1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Qualche appunto sugli Accordi

Discussione in 'Composizione e Arrangiamento' iniziata da profesorius, 26 Mar 2006.

  1. profesorius

    profesorius Star del Forum

    Registrato:
    28 Nov 2005
    Messaggi:
    4.996
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.185
    Sequencer:
    Live, Pro Tools, Logic,
    ecco una guida su come regolarsi cn gli accordi!!
    allora ... kiariamo prima qualke appunto sulle note!

    scale di do maggiore:
    abbiamo 7 gradi di note e a ogni grado attribuiamo un nome:

    1° grado -> DO -> tonica
    2° " -> RE -> sopratonica
    3° " -> Mi -> modale
    4° " -> FA -> sottodominante
    5° " -> SOL -> dominante
    6° " -> LA ->sopradominante
    7° " -> SI -> sensibile

    le note + importanti sn composta dalla tonica + la dominante, in quanto, sl cn esse, riusciamo già ad ottenere "armonia"

    teniamo presente che questa è la scala di DO!.. abbiamo la scala di RE.. che sarebbe la stessa cosa cn la differenza che la graduazione inizia appunto da RE.. scala di Mi stessa cosa e cosi via!!

    ok passiamo ad altro:
    la distanza + piccola tra due note si kiama SEMITONO, due semitoni formano un TONO.
    una distanza in generale tra due note è detta intervallo!

    un intervallo si compone in 2 modi:

    armonico -> suonando le note tt insieme!
    melodico -> quando le note suono suonate successivamente l'una dall'altra

    bene!se fin qui è ttt chiaro.. possiamo ora passare all'argomento che +ci interessa:
    GLI ACCORDI:
    abbiamo vari tipi di accordi...oggi ne citerò quakuno perché ancora non sn a conoscenza d ttt :°D

    allora iniziamo cn gli accordi maggiori:
    essi si compongono di un minino di 3 note

    la distanza tra queste 3 note sono di 4 semitoni + 3 semitorni ad es:

    DO - MI - SOl
    se avete una tastira daventi potete notare come tra do e mi passano appunto 4 semitoni e tra mi e sol ne passano 3!

    gli accordi minori sono formate da 3 note che distanziano stavolta +3 e +4.
    DO - RE(#*) - MI
    come potete notare la tonica e la dominante rimangono invariati, cio che cambia è la mediante che è appunto la nota che media tra le 2 + importanti dandogli la tonalità...

    *diesis ... da RE a RE# passa la distanza di un semitono...

    passiamo agli accordi di settima minore:

    composti da 4 note distanziate tra esse:

    +4+3+3 ad es DO-MI-SOL-LA(#)

    accordi di settima maggiore:

    +4+3+5 ad es DO-MI-SOL-SI

    bene x ora è ttt... appena imparo qualke altra cosa riguardo all'argomento continuerò la guida...

    spero sia stato abbastanza chiaro e che vi possa servire

    alla prox ciauuu!

    [​IMG] 18°#
     
    26 Mar 2006
    #1
  2. DadexDj

    DadexDj Colonna del Forum

    Registrato:
    15 Nov 2005
    Messaggi:
    551
    "Mi Piace" ricevuti:
    33
    Sequencer:
    Ableton
    uh grande interessante

    complimenti :D
     
    26 Mar 2006
    #2
  3. DJ_MarzioMix

    DJ_MarzioMix Utente Attivo

    Registrato:
    13 Ago 2005
    Messaggi:
    846
    "Mi Piace" ricevuti:
    13
    Sequencer:
    FL STUDIO
    queste cose le sapevo anche io tempo fa quando suonavo la kitarra :D
     
    26 Mar 2006
    #3
  4. profesorius

    profesorius Star del Forum

    Registrato:
    28 Nov 2005
    Messaggi:
    4.996
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.185
    Sequencer:
    Live, Pro Tools, Logic,
    io sto frequentando un corso di tastiera organizzato dalla scuola!
    ora tipo c stanno spiegando ttt ste cose....

    più in la ci faranno usare il reason che dicono che spakki :°D
     
    26 Mar 2006
    #4
  5. Dj Gas

    Dj Gas Utente Attivo

    Registrato:
    7 Ago 2005
    Messaggi:
    615
    "Mi Piace" ricevuti:
    4
    Ste cose le sapevo però mi sono un pò rinfrescato la memoria!
    Guida basilare!Complimenti!
    Non esitare a postarne altre...
    bravo!
     
