1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Ma quanto conta andare a studiare pianoforte?

Discussione in 'Composizione e Arrangiamento' iniziata da LowKiddFanboy, 14 Ago 2017.

  1. WFKeys

    WFKeys Eroe del Forum

    Registrato:
    15 Feb 2012
    Messaggi:
    4.523
    "Mi Piace" ricevuti:
    942
    Sequencer:
    Cubase
    Se volete fare gli autodidatti per quale motivo spendete soldi a destra e sinistra...avete il sequencer, FL12, Cubase, Ableton che sia è uguale, è il programma... il vostro maestro per capire la divisione, visto che insomma se volete fare questo mestiere non sarete certo dei caproni senza alcuna forma di orecchio musicale, quindi.....che aspettate a ricopiare spartiti nei vostri piano roll ancora non lo capisco, vi basterebbe ½ ora al giorno per capire le cose...tutto a zero spese comodamente in casa....di spartiti ne trovate gratis quanti ne volete, dai più facili ai più difficili, e imparerete posizione, quantizzazione, durata, solfeggio ecc. ve ne accorgete dopo poco tempo.....ed è un allenamento alla lettura incredibile.....
    E' chiaro che un maestro non lo sostituisce nessuno, ma nel nostro caso basta un po di buona volontà e i risultati non mancheranno.;)
     
    16 Set 2017
    #18
    A 3lackrose e Scar96 piace questo messaggio.
  2. Scar96

    Scar96 fantasma dell'opera Utente VIP

    Registrato:
    10 Dic 2013
    Messaggi:
    915
    "Mi Piace" ricevuti:
    700
    Sequencer:
    FL Studio 20
    Secondo me ci vorrebbe una guida dal titolo super clickbait del tipo: "apprendere la musica da autodidatta importando spartiti sul piano roll del tuo sequencer" :coffee:
     
    16 Set 2017
    #19
  3. mattew80

    mattew80 Utente Attivo

    Registrato:
    7 Set 2017
    Messaggi:
    23
    "Mi Piace" ricevuti:
    4
    Io penso che prima di iniziare a ricopiare gli spartiti su un piano roll dovrei almeno saper leggere uno spartito su carta e sapere almeno a quali tasti della tastiera corrispondono e con quali dita/mano li devi suonare. A quali note corrispondono, la durata, ecc.

    Per me il ricopiare sul piano roll di Ableton verrà dopo che avrò capito decentemente questo.
     
    16 Set 2017
    #20
  4. alberoverde00

    alberoverde00 Utente Bannato

    Registrato:
    18 Giu 2017
    Messaggi:
    342
    "Mi Piace" ricevuti:
    164
    piu che imparare a suonare il pianoforte occorre imparare la teoria musicale. ovviamente si utilizzeranno suoni del pianoforte per fare esempi ma non si deve necessariamente imparare a suonare un pianoforte. poi non per forza si deve imparare a scrivere e leggere un pentagramma per fare musica. chi vuole impararlo lo fa ma per iniziare basta studiare la teoria musicale e applicarla al sequencer.
     
    16 Set 2017
    #21
  5. WFKeys

    WFKeys Eroe del Forum

    Registrato:
    15 Feb 2012
    Messaggi:
    4.523
    "Mi Piace" ricevuti:
    942
    Sequencer:
    Cubase
    No. mattew basta un semplice specchietto con la posizione delle note con lo spartito davanti, certo se te lo scarichi da internet lo dovresti poi stampare per averlo sottomano, prima di toccare una tastiera musicale, uno specchietto tipo questo, che troveresti in ognilibro di teoria, ti risolve la cosa. Si parte dal Do centrale (C3 in notazione anglosassone) quando hai capito come funziona poi diventa facile.
    E le difficoltà che incontri sulla carta poi in seguito ti diventano abituali, e risolvibili, in quanto ogni battuta che trovi scritta su carta è di fatto riempita e quantizzata, e tale e quale la devi ricopiare in piano roll, la griglia è il tuo libro di studio ....dammi retta che è così.
    Una prova non costa niente....
    Pur essendo la notazione musicale una invenzione italiana, le tastiere, i sequencer
    e quant'altro mostra il nome delle note viene eseguito in notazione anglosassone,
    per cui farai bene a imparare che C D E F G A B sono i nostri do re mi fa sol la si
    Quello che devi sapere è che se imposti la griglia a 16mi, avrai 16 quadratini da 1 16mo per ogni battuta, quindi se ti capita una nota di 1/8vo, di sedicesimi ne prende due....e così via. Devi imparare la durata delle figure di nota, per quello che ti riguarda al momento sono 5 (che non sono poi tante)....ce ne sono altre ma per il
    momento ti bastano queste. Guarda che non è un mistero, sono solo semplicissime
    regole di matematica.

