1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Routing Effetti

Discussione in 'Audio Professionale' iniziata da tiRex, 9 Mag 2017.

  1. tiRex

    tiRex Utente Molto Popolare

    Registrato:
    20 Ott 2016
    Messaggi:
    35
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Cubase 9 Pro
    Avrei un paio di quesiti sulle modalità di lavoro che offrono le schede audio. I particolari la Presonus studio 192. Sono ancora all’abc quindi se dico boiate correggetemi senza indugio. Mi sembra di capire che ogni scheda preveda il suo controller (mixer) per interagire e modificare le potenzialità che la stessa offre. Il Controllo midi per mezzo di Daw di terzi è generalmente previsto però non tutto si può fare? Sul manuale della 192 esiste un solo paragrafo che parla di DAW esterne e si riferisce ai controlli trim e phantom. Per esempio io non trovo come editare gli effetti dello Presonus Studio 192 da Cubase, cioè, decidere quale effetto applicare ad una traccia e parametrizzarlo sempre da Cubase. Se voglio queste caratteristiche devo aprire il software a corredo della 192. Forse si lavora così? Daw e software terzi in esecuzione? Inoltre se applico un effetto o un parametro in tempo reale su una traccia ho il sospetto che in fase di esportazione (mixdown) non venga registrata anche questa modifica nel wave finale. Se volessi l’effetto della Studio 192 dovrei registrare in audio la traccia compresa di effetto…? Ho provato ma la parte finale del segmento che vado a registrare viene giustamente troncato andando a sfasare metrica e loop. Esiste un modo / tecnica per registrare e quindi esportare il prodotto / traccia compressivo degli effetti offerti dalla scheda audio in maniera pulita e senza interruzioni di segnale?

    Grazie.
     
    9 Mag 2017
    #1
  2. IDK

    IDK ...meglio di Giuseppe Verdi Utente VIP

    Registrato:
    20 Gen 2017
    Messaggi:
    1.647
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.007
    Sequencer:
    Ableton Live
    Ciao,
    non conosco questa scheda, ma premettendo che ognuno con i propri soldi fà ciò che vuole, hai preso una scheda da quasi 900 euro ed il problema di come funziona te lo poni ora?
    Guardando su internet vedo che è una bellissima scheda, ma se mi consenti, essendo all'inizio ti servivano 26 input e 32 output?

    Dalla pagina principale del sito PreSonus:
    "Adding just the right amount..."
    traduzione con Google translate:
    Aggiungendo solo la giusta quantità di effetti e l'elaborazione a un mix di monitoraggio può fare una grande differenza nella capacità di un musicista di sperimentare in modo naturale le proprie prestazioni. A tal fine, lo Studio 192 fornisce sedici istanze del plug-in Fat Channel di Studio One, uno per ogni ingresso analogico ei primi ingressi ADAT, più un riverbero stereo e un ritardo. Il risultato è una migliore prestazione e una migliore registrazione

    Sottolineerei: "Aggiungendo solo la giusta quantità di effetti e l'elaborazione a un mix