    26 Mar 2006
    #5
  6. Gas

    Gas Fondatore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.150
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.312
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    devi spiegarla bene questa frase!!

    c'è da dire che la scala di re è composta anche da alkuni diesis..non è uguale alla scala di do tranne x il fatto che si parta da re...

    partendo dal re, x fare la sua scala, bisogna sempre salire di un tono, tranne x la quarta e la settima nota della scala...
     
    27 Mar 2006
    #6
  7. DjLaurenz

    DjLaurenz Utente Attivo

    Registrato:
    10 Feb 2006
    Messaggi:
    465
    "Mi Piace" ricevuti:
    14
    Sequencer:
    Logic - Ableton Live
    E qua devo per foza entrare io in gioco (con questo post, mi sento proprio a casa).
    Cercherò di spiergarvela più facilmente possibile.
    Se avete capito bene cos'è il tono e il semitono, allora c'è da spiegare un'altra cosa: nella scala di DO maggiore (già spiegata da elf), ogni intervallo ha la sua distanza in toni o semitoni.
    Ora farò uno schemino che semplificherà il discorso:
    1° 2° 3° 4° 5° 6° 7° 8°
    Do Re Mi Fa Sol La Si Do
    |__T__|__T__|__S__|__T__|__T__|__T__|__S__|

    (I numeri sopra la nota è il grado della scala)

    Dove c'è la T significa che la distanza è di un tono, la S è significa semitono.
    Questo per quanto riguarda la scala di Do Maggiore (in tutto questo, la scala è la successione di 7 suoni con la ripetizione del primo all'ottava superiore), se invece vogliamo trovare la scala di Sol maggiore, bisogna specificare quello che ha detto elf: non è che si parte da Sol e poi le altre note fino ad arrivare al Sol dell'ottava superiore, c'è un qualcosa di diverso; in pratica se partiamo da Sol (per trovare la scala di Sol maggiore), dobbiamo rispettare le distanze che la scala primaria (o "originaria" che è quella del Do maggiore) ci dà. Quindi uscirà così:
    1° 2° 3° 4° 5° 6° 7° 8°
    Sol La Si Do Re Mi Fa# Sol
    |__T__|__T__|__S__|__T__|__T__|__T__|__S__|

    Non avete notate niente in comune? perché Fa# e non Fa?
    Ma dai...eh vabbè, ve lo dico io. :D
    Nella scala del Do e del Sol, i semitoni si trovano solo tra il 3° e il 4° grado e tra il 7° e l'8°, tutti gli altri hanno la distanza di un tono...ecco perché esce Fa#, perché tra il 6° grado e il 7° c'è un tono di distanza (quindi 2 semitoni...se avete una tastiera davanti, partite dal Mi e avanzate di 2 semitoni, e non sarà Fa ma Fa#, se fosse Fa la distanza sarebbe stata di un semitono e la scala non era corretta).

    In conclusione, se imparate le distanze tra toni e semitoni tra 2 gradi (quindi, per ogni intervallo), riuscerete a trovare tutte le scale correttamente.
    IMPORTANTE: questo per quanto riguarda le scale maggiori, perché in quelle minori, la disposizione dei toni e dei semitoni (tecnicamente si chiama "Modo"), è diversa, se qualcuno lo volesse sapere, lo dirò in un altro post.
    -------------------------------
    Oltre all'accordo maggiore e quello minore, esistono gli accordo di diminuita e aumentata; l'accordo di diminuita, è un'accordo minore con la differenza che il 3° suono dell'accordo (cioè quello che dista 4 semitoni di distanza dal 2° suono), è diminuito di un semitono (quindi disterà di 3 semitoni dal 2° suono).
    Esempio (da elf):
    Do minore = Do - Re# (o Mi bemolle) - Sol
    |____3S____|_______4S_______|
    Do diminuita = Do Re# Fa#
    |__3S___|___3S___|
    L'accordo aumentato è un accordo maggiore dove il 3° suono è aumentato di un semitono.
    Esempio (da elf):
    Do maggiore= Do Mi Sol
    |__4S__|__3S__|
    Do aumentata= Do Mi Sol#
    |__4S__|__4S__|
    ---------------------------------------
    Gli accordi di settima (di quarta, di nona ecc...) consiglierei ad Elf, di non spiegarli ora, meglio se hanno dimistichezza con gli accordi semplici e ricordino i Modi delle scale maggiori, poi se Elf è d'accordo, la faremo insieme la guida.
    PS: se qualcuno ha qualche dubbio, basta domandare.

