1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Non si tocca il volume sul Master

Discussione in 'Finalizzazione e Mastering' iniziata da Dj Fugo, 20 Lug 2018.

  1. Tony Black

    Tony Black Mixing addicted Utente VIP

    Registrato:
    7 Lug 2016
    Messaggi:
    777
    "Mi Piace" ricevuti:
    582
    Sequencer:
    Samplitude Pro, ProTools, Reaper

    L'uso di un certo tipo di metering non esclude (e secondo me non deve escludere) l'uso di altri tipi di metering contemporaneamente.

    Quello che cercavo di dire non è "lasciate perdere i dbfs".
    I dbfs ti servono necessariamente. Altrimenti non puoi vedere il clip digitale.

    Solo che non sono utili ai fini di gain staging.
    Motivo per cui secondo me (e direi non solo) è diffusa la fatica nel gestire il segnale.

    Il consiglio era quello di non basarsi su meter "istantanei" e lavorare con meter dalla risposta più "realistica".

    Perché in particolare il VU?
    L'rms lo trovo meno intuitivo, il lufs non lo vedo adatto alla gestione del segnale.
    E' sostanzialmente legato al concetto di loudness. Che è un altra questione.

    Non da poco, un sacco (direi praticamente tutti) di plugin emuli dell'analogico hanno come livello operativo -18dbfs = 0VU.
    Alcuni ti permettono addirittura di modificare tale equivalenza.

    Anche se in questo caso conta decisamente meno...ma di riflesso anche i plugin che non hanno pretesa di emulare nulla lavorano con un input sempre adeguato se il gain staging viene eseguito basandosi sulla vecchia lancetta.

    Forse forse che il caro vecchio VU non è per nulla sorpassato...
    Certo che come tutti i meter ha i suoi limiti e va compreso.

    Il K-System è una bestia a parte che si stacca da tutto il discorso.
    Stiamo parlando di un sistema che si propone come "cura" allo schianto del materiale e costanza nei livelli d'ascolto, dove oltre all'uso del meter c'è la questione della taratura degli speaker...

    Il mixing ha troppe variabili e approcci differenti. Difficilmente lo puoi concatenare a determinate regole, soprattutto nel 2018.
    Infatti in questo campo tale sistema non ha preso...
    O almeno...conosco pochissimi che usano il K in mix.

    Ben diverso nel mastering, dove ha secondo me tutt'altro senso ed è molto più diffuso.
    E infatti non mi sorprende sia un idea nata da un ME...
     
    26 Lug 2018
    #18
    A JAGO e Scar96 piace questo messaggio.
  2. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.925
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.110
    Sequencer:
    Bitwig 3
    comunque leggevo su KVR, che purtroppo i VU free non sono così precisi quanto i fratelli a pagamento, tu cosa ne pensi? ne utilizzi di free a pagamento o hardware? Personalmente in mix oltre ai meter della daw che ha sia peak che rms, utilizzo anche i LUFS in mix tengo i -20 int. e sinceramente mi trovo bene, poi sarebbe all'incirca lo 0VU
     
    Last edited: 26 Lug 2018
    26 Lug 2018
    #19
  3. Tony Black

    Tony Black Mixing addicted Utente VIP

    Registrato:
    7 Lug 2016
    Messaggi:
    777
    "Mi Piace" ricevuti:
    582
    Sequencer:
    Samplitude Pro, ProTools, Reaper
    Plugin freeware che ho provato rispondono tutti in maniera corretta e funzionale.

    Probabilmente il motivo per cui si è messa tale voce in giro è che la balistica non è ricreata in modo corretto.
    Cioè non si "muovono" realmente come dovrebbero. Ma un sacco di VU meter anche veri sono..."sbagliati".
    Questo non significa che esprimono lo 0 in maniera errata. Che è la cosa importante.

    Esiste uno standard ben definito del VU meter e lo rispettano in pochi.
    Generalmente se il meter è fatto con decenza questo è abbastanza irrilevante.

    Per me potete usarne di freeware senza problemi. Svolgono generalmente il lavoro senza infamia e senza lode.
    Lo Sleepy Time è molto carino e ha un po di funzioni
    https://bedroomproducersblog.com/2014/09/20/sleepy-time-dsp/

    Oppure il TbPro, più essenziale
    https://www.tb-software.com/TBProAudio/mvmeter.html

    A pagamento molto bello c'è il Klanghelm che ha delle opzioni interessanti

    https://klanghelm.com/contents/products/VUMT/VUMT.php
     
    26 Lug 2018
    #20
    A Scar96 e JAGO piace questo messaggio.