    [​IMG]

    Poi tu hai la tastiera su cui esercitarti per la posizione delle dita le scale ecc. ecc.
    P.S. ma l'hai fatto suonare almeno un vst con il mouse poi???
     
    Last edited: 16 Set 2017
    16 Set 2017
    #22
  6. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.925
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.114
    Sequencer:
    Bitwig 3
    avete tutti la vostra parte di ragione, tutte opinioni rispettabili, però io credo che il metodo che gli stai proponendo, mi riferisco a @WFKeys sia un pò lunghetto e barboso, secondo il mio punto di vista qualche lezione da un pianista giusto per imparare qualche diteggiatura e il giro delle dita sul piano, gli farebbero fare dei passi più veloci, poi un corso online ed in un paio di mesi sarebbe già in grado di fare tanto, dopo verranno l'armonia ed il bla bla bla, perché leggersi un trattato o ricopiare uno spartito è sicuramente più noioso che suore Gingle bells a due mani, infondo il percorso musicale è comunque sempre lungo, e pian piano potrà decidere quale sia la strada per lui migliore
     
    17 Set 2017
    #23
  7. gian73

    gian73 Eroe del forum Utente VIP

    Registrato:
    13 Apr 2016
    Messaggi:
    284
    "Mi Piace" ricevuti:
    116
    Sequencer:
    logic x
    non ho letto proprio tutti i post, ma iscriviti a questo canale you tube di Tino Carugati è preparatissimo, umile e divertente
    https://www.YouTube.com/user/marcostrada5/featured
    c'è di tutto dalle basi all'improvvisazione jazz
    vedi la playlist pillole( mini lezioni)
     
    Last edited: 17 Set 2017
    17 Set 2017
    #24
  8. gian73

    gian73 Eroe del forum Utente VIP

    Registrato:
    13 Apr 2016
    Messaggi:
    284
    "Mi Piace" ricevuti:
    116
    Sequencer:
    logic x
    però una domanda la forum la voglio fare, mi sta qui da un sacco di tempo:
    perché tutti vogliono fare trap?
     
    17 Set 2017
    #25
  9. mixe

    mixe Colonna del Forum

    Registrato:
    1 Ago 2017
    Messaggi:
    278
    "Mi Piace" ricevuti:
    176


    ...ah, dicevi trap, non jazz!

    domanda interessante, ti va di aprire un thread a parte con un titolo appropriato cosi` magari si cattura l'interesse di chi suona questo genere?
     
    17 Set 2017
    #26
    A gian73 piace questo elemento.
  10. WFKeys

    WFKeys Eroe del Forum

    Registrato:
    15 Feb 2012
    Messaggi:
    4.523
    "Mi Piace" ricevuti:
    942
    Sequencer:
    Cubase
    @JAGO
    Già definire lunghetto e barboso, è un errore, visto che chi si accinge allo studio del pianoforte ha di fronte a se dieci anni di lavoro....e dico poco.
    Chi suona il pianoforte (quello di legno per capirci) non lo può neanche vedere un piano digitale...detto questo la disamina che stiamo facendo, si può dividere in due la prima è quella che dici tu, la più giusta, ma.... prima che tu scrivessi avevo già scritto... che un maestro non lo sostituisce nessuno....e ribadisco che tutte le cose che io non ho scritto, il maestro te le spiega meglio di chiunque altro...

    La seconda è la mia che è dedicata a chi vuole fare l'autodidatta, che è capace magari di suonare a orecchio, conosce le note e la loro posizione, che vuole proseguire nonostante il poco tempo che ha a disposizione, e che io sostengo, perché la sto facendo dalla versione di Cubase 2.5 con Atari....
    ½ ora al giorno per due mesi in casa tua e sei in grado di leggere le note...alla stessa stregua del corso online. Garantisco.

    Non è detto poi che lo si debba fare per sempre...ognuno fa per se... lo faccio ormai da quasi 30 anni....è una scelta mia, mica gli ho scritto che lo deve fare così.
    Non so più quanti libri di musica ho copiato in piano roll, ormai senza nessuna fatica, questo perché
    se uno non deve soltanto programmare, ma anche suonare, bisogna che l'allenamento alla lettura lo deve
    coltivare costantemente, su uno strumento vero...e anche in questo modo, quando serve studiare una musica...non guasta.

