1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Melodia

Discussione in 'Composizione e Arrangiamento' iniziata da Alex90, 30 Lug 2018.

  1. Alex90

    Alex90 Nuovo Iscritto

    Registrato:
    24 Mag 2018
    Messaggi:
    10
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Sequencer:
    FL STUDIO
    Salve volevo chiedere un'informazione riguardo la melodia .... dopo aver posto gli accordi nel piano roll, la melodia segue delle regole riguardo le note di partenza oppure è casuale a proprio piacimento? Grazie
     
    30 Lug 2018
    #1
  2. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.550
    "Mi Piace" ricevuti:
    922
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Beh , è ovvio !
    Gli accordi stessi hanno una loro logica consequenziale che dipende progressione armonica scelta.
    Che poi uno li piazzi ad orecchio o più o meno a caso non vuol dire che nè siano sprovvisti , semplicemente se ne ignorano le caratteristiche.
    Tornando alla melodia , è chiaro che costruendola sulle note della scala in cui è scritto il giro armonico si ottenga un risultato musicale , nondimeno è possibile (con le dovute accortezze) uscire di scala toccando sonorità più complesse che possono andare dalle acciaccature del blues fino alle dissonanze.
     
    30 Lug 2018
    #2
    A Dark Side of Synth piace questo elemento.
  3. Alex90

    Alex90 Nuovo Iscritto

    Registrato:
    24 Mag 2018
    Messaggi:
    10
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Sequencer:
    FL STUDIO
    Grazie mille per la risposta .... ammetto di non aver mai studiato musica e cerco di tirare fuori qualcosa usando molto orecchio e vedendo tantissimi tutorial . Per questo quando si parla di scala armonica non so precisamente cosa s'intende . Se potresti farmi un esempio te ne sarei grato
     
    30 Lug 2018
    #3
  4. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.550
    "Mi Piace" ricevuti:
    922
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    La scala è sostanzialmente una sequenza di note(gradi) che a seconda dell'intervallo che le scandisce ne identifica il tipo (armonica/pentatonica/dorica etc) e il modo (maggiore/minore).
    Esempio , la scala di la minore comprende solo i tasti bianchi e prevede tutti gli accordi costruiti su di essi , quindi , partendo dal 1° grado (la) avremo : la minore , do maggiore , re minore , mi minore , fa e sol maggiore , il si benchè in scala(settimo grado) non prevede alcun accordo costruito su di esso.
    comunque , si trovano dei buoni tutorial free in pdf , ne ricordo uno particolarmente semplice ma efficace , se lo trovo lo posto.

    Inviato dal mio GT-I8200 utilizzando Tapatalk
     
    30 Lug 2018
    #4
  5. SagZodiac

    SagZodiac Vincitore Canzone del Mese Moderatore Utente VIP

    Registrato:
    9 Dic 2013
    Messaggi:
    3.227
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.520
    Sequencer:
    Cubase
    Il consiglio migliore che posso darti è di studiare almeno un po di teoria.Non c'è vanto nel non sapere qualcosa.
    E' come se mi dicessi "Amo la storia italiana, ma non ho mai studiato storia italiana, e vado a cuore."

    In un primo momento puoi sicuramente fare qualcosa, ma presto o tardi ti troverai di fronte a dei muri.

    Te ne parlo perché sono un autodidatta e avevo questo approccio "ad orecchio" nella musica e ora vorrei tornare indietro e aver studiato la teoria prima.Comunque per cominciare puoi cercare :
    - Come si crea una scala maggiore e una scala minore, e pentatonica.
    - Armonizzare una melodia

    Per il resto condividi nel forum i tuoi brani cosi puoi ottenere dei feedback in modo da migliorare in fretta.
     
