1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Produrre In Camera

Discussione in 'Composizione e Arrangiamento' iniziata da Richie Dusk, 22 Feb 2018.

  1. Richie Dusk

    Richie Dusk Utente Molto Attivo

    Registrato:
    26 Nov 2016
    Messaggi:
    21
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Logic Pro X
    Ragazzi salve son nuovo sul forum. Avevo una domanda: vedo ultimamente sempre più Dj che provano (come me) a diventare produttori cercando di creare una “Hit”, ma ultimamente mi sento molto demoralizzato perché vedo anche molti “big” che a sua volta sono ghost prodotti da team di fonici e gente con i contro-ca+%#i, e mi vien da pensare: ma allora e tutta una bufala quella di poter riuscire a realizzare i propri sogni e creare una Hit con il proprio mac nella camera da letto?
    So che sembra un po’ triste da dire ma ultimamente sembra quasi che questo mondo ormai sia talmente saturo che se anche hai le potenzialità oppure la voglia e il sacrificio, si viene sempre e solo schiacciati dalla gente che ha i “ganci” giusto e il portafoglio pieno. (vedi Gianluca Vacchi).

    Volevo solo un po’ di pareri delle vostre esperienze e ringrazio tutti in anticipo per le risposte.

    Un abbraccio a tutti!
     
    22 Feb 2018
    #1
  2. IDK

    IDK ...meglio di Giuseppe Verdi Utente VIP

    Registrato:
    20 Gen 2017
    Messaggi:
    1.588
    "Mi Piace" ricevuti:
    941
    Sequencer:
    Ableton Live
    Fare una hit in camera è difficile, ma non impossibile, senza scomodare grandi nomi stranieri, anche qui sul forum ci sono diversi utenti che pubbblicano tracce composte nel loro home studio.
     
    22 Feb 2018
    #2
  3. Division

    Division Eroe del Forum

    Registrato:
    30 Giu 2009
    Messaggi:
    6.138
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.297
    Sequencer:
    Ableton live 10
    si diciamo che progettare una canzone ê una cosa che va per fasi, 3/4 fasi minimo e probabilmente in home la pura produzione cruda non trova problemi, il resto decisamente é piu complicato
     
    22 Feb 2018
    #3
  4. Richie Dusk

    Richie Dusk Utente Molto Attivo

    Registrato:
    26 Nov 2016
    Messaggi:
    21
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Logic Pro X
    Quindj c è gente anche sul forum che ha realizzato tracce e stretto contatti con label grosse gudagnando un po di spicci?
    Non fraintendetemi perché non sono assolutamente una persona venale.
    Il mio discorso è dato dal fatto che produrre musica (buona musica) porta via un sacco di tempo, e quindi mi chiedo: col tempo e migliorando, il gioco vale la candela? Oppure se fai una bella canzone ma non pesantissima (non una hit alla levels per esempio), non incassi un euro?
     
    22 Feb 2018
    #4
  5. IDK

    IDK ...meglio di Giuseppe Verdi Utente VIP

    Registrato:
    20 Gen 2017
    Messaggi:
    1.588
    "Mi Piace" ricevuti:
    941
    Sequencer:
    Ableton Live
    Esattamente così.

    I producer anche quelli più famosi per fare i soldi devono fare i Live, vendere magliette cappelli vinili orologi bottiglie sveglie calendari ecc. ecc.


    Una volta i live servivano per vendere i dischi,
    ora gli album servono per avere gente durante i Live.

    Triste ma è così.
     
    22 Feb 2018
    #5
    A aleaus piace questo elemento.
  6. profesorius

    profesorius Star del Forum

    Registrato:
    28 Nov 2005
    Messaggi:
    4.996
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.185
    Sequencer:
    Live, Pro Tools, Logic,
    esatto è una grande bufala

    precisiamo che tu stai parlando di una hit! e non di un semplice brano.. una hit si puo definire tale quando vende milioni di copie e viene riprodotta a non finire nelle radio, negli eventi etc etc..

    allora fare una hit in casa senza risorse conoscenze e attrezzature è non possibile !

    fare un brano di qualità accettabile è un altro discorso..

