1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Quali synth analogici sono configurabili in midi?

Discussione in 'Suoni, effetti e plugin' iniziata da aleaus, 23 Feb 2019.

  1. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    Ragazzi quali validi sintetizzatori analogici sono configurabili via midi?
     
    23 Feb 2019
    #1
  2. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.376
    "Mi Piace" ricevuti:
    824
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Come premesso nell'altro post analogici puri non ne esistono praticamente più.
    Lo stesso mondo del modulare , l'eurorack system , analogico quasi per antonomasia , si affida ad elettronica integrata e moduli che al limite prevedono conversioni ad/da.
    D'altronde risulterebbe difficile e dispendioso gestire macchine true-analog via midi , pensiamo ad esempio ai mixer analogici automatizzati.
    Quindi , semplificando e buttando nel pentolone "analogico" tutte quelle macchine dotate di midi ed uscite audio fisiche , i ferri degni di nota non sono pochi,
    Qualche esempio , il Virus , anche se può comunicare totalmente via usb è dotato di midi standard , uscite analogiche ed editor sysex,
    Certo , rimane un virtual analog che gira su dsp ma suona da paura.
    NordLead (1,2,3 e 4) e il NordModular della Clavia.
    Il recentissimo Kyra della Waldorf , anche lui VA (FPGA) di altissimo livello , dotato di midi , uscite audio analogiche e connessione usb.
    Sono solo esempi ma il mercato è pieno di macchine simili , Behringher ad esempio negli ultimi mesi ha quasi saturato il mercato con cloni di macchine storiche.
    Volendo invece rimanere vintage qualunque macchina prodotta dal 1985 (circa) in poi è dotata di i/o midi , uscite analogiche ed un suo perché , basta bazzicare mercatinomusicale per trovare di tutto e di più.
     
    23 Feb 2019
    #2
    A aleaus piace questo elemento.
  3. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    ma la differenza tra un virus e il sylenth1 per esempio, premesso che non so quale tipo di sintesi utilizzino, quale sarebbe a livello di suono? Cioè se il suono non viene prodotto analogicamente cosa cambia?
     
    23 Feb 2019
    #3
  4. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.376
    "Mi Piace" ricevuti:
    824
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    cambia il modo con cui viene generato il suono.
    Chiamalo algoritmo o modello fisico ma le differenze ci sono e non sono poche.
    Cambia l'accuratezza con cui viene calcolato il suono , cambiano i dettagli che chi ha compilato il codice ha deciso di implementare e poi in definitiva cambia proprio il software.
    Per capire quanto è differente dovresti sentirlo , se dovessi spiegartelo in parole povere ti direi che ha uno stereo "molto stereo" , il lowend è grosso , solido e definito ed in generale il suono risulta gradevole e mai fastidioso......anche se sa esserlo !
    Probabilmente il vsti che più gli si avvicina è lo Spire anche se sui bassi tende ad alleggerirsi.
    comunque , secondo me non ha molto senso fare paragoni simili , sono attrezzi diversi con costi ed usi diversi e tutto sommato coesistono tranquillamente in un progetto , ognuno fa la sua parte e amen !
    Ad esempio , un Serum per certi versi (wavetable custom) può addirittura risultare superiore ad un Virus , ma non per questo lo butto nel cesso !
    :D
     
    23 Feb 2019
    #4
    A Killer of Sound e aleaus piace questo messaggio.
  5. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    uio so che un virus è superiore è un sylenth1, il suono è migliore appunto, soltanto volevo capire perché.

    "Cambia l'accuratezza con cui viene calcolato il suono , cambiano i dettagli che chi ha compilato il codice ha deciso di implementare e poi in definitiva cambia proprio il software."

    E' come se tu mi dicessi che la differenza che sento tra i synth non è quella della macchina o del pc, ma il progetto che ci sta dietro. A me pare che un synth non vst suoni più caldo, ma forse in realtà è davvero solo il progetto. Poi io sto valutando l'acquisto, ma ti dico che di solito parto da preset, perché la comodità di poter avere subito un suono che si sposi col tuo progetto è insostituibile.
     
    23 Feb 2019
    #5
  6. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.376
    "Mi Piace" ricevuti:
    824
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Sicuramente il contesto esalta o penalizza un suono a prescindere che sia generato da un vsti o da un ferro.
    Premesso questo non ho detto che sylenth e virus sono equivalenti in termini assoluti , ho detto che hanno peculiarità diverse che possono alternativamente tornare utili in situazioni diverse all'interno di un progetto.
    Certo poi che se analizziamo il suono che generano per quel che è il Virus risulta superiore (e l'ho detto).
     
    23 Feb 2019
    #6
    A aleaus piace questo elemento.
  7. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    per progetto intendevo quello dietro al synth, lo studio e la realizzazione.
     
    23 Feb 2019
    #7
  8. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    aspetta già che ci siamo, ma se il virus è post 1997, i synth della eurohouse primi anni 90 per esempio quali erano?
     
    23 Feb 2019
    #8
  9. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.376
    "Mi Piace" ricevuti:
    824
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Che roba è eurohouse ?
     
    23 Feb 2019
    #9
  10. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    haddaway, ice mc, playahitty, netzwerk etc.
     