    E trovo più istruttiva la griglia del key editor di quando ti mettono in mano un libro di solfeggio, quello si....che è lunghetto e barboso...
    Per uno che deve imparare, copiare le note nella griglia è come leggere il libro di teoria....e mettere in pratica ciò che è scritto.
    Trovo meno barboso il libro di Hanon essendo un tramite tra te e lo strumento. ;);)
     
    Last edited: 17 Set 2017
    17 Set 2017
    #27
  11. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.925
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.114
    Sequencer:
    Bitwig 3
    spero che tu non mi abbia frainteso, sai che mi sono sucato 8 anni di conservatorio quindi qualcosina di solfeggio me la ricordo ancora, potrei sbagliarmi ma molti in questo forum hanno interesse a creare qualcosa di loro, se pur semplice, ed è per questo che magari andare direttamente sul pratico può stimolare di più che ricopiare l'Eine Kleine, anche se resta utile il tuo consiglio. Non so a te ma penso di si, nella mia vita ho conosciuto moltissimi ragazzi che volevano fare musica, ma non sono mai arrivati a farla realmente ed oggi non suonano neanche più, molte volte un approccio sbagliato può portare ad annoiarsi, oggi fanno musica anche tanti ragazzi che non sanno cosa sia una breve o non sanno cosa sia una sincope, di certo se uno vuole mettere mano su una tastiera ( lascerei da parte il pianoforte che sappiamo sia una cosa diversa) almeno il giro del pollice lo deve sapere fare, e questo con un paio di lezioni lo si impara come anche in una settimana di tutorials si sa fare Gingle bells a due mani e con questo non voglio assolutamente asserire che questa sia la sacrosanta verità , ma solo un percorso valutabile
     
    17 Set 2017
    #28
    A WFKeys piace questo elemento.
  12. digital devastator

    digital devastator Utente Molto Popolare

    Registrato:
    2 Set 2014
    Messaggi:
    106
    "Mi Piace" ricevuti:
    54
    Sequencer:
    FL Studio 12
    @DjSopy
    Grandissimo ! bellissima risposta , anche io la penso come te .
     
    25 Gen 2018
    #29
  13. digital devastator

    digital devastator Utente Molto Popolare

    Registrato:
    2 Set 2014
    Messaggi:
    106
    "Mi Piace" ricevuti:
    54
    Sequencer:
    FL Studio 12
     
    25 Gen 2018
    #30
  14. WFKeys

    WFKeys Eroe del Forum

    Registrato:
    15 Feb 2012
    Messaggi:
    4.523
    "Mi Piace" ricevuti:
    942
    Sequencer:
    Cubase
    Visto tornare a galla l'argomento, dico solo ancora due parole (2 parole si fa per dire) poi fine...
    Tenere presente il mio caso, che finché non ho avuto Cubase, nella versione 2.5 (Atari B/n) il sottoscritto suonava a orecchio...non essendoci ancora internet e tutto il web, (magari all'estero, ma qui in Italia stava sottoterra) la sola cosa che mi spiegava il solfeggio era il programma.
    Quando ho visto per la prima volta il key edit... è stato un colpo di fulmine.
    Siamo nel 1990/92....una volta cominciato a modo mio mi sono trovato bene, soprattutto ricopiare musica classica organistica, che ti fa capitare di tutto e di più, è stato per me il maestro in casa....e diciamo pure che mi sono salvato in calcio d'angolo....
    Con questo non lo faccio per vanto, ma solo così per dimostrare, nel mio piccolo che a volte, volere è potere.

    Il mio sogno di ragazzo era l'organo a canne, svanito nel tempo per impossibilità...E' chiaro che la mancanza di studi adeguati me la sento addosso, però la continua applicazione, di lettura/scrittura...e strumentale, (suono parecchio di notte con la cuffia per non disturbare) questo programma mi ha salvato e mi ha permesso infine di suonare l'organo in chiesa...almeno questo, che essendo una musica calma, è possibile seguire....Abbiamo 113 musiche a repertorio,
    spartiti editati ed elaborati con cubase 5. Già l'ho detto ma lo ripeto, programmo libri interi e di spartiti, ne avrò fatti più o meno 2000....
    Inoltre la programmazione di midifile multitraccia con i libri RockScore, anche quella una fonte di apprendimento per la conoscenza del programma è stata utile...ma anche questo in base ad aver memorizzato le posizioni di nota....

    Infine in risposta a D.Devastator....
    Oggi c'è tutto, internet ha sconvolto il mondo dell'informazione....il mio organo Hammond ha ripreso vita....l'ho acquistato quasi impaurito....una montagna di fili e di saldature, ma ho potuto conoscerlo a fondo, revisionarlo, e tutto grazie a internet.

    Confronto ad allora chi inizia oggi a studiare l'organo...ha la fortuna dalla sua.. con il sistema Hauptwerk te lo costruisci in casa...e lo puoi fare sia in completa economia, con una spesa modesta, sia con un assemblaggio di lusso. Alla fine sempre a costo totale meno di uno strumento vero, di cui il primo problema è portarlo in casa.
    Che fregatura che ho avuto.
     
    Last edited: 26 Gen 2018
    26 Gen 2018
    #31
    A digital devastator e JAGO piace questo messaggio.

Le persone hanno trovato questa pagina cercando:

  1. tino carugati spartiti a disposizione

    ,
  2. tino carugati spartiti

    ,
  3. tino carugati lezioni di pianoforte