    è cosi in tutti i campi, non bisogna mollare per questi motivi. tanti ci vivono di musica, devi saperci fare.. mica sono tutti produttori di hit :)
     
    22 Feb 2018
    #6
  7. aleaus

    aleaus Eroe del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.450
    "Mi Piace" ricevuti:
    289
    diciamo che produrre un pezzo in studio costa sui 2000 euro. Tu con quella cifra puoi certamente comporre un pezzo che poi puoi far mixare e poi masterizzare in studio... oppure devi cercare un modo per avere un'etichetta che ti produca seriamente.

    Oppure ce ne aggiungi, non so, 10.000, e provi a creare tutto tu, lanci il pezzo su un'etichetta piccola e se sei bravo e hai fortuna puoi arrivare a un'etichetta più importante...

    Martin Garrix per esempio ha seguito una scuola per musica dance elettronica e poi da quel che ho capito faceva il ghost producer, i pezzi di maggiore successo degli anni 90, erano tutti progetti di importanti fonici e produttori di altri generi. Comunque tutti hanno speso grosse cifre per creare musica.

    perché la musica in quanto passione ha poi un costo... gli album costano, gli impianti stereo costano, gli strumenti musicali costano, gli strumenti di registrazione costano, gli strumenti di mix costano e gli strumenti di mastering costano, mano a mano che si sale nella catena, sempre di più.

    Però da cosa nasce cosa...
     
    22 Feb 2018
    #7
  8. aleaus

    aleaus Eroe del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.450
    "Mi Piace" ricevuti:
    289
    Aggiungo, creare una vera hit senza registrare voci... mi vengono in mente solo levels e animals appunto... Solo che levels contiene un campionmento bello pesante di un pezzo vecchio pezzo blues.
     
    22 Feb 2018
    #8
  9. IDK

    IDK ...meglio di Giuseppe Verdi Utente VIP

    Registrato:
    20 Gen 2017
    Messaggi:
    1.588
    "Mi Piace" ricevuti:
    941
    Sequencer:
    Ableton Live
    Se non vado errato è il figlio di uno dei proprietari della Spinning Record...

    Comunque fare una buona traccia con un portatile è fattibile, magari lasciando il master a chi ha l'attrezzatura e le capacità.
     
    22 Feb 2018
    #9
  10. JAGO

    JAGO Bitwig 2 Official end user certificated Utente VIP

    Registrato:
    1 Dic 2009
    Messaggi:
    3.901
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.067
    Sequencer:
    Bitwig 2
    secondo il mio modo di vedere le cose, una label grossa è molto improbabile che ti si fili se non hai una pagina artista con migliaia di followers, puoi anche fare una bella traccia ma alle labels di belle tracce ne arrivano a centinaia e non le ascoltano tutte ma molti hanno determinate giornate che dedicano agli ascolti, ci sono 3 o 4 A&R che si dedicano a questo, molta roba viene scartata anche senza essere ascoltata. La maggior parte fa musica per passione, perché non ne possiamo fare a meno, ma non è in previsione di, sarebbe un approccio sbagliato. In ogni modo bisogna far sì che le tracce che si fanno e che vengono pubblicate se pur da piccole labels indipendenti, girino il più possibile, quindi Facebook è un'ottima piattaforma insieme a twitter molto più che SoundCloud ed affini, chi ha una grossa label non si mette a cercare artisti su SoundCloud, YouTube è un'altra piattaforma buona, bisogna far girare il più possibile la propria musica, postare nei gruppi di interesse dello stesso genere musicale, operazioni da fare quotidianamente si chiama marketing, prima o poi qualche curioso arriva. Se si riesce è valido fare collaborazioni con altri producers del mondo, quindi le tracce girano ancora di più. Se fate un prodotto di buona qualità a furia di battere il chiodo prima o poi entrerà. Se siete dei perfetti sconosciuti con una sola traccia su beatport, è inutile mandare tracce alla sony, non ti si inc....affatto, quindi saliamo gradatamente gli scalini dell' Olimpo, qui le cose fatte in fretta non hanno spazio a meno ché tu non sia Marco Carta, ma avrai probabilmente, anche breve durata. Quando cominceranno a vedere il vostro nome ovunque, ed avrete un bel pò di tracce sui digital store, vedrete che cominceranno a contattarvi le stesse label, ed allora li sarete voi a decidere con chi lavorare, insomma non bisogna demordere e cercare di non mollare, chiaro che è una passione costosa e si vorrebbe recuperare qualcosa, ma se si lavora per bene, il tempo ripagherà tutto l'impegno che ci si mette
     