    Nota post-edit: gli schemini non vengono come voglioio...spero capiate qualcosa :(
     
    27 Mar 2006
    #7
  8. Gas

    Gas Fondatore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.150
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.312
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    ottima...hai spiegato molto bene!!
    unica cosa che vorrei kiedere: ma gli accordi aumentati o diminuiti di che scala fanno parte??

    nell'esempio che hai fatto tu non possono essere della scala di DO maggiore o minore, appunto perché il sol# ed il fa# non sono presenti in quelle scale.. :unsure:

    comunque x le immagini si legge benissimo non preokkuparti :LOL:
     
    27 Mar 2006
    #8
  9. profesorius

    profesorius Star del Forum

    Registrato:
    28 Nov 2005
    Messaggi:
    4.996
    "Mi Piace" ricevuti:
    2.185
    Sequencer:
    Live, Pro Tools, Logic,
    thanks j gas ;)
    la prox volta vedrò di essere + chiaro! :p


    bene laurenz!!

    hai kiarito qualkosa anche me!!

    [​IMG] [email protected]

    gli skemi non riesco a capirli :///

    comunque la cosa si kiarisce quando è spiegata a parole :D

    fare la guida insieme x va benissimo :D ma forse è mejo se la fai tu ^^

    io ho citato ttt quello che so sull'argomento...
    devo fare ankora altre lezioni.. la prox sarà il 28 aprile quindi fino ad allora non sapro dire altro :p

    comunque thanks x l'aiuto :) ciauuuu
     
    27 Mar 2006
    #9
  10. DjLaurenz

    DjLaurenz Utente Attivo

    Registrato:
    10 Feb 2006
    Messaggi:
    465
    "Mi Piace" ricevuti:
    14
    Sequencer:
    Logic - Ableton Live
    Se mi hai fatto questa domanda, significa che hai capito tutto (dico sul serio).
    In effetti io ho fatto l'esempio dell'accordo, ma non è detto che in scala di Do maggiore devo usare per forza l'accordo di Do diminuita...non so se mi spiego.
    Poi c'è un'altra cosa da dire riguardo la tua curiosità: non è detto che io se ho una scala, tutte le armonie o gli accordi che io inserisco nella song devono PER FORZA avere i suoni della scala. Esistono per questo le dissonanze, cioè dei suoni che nonostante non fanno parte di una scala, se rientrano bene in un contesto melodico, il problema si bypassa.
    Vuoi un esempio semplice?
    Fai questo giro di accordi:
    Siamo in tonalità Do maggiore fai questa sequenza (la frazione scritta vicino indicherà il numero di battute da suonare l'accordo):
    Do maggiore (4/4) - La minore (4/4) - Re minore (4/4) - Sol maggiore (3/4) - Sol aumentata (1/4)
    L'accordo di Sol aumentata ha il Re#, che nella scala di Do maggiore non c'è, però è la dissonanza perfetta per ripassare all'accordo di Do maggiore che ha la nota Mi...come se fosse un suono di passaggio.
    Infatti, il Sol maggiore ha il Re (Sol - Si - Re), il Sol aumentata ha il Re# (Sol - Si - Re#) e il Do maggiore ha il Mi (Do - Mi - Sol); se guardi tutti i terzi suoni dei primi 2 accordi e il 2° suono del terzo accordo, hanno tutti un passaggio di un semitono (Re - Re# - Mi).
    Provaci :D

    P.S.: Questo è solo un esempio, ma ce ne sono a centinaia.
     
    27 Mar 2006
    #10
  11. Gas

    Gas Fondatore

    Registrato:
    4 Ago 2005
    Messaggi:
    6.150
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.312
    Sequencer:
    Cubase, Ableton Live, Fl Studio
    fiko..molto..mi hai aperto un mondo nuovo con questa cosa...

    insomma come regola generale tengo le note della scala che sto usando..tranne qualke dissonanza ad es x fare i cambi di accordo.,..o no? :D
     
    27 Mar 2006
    #11
  12. DjLaurenz

    DjLaurenz Utente Attivo

    Registrato:
    10 Feb 2006
    Messaggi:
    465
    "Mi Piace" ricevuti:
    14
    Sequencer:
    Logic - Ableton Live
    Beh, è chiaro che si vuole andare sul "normale", si tende ad usare le note della scala che si sta usando, poi si dà ritmica alle note ed esce la frase melodica, però con un po' di fantasia, le dissonanze le si usano con tutti i suoni (alterazioni comprese)...basta azzeccarle nei punti giusti.
     
    28 Mar 2006
    #12