    31 Lug 2018
    #5
    A Dark Side of Synth e MRK_LAB piace questo messaggio.
  6. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.550
    "Mi Piace" ricevuti:
    922
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Secondo me un'analogia più calzante è voler scrivere romanzi , poesie o altro senza una conoscenza più che buona di grammatica e vocabolario.
    Ok , magari si assembleranno delle belle frasi ma alla fine il numero ristretto di vocaboli , la scarsa "manualità" nell'uso dei tempi verbali corretti e l'ignorare le regole della grammatica renderanno la scrittura noiosa e ripetitiva , sia per chi scrive sia per chi legge.
    Non ultima cosa , leggere altrui opere aiuta a capire come e perché certi personaggi , strutture e costrutti letterari funzionano al contrario di altri.
    Non è musica questa ?!
    :D
     
    31 Lug 2018
    #6
    A AmbientVisions e SagZodiac piace questo messaggio.
  7. AmbientVisions

    AmbientVisions Colonna del Forum

    Registrato:
    4 Nov 2016
    Messaggi:
    303
    "Mi Piace" ricevuti:
    128
    Sequencer:
    Cakewalk Sonar by BandLab
    La melodia é possibile crearla in vari modi; un popolarissimo modo di creare una melodia è la scelta di passare da un accordo a un altro grazie alle "note di passaggio", ovvero, note che fanno parte dell'accordo e permettono di creare un "ponte" tra gli accordi. Come detto é un solo modo ma ne esistono vari. Io, parto sempre da un pattern armonico e sopra ci costruisco una melodia. Inizialmente puó sembrare difficile ma successivamente qualcosa salta sempre fuori. Inoltre ascolta molto i brani musicali del tuo genere per l'ispirazione.
     
    31 Lug 2018
    #7
  8. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.550
    "Mi Piace" ricevuti:
    922
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    31 Lug 2018
    #8
  9. dedone74

    dedone74 Utente Molto Popolare

    Registrato:
    21 Apr 2013
    Messaggi:
    119
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Sequencer:
    cubase 6 ..e ..8 , ableton live 9 e fl studio 10
    bravo bellissima traccia
     
    17 Nov 2018
    #9
  10. VirusPope

    VirusPope Utente Attivo

    Registrato:
    21 Nov 2018
    Messaggi:
    47
    "Mi Piace" ricevuti:
    18
    Comunque secondo me bisogna andare a cuore....
    Nel senso logico che bisogna basarsi su una base teorica ma quante volte lavoriamo uscendo dalla scala di un semitono? Personalmente spessissimo.
    Comunque visto che non devi fare jam live, non serve nemmeno studiare...
    Basta che ti fai un foglio con scala minore, min armonica, min melodica e qualche accordo. (tutto scritto per intervalli... per esempio nota, 2semitoni, nota, 3semitoni, nota)
     
    1 Dic 2018
    #10
  11. Dark Side of Synth

    Dark Side of Synth Utente Molto Popolare

    Registrato:
    10 Lug 2018
    Messaggi:
    133
    "Mi Piace" ricevuti:
    89
    Sequencer:
    Ardour, MuLab, Ableton Live Lite, Cubase LE
    a) Ascolta TANTA TANTA TANTA musica, di tutti i generi, anche cose che più di tanto non ti piacciono
    b) Pur senza farne un incubo o una missione, STUDIA musica. Al contrario di noi vecchietti, ora hai talmente tante risorse, di cui molte gratuite, a tua disposizione che NON HAI SCUSE. Specie se mastichi l'inglese, trovi tutto quello che ti serve e anche di più.
    c) Prendi il tuo strumento e SUONA... tanto... cerca di ricavare la melodia e gli accordi di canzoni che conosci e al tempo stesso fai roba tua. Esercitati molto. Che non vuol dire star 8 ore a fare scale o suonare il pezzo A piuttosto che B da mattina a sera, ma butta giù ciò che hai in mente. Improvvisa anche. Sul tubo trovi tante basi in tutte le tonalità per tutti i generi di musica. Suonaci sopra. Meglio ancora se puoi suonare con altra gente.

    In altre parole: meno piano roll e più "pesta i tasti" ;) Le 3 cose di sopra non sono in ordine, falle parallelamente. Così ti annoi anche meno. Vedrai che senza nemmeno accorgertene, assorbirai tante belle cose e inizierà a venirti tutto più naturale e spontaneo.

    Non fare un incubo: se per te suona bene, ti piace, te ne puoi strafregare se hai "infranto le regole", lo fanno tutti, grandi compresi. Se non funziona, in linea di massima te ne accorgi da solo anche senza avere stampato nei neuroni l'intero programma del conservatorio ;)

    Sotto il cosiddetto "cuore" od "orecchio" in realtà c'è tanto tanto mestiere e vale per tutto nella vita.
     
    6 Dic 2018
    #11