    22 Feb 2018
    #10
  11. aleaus

    aleaus Eroe del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.450
    "Mi Piace" ricevuti:
    289
    sarebbe un po' la ciliegina sulla torta ... :(

    fare una buona traccia con un pc è normale, anche i grandi artisti italiani pop per esempio le fanno così...
     
    22 Feb 2018
    #11
  12. aleaus

    aleaus Eroe del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.450
    "Mi Piace" ricevuti:
    289
    comunque questo è il topic più interessante che leggo da quando sono qui dentro.
     
    22 Feb 2018
    #12
  13. Richie Dusk

    Richie Dusk Utente Molto Attivo

    Registrato:
    26 Nov 2016
    Messaggi:
    21
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Logic Pro X
    Grazie per tutte le risposte ragazzi!
    E mi fa piacere che troviate interessante la discussione.
    Purtroppo erano solo domande che mi frullavano in testa e che mi martellano da un po in testa.
    In fondo io faccio musica per passione ma chiaramente è anche intrinseco nell umano, avere ogni tanto qualche soddisfazione altrimenti si perdono gli stimoli.
    Non e ancora il mio caso perché io tutti i giorni, mi sveglio e “scanchero” (scusate il termine ) provando ad ingeniarmi ma poi quando vado su YouTube o accendo la radio e mi sento delle bombe atomiche tipo “Sing me to sleep” di Alan walker mi vien il magone e mi butta giu.

    Poi proprio l altra sera parlavo con un amico Dj che sembra quasi ce l abbia col mondo perché lui stesso ha buttato 10 anni della sua vita nella musica concludendo effettivamente poco.

    Senza poi pensare al fatto che ora esser dj sembra esser na moda un po come il “fidget spinner”. Tutti lo voglion fare anche se non si conoscon nemmeno le strutture dei brani e la passione che ci spinge nel farlo.
    I locali sono pochi e appunto per tutto quest insieme la concorrenza e sempre di piu e man mano che si va avanti si rischia di esser demoralizzati anche se si hanno le potenzialità.

    (Scusate la lunghezza del messaggio.)
     
    22 Feb 2018
    #13
  14. aleaus

    aleaus Eroe del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.450
    "Mi Piace" ricevuti:
    289
    fare il dj oggi è come aver avuto il gruppetto rock 20 anni fa...

    soltanto che il gruppetto suona, il dj mette i dischi. Anche come spesa direi che grossomodo siamo lì.
     
    22 Feb 2018
    #14
  15. BlindSpot

    BlindSpot Eroe del Forum

    Registrato:
    6 Ott 2009
    Messaggi:
    1.569
    "Mi Piace" ricevuti:
    397
    Sequencer:
    ABLETON
    @aleaus sono d'accordo.

    Senza contare le campagne pubblicitarie di tutte le case di plugin che hanno ben pensato di far credere a tutto il popolo degli amatori che bastassero 3 plugin fichi, un pc ed un paro di monitor per fare una hit. :(

    cosa che fanno pure i produttori di droni, stampanti 3d, macchine fotografiche, workstation ecc ecc ecc
     
    Last edited: 22 Feb 2018
    22 Feb 2018
    #15