1. Quali sono gli errori più comuni nella produzione musicale?


    Leggi subito le nostre guide esclusive per
    - risolvere gli errori di missaggio e mastering
    - scoprire le basi per cominciare a fare musica nelle prossime 24 ore

    La nostra community con 10 anni di esperienza (ed oltre 15'000 iscritti) ti insegna a creare, registrare la tua musica e farla conoscere al mondo intero.

    Iscriviti ora (è gratis) e prenditi i nostri consigli esclusivi per gli utenti registrati.



Ma cos'è davvero lo "studio" del Producer?

Discussione in 'Fuori dalle note!' iniziata da djhobby, 9 Gen 2017.

  1. bisTURI Divinità Musicale

    Messaggi:
    4.765
    Sequencer:
    Studio One, Nuendo
    Questa poi...

    L'hanno stuprata...
    Molto meglio gli è andata con questa (nel senso che il digitale\conversione\TouTube ha fatto meno danni!)...
     
  2. bisTURI Divinità Musicale

    Messaggi:
    4.765
    Sequencer:
    Studio One, Nuendo
    comunque, una cosa essenziale/indispensabile nello studio è... Il divano!!!
    Ancora non ce l'ho ma devo metterne uno aqualung cost'! :lacrime: -_-
     
  3. Danjal Rompi-Casse

    Messaggi:
    342
    Lo studio di un producer è composto essenzialmente da:
    -PC;
    -DAW;
    -Synths (hardware, rari, e software, che usano tutti);
    -Effetti (hardware, rari, e software, che usano tutti);
    -Scheda audio;
    -Cuffie;
    -Casse monitor;
    -Cavi vari;
    -Monitor del PC;
    -Tastiera MIDI (circa il 90% dei producers ne ha almeno una);
    -Tastiera del PC;
    -Mouse.
    Non devi assolutamente pensare che non puoi raggiungere risultati professionali senza l'attrezzatura ultracostosa che vedi negli studi tipo Nicki Romero, Skrillex ecc.. Lo stesso Skrillex ha prodotto l'intero EP di Scary Monsters & Nice Spirites su un pc con Athlon 2 e KRK RP5. Martin Garrix ha prodotto Animals con KRK RP6 e PC con Windows Vista (pensa te quant'era lento). Hardwell produceva fino al 2014 nella sua cameretta: Mac, Tastierina, Scheda audio, monitor e DAW. Se ti fai pippe mentali sull'attrezzatura stai inconsciamente ammettendo di non essere in grado di fare le cose e dai la colpa alla strumentazione. Se hai un'idea e tanta voglia di buttare il sangue puoi fare qualsiasi cosa. Loro comprano roba su roba perché sono straricchi, devono fare le cose in pochissimo tempo e semplicemente perché è più figo passare la voce nel preamplificatore NEVE piuttosto che in quello della Scarlett 2i2, tutto qui. Per il mix e il master...fatti dare una mano, almeno all'inizio. Guarda tutorial, segui tanti canali youtube (Reaperiani, produce like a pro, thehomerecordingrevolution, artfx, zen world, ecc..). Se vuoi posso darti una mano io in privato, a patto che tu mi faccia una modesta quantita di pubblicità, eh (scherzo ;) ) o ci sono professionisti qui sul forum che fanno mix o master gratis.L'importante è che ammetti che sei tu che non sei in grado e non la strumentazione. Tutto viene con l'esperienza e col sacrificio.
     
  4. djhobby Novizio del suono

    Messaggi:
    36
    @Danjal d'accordo su tutto tranne sul fatto che io non mi sono mai lamentato e non ho mai dato alla colpa alla mia scarsa strumentazione hardware...
     
  5. Sky Crawler Amplifon user

    Messaggi:
    89
    Certo :s
     
  6. bisTURI Divinità Musicale

    Messaggi:
    4.765
    Sequencer:
    Studio One, Nuendo
    Ma non è che è più figo, c'è una differenza abissale (io l'ho sentito un Neve: suona, sempre eufonico!!!) e posto che anche lo stadio preamp della Scarlett è (ancora) analogico, tra i due ci sono diversi e svariati tipi di preamps (per tutte le tasche/esigenze!)... ;)

    Nota storica: cosa strana poi che, molto prima del digitale (credo 80/84 ma data l'ora potrei sbagliarmi) Rupert Neve era uno dei Mastermind della Focusrite (se non anche fondatore) e in quel periodo progettò/costruì alcune delle migliori macchine audio (pre, eq, consolle, comp etc) di sempre (alcuni professionisti li preferiscono ai Neve!)
     

Condividi questa Pagina