    23 Feb 2019
    #10
  11. Division

    Division Eroe del Forum

    Registrato:
    30 Giu 2009
    Messaggi:
    6.090
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.280
    Sequencer:
    Ableton live 10
    La valutazione di un synth la fai più globalmente, io ho il virus ti, gran macchina e gran suono, anche se lo sento un Po cupo, sui bassi il ti é na macchina da guerra, magari se devo fare un lead invece preferisco elaborare il suono del mother32, più armoniche e più brillante... insomma come per i software le differenze ci sono anche nell'hardware e son differenze che senti a orecchio e non vuol dire che un synth sia meglio dell'altro...
    Prendi pure i vst, di differenze ne senti ma non vuol dire che uno sia meglio dell' altro
     
    23 Feb 2019
    #11
    A MRK_LAB piace questo elemento.
  12. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.376
    "Mi Piace" ricevuti:
    824
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Ah ok , grossomodo quando anche io ho cominciato a lavoricchiare in studio , comunque in quel periodo andavano molto AlphaJuno , Korg Poly800 , Microwave , ATC , Novation BassStation korg 01/T1 etc , e poi c'era ancora tanta stima per quello che era venuto prima (Oberheim , yamaha etc) e lo si usava senza tanti problemi di "qualità".
    Se vai qua
    http://www.vintagesynth.com/
    in alto a sinistra vai su "synth" , trovi la lista per produttori e poi i singoli modelli , c'è roba nuova ma anche tutto il modernariato.
     
    23 Feb 2019
    #12
    A aleaus piace questo elemento.
  13. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    Ma nel caso qualche buona banca di suoni c'è il verso di comprarla anche per i synth "reali"?
     
    23 Feb 2019
    #13
  14. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.376
    "Mi Piace" ricevuti:
    824
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Per i più recenti di sicuro , per il Virus TI2 ad esempio ci sono 3 o 4 software house che producono librerie notevoli , Dustons sopra tutte ma poi CFA , Vengeance , UltimateXsound etc.
    Per i synth "dinosauro" invece la maggior parte delle librerie sono diventate abandonware e bazzicando per internet è facile recuperarle.
    Alcune addirittura sui siti ufficiali degli hardware nella sezione legacy.
     
    23 Feb 2019
    #14
    A aleaus e Division piace questo messaggio.
  15. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    Non so come ringraziarti. ☺️
     
    24 Feb 2019
    #15
    A MRK_LAB piace questo elemento.
  16. Kappa

    Kappa Vincitore della canzone del mese Utente VIP

    Registrato:
    18 Lug 2009
    Messaggi:
    3.258
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.071
    Sequencer:
    Cubase 7.5/Reason 8.1
    la prima cosa da vedere in un synth è la sua versatilità, e visto la varietà di suoni, averne solo uno si ha un po le mani legate, a volte servono le maniere forti e delle volte le mani di fata, se vuoi gestire un synth via midi senza problemi credo che un VA è la scelta migliore.
     
    27 Feb 2019
    #16
    A aleaus piace questo elemento.
  17. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    I virtual analog quali sono? Sono tipo il virus?
     
    27 Feb 2019
    #17
  18. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    1.376
    "Mi Piace" ricevuti:
    824
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Sono tutti quei synth dsp based il cui sw emula (o tenta di emulare) il comportamento di circuiti di sintesi ad elettronica discreta.
    Qualcuno ci riesce bene altri un pò meno , qualcuno lo fa cercando di emulare synth storici altri (tipo l'Access) in maniera originale.
    Vanno sentiti comunque , perché ( come dice @Kappa ) hanno tutti un carattere ben distinto che può piacere o anche no.
    Ad esempio io , anche se riconosco il valore e l'utilità dei ferri di casa Waldorf (ho anche un Microwave II da qualche parte) non ne vado matto.
    Dipende molto da quello che devi cavarci e dal tipo di lavori che normalmente segui.
    Altro esempio , il Waldorf Quantum è pauroso , ha una palette di suoni enorme grazie ad un motore molto complesso ma offre una polifonia di sole 8 voci che tutto sommato a fronte di quasi 4000 euro sono veramente pochine per un utilizzo in studio.
     
    28 Feb 2019
    #18
    A aleaus piace questo elemento.
  19. aleaus

    aleaus Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Ott 2009
    Messaggi:
    1.350
    "Mi Piace" ricevuti:
    251
    E invece quelli con i circuiti di sintesi sono gli analogici puri e basta?

    I synth che mi avevi citato riguardo agli anni 90 non Sono più in commercio e volevo capire perché.
     
    28 Feb 2019
    #19
  20. IDK

    IDK ...meglio di Giuseppe Verdi Utente VIP

    Registrato:
    20 Gen 2017
    Messaggi:
    1.428
    "Mi Piace" ricevuti:
    832
    Sequencer:
    Ableton Live
    Per lo stesso motivo per cui non trovi più in commercio la Duna e la Regata :LOL:

    Gli analogici puri hanno transistor e resistenze e nulla che abbia a che fare con digitale tipo cpu e dsp.
    L'analogico funziona con la corrente a diverse tensioni il digitale lavora con 0 e 1.

    Poi ci sono macchine che generano il suono in analogico (oscillatori) e generano i controlli in digitale (lfo).

    Oggi non mi fisserei sul fatto se una macchina è analogica o digitale, l'importante è come suona.

    Io ho da poco preso 2 macchine analogiche e semimodulari, molto divertenti ma ricorda che non esiste possibilità di memorizzare le patch (io vado di fotografie :LOL:)

    Per una cifra modesta trovi (nuovo) il Behringer Neutron, macchina analogica semimodulare con 2 oscillatori filtro e distorsore analogici e un lfo digitale.
     
    28 Feb 2019
    #20
    A MRK_LAB e aleaus piace questo messaggio.