile e semplice da usare.
    • Audacity - Editor audio gratuito. Non ha tante funzioni ma è ottimo per chi si sta avvicinando al mondo della musica digitale.
    • SoundForge - L'editor audio della sony. Completo, un po' più pesante rispetto a goldwave ma pieno di funzioni avanzate, come il "vocal eraser" che sostiene di riuscire ad isolare i vocal da una canzone, o funzioni di miglioramento di audio compromesso o a bassa qualità. Supporta i vsti per aggiunta di effetti esterni.
    Schede audio

    La scelta della scheda audio è difficile: ne esistono tante tipologie e se non sapete bene a cosa vi serve rischiate di fare una scelta sbagliata spendendo troppo denaro per nulla.

    Sebbene qualche producer affermi che non riesce a produrre tranquillamente con la scheda audio integrata nel computer, questo non è quasi mai vero.

    Una buona scheda audio, collegata ad un paio di monitor audio ( = le casse da cui esce il suono), permette una qualità di ascolto migliore e un abbassamento della latenza in fase di registrazione midi o audio da fonte esterna.

    Ma per la assoluta maggioranza delle persone l'audio integrato nel Mac o anche nel computer Windows è assolutamente sufficiente. In particolar modo se non si registra audio dal vivo, o lo si registra con attrezzature non professionali.

    Attenzione! La scheda audio non migliora la qualità delle vostre canzoni! Essa vi fa sentire "meglio" quello che avete prodotto voi, ma a parità di canzone realizzata, la scheda audio non fa nulla per migliorare la qualità del file che andate a salvare dal sequencer! La qualità finale della vostra musica dipenderà solo da voi e dalla vostra tecnica: come avete configurato gli strumenti, come avete equalizzato i suoni, come è stato realizzato il missaggio.

    Quindi andate tranquilli, non serve spendere svariate centinaia di euro per una scheda audio potentissima: provate prima di tutto a farne a meno!

    Solo se emergono problemi, allora prendete in considerazione un prodotto di buona qualità. Una scheda audio USB 2, ad esempio, sarà molto probabilmente inferiore a quella integrata nella macchina.

    Allo stesso modo, un prodotto "cinese", può promettere le stesse specifiche di un prodotto professionale a una frazione del costo, ma a questo mondo nulla è regalato.
    Quindi, se proprio vi serve, acquistatene una che abbassi la latenza se dovete registrare via MIDI o collegare, ad esempio, la vostra chitarra, ma pensateci due volte a comprare una scheda audio che abbia 5 segnali in ingresso che magari non utilizzerete mai.

    Forum di supporto per Schede Audio.


    Driver ASIO

    I driver asio sono supportati dalle schede audio professionali ed ottimizzano le comunicazioni tra scheda audio e sequencer. Inoltre permettono di registrare più flussi audio assieme.

    Se non avete una scheda audio professionale con dei driver dedicati, potete comunque migliorare il suono in uscita e ridurre i fruscii e "salti" di suono durante la riproduzione sonora nel vostro sequencer grazie agli asio4all. Attenzione: non è detto che questo migliori effettivamente il funzionamento, anzi può peggiorarlo.


    Monitor Audio

    I monitor audio sono delle casse ("diffusori acustici") dedicate alla produzione musicale.
    Possono essere attivi o passivi; la differenza base è che quelli attivi hanno un amplificatore del suono interno alle casse, e non hanno quindi bisogno di ulteriori spese per l'ovvio acquisto di un amplificatore. Se siete dei neofiti della produzione musicale vi consigliamo di acquistare dei monitor attivi.

    Per trovare consigli e aiuto, potete visitare la nostra sezione dedicata all' Home Studio.


    Tastiere e Sintetizzatori

    Una tastiera è indispensabile per un musicista digitale: una tastiera muta permette di suonare e registrare direttamente nel sequencer successioni di note in formato MIDI.

    Le note registrate potranno poi essere modificate direttamente con il mouse nel sequencer, messe a tempo, e collegate ad uno dei vsti che avete aperto nel vostro progetto.

    Potrete quindi registrare note che diventeranno il vostro giro di basso, una melodia, o un giro di archi: qui veramente l'unico limite è la vostra fantasia.

    Un sintetizzatatore, al contrario di una tastiera, non è muto, ma è la versione "fisica" di uno strumento virtuale: permette giocando sulle manopole di creare un suono che si andra' poi a registrare su un sequencer, o suonare direttamente "live".

    Un sintetizzatore puo', o meno, avere una tastiera integrata.

    Nella sezione Hardware e Strumentazione Audio trovi tutto l'aiuto di cui hai bisogno per ricercare, configurare ed utilizzare tastiere e sintetizzatori.


    Far conoscere la tua musica

    Per far conoscere le canzoni realizzate da voi o dal vostro gruppo, vi consigliamo di inserirle su musicadigitale dove potrà essere ascoltata, votata e commentata dagli altri utenti di questo sito.

    Nel dettaglio, vi consigliamo di registrarvi su SoundCloud ed inserire li' la canzone. Successivamente, copiate il link della vostra canzone (esempio SoundCloud.com/nome-artista/nome-canzone) ed incollatelo in una nuova discussione nella sezione Canzone del Mese di MusicaDigitale.
    In alternativa, se non volete usare SoundCloud, potete caricare la canzone su YouTube e incollare poi il link del vostro video nella discussione in Canzone del Mese.

    Strumentazione per DJ

    Un dj, se vuole suonare nei locali o nelle discoteche, deve necessariamente saper utilizzare un lettore cd per dj. Certo, è possibile utilizzare anche certi software come ableton live, ma il risultato la maggior parte delle volte non è comparabile all'effetto ottenibile con dei cdj, oltre al fatto che in alcuni locali è richiesto saperli utilizzare.
    Per cominciare vanno benissimo una coppia di Pioneer cdj 100. Inoltre è necessario avere un mixer ad almeno due canali al quale collegare i cdj le casse e le cuffie da dj.
    Puoi trovare supporto nella sezione Attrezzature da DJ.

    Corsi Online Consigliati e Libri di Approfondimento

    Per approfondire i concetti elencati in questa pagina e vedere un approccio pratico, serio e allo stesso tempo divertente alla creazione di musica al pc, ti consigliamo il libro Mixing Audio di Roey Izhaki, che devi leggere assolutamente se te la cavi con l'inglese. Presenta una parte di lettura e una di esercizi per mettere subito in pratica quello che si è imparato.

    Puo' anche interessarti..

    Come scegliere la corretta strumentazione musicale - In questo articolo analizziamo le diverse strumentazioni quali monitor audio, schede audio, computer, tastiere midi e proponiamo alcuni prodotti di qualità per cominciare a produrre musica senza farsi prosciugare il portafogli.
    Altri tutorial specifici:

    Cuffie: guida all'aquisto.

    Diffusori acustici: guida all'acquisto

    Guida introduttiva alle tastiere e controller MIDI

    Guida completa alla scelta di una scheda audio (per principianti)

    Microfoni: un primo passo verso l'acquisto!

    Capiamo cos'è e come funziona un computer



    E per finire...

    MusicaDigitale è una immensa risorsa gratuita: aiutaci a diffondere questa pagina e la passione per la musica digitale, condividendola sui social network tramite i tasti qui di seguito.
    Buona Musica!
     
    21 Ott 2011
    #1
    A Rascal93, tektektok, STS Records e 1 altro utente piace questo messaggio.
  2. snanni

    snanni Partecipante

    Registrato:
    24 Giu 2010
    Messaggi:
    103
    "Mi Piace" ricevuti:
    6
    Sequencer:
    FL Studio 11
    molto interessante, spero che verrà ampliata
     
    21 Ott 2011
    #2
  3. in4minuti

    in4minuti Colonna del Forum

    Registrato:
    7 Gen 2011
    Messaggi:
    1.409
    "Mi Piace" ricevuti:
    254
    Sequencer:
    Fl Studio 10 (Per i midi) --- Cubase 5.5.1 (Produzione --- Wavelab 6 (Mastering)
    ottimo, amplierei però la sezione vst e vstfx, elencatene qualcuno in più
     
    21 Ott 2011
    #3
  4. Gas

    Gas Fondatore Amministratore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.165
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.306
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    in4minuti, cosa proponi di inserire?
     
    22 Ott 2011
    #4
  5. in4minuti

    in4minuti Colonna del Forum

    Registrato:
    7 Gen 2011
    Messaggi:
    1.409
    "Mi Piace" ricevuti:
    254
    Sequencer:
    Fl Studio 10 (Per i midi) --- Cubase 5.5.1 (Produzione --- Wavelab 6 (Mastering)
    non saprei, ad esmpio anche albino è molto usato, z3ta +2, qualche eq, quello free della karmafx e altri, io non conosco molto vstfx
     
    22 Ott 2011
    #5
  6. Mircea Macovei

    Mircea Macovei Partecipante

    Registrato:
    23 Ott 2011
    Messaggi:
    6
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    ciao ragazzi, io ho provato a scaricare ed installare Sylenth1 ma una volta fatto non lo trova il programma :( qualcuno sa aiutarmi? io uso FLStudio 10 producer edition.grazie in anticipo! :)
     
    28 Ott 2011
    #6
  7. Gas

    Gas Fondatore Amministratore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.165
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.306
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    Ciao Mircea, prova anche ad aprire una discussione nella sezione FL Studio, ma per prima cosa ti consiglio di rivolgerti all'assistenza tecnica dei produttori (normalmente aprendo un Ticket di supporto).
     
    28 Ott 2011
    #7
  8. zattoj

    zattoj Partecipante

    Registrato:
    10 Nov 2009
    Messaggi:
    179
    "Mi Piace" ricevuti:
    7
    Sequencer:
    ableton
    riguardo libri, esiste qualcosa in italiano?
     
    16 Dic 2011
    #8
  9. Ested

    Ested Utente Molto Attivo

    Registrato:
    15 Gen 2012
    Messaggi:
    362
    "Mi Piace" ricevuti:
    52
    Sequencer:
    fl studio 10
    nella strumentazione da dj ci sono anche i controller come il traktor s4:D
     
    21 Gen 2012
    #9
  10. Chunky2

    Chunky2 Partecipante

    Registrato:
    3 Mar 2015
    Messaggi:
    37
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Alcuni collegamenti su questa pagina non funzionano più... come mai?

    Gli indirizzi web erano cambiati, adesso la guida è stata revisionata e modernizzata, e con l'occasione tutti i link sono stati provati e risultano funzionanti. – MusicaDigitale.net
     
    1 Apr 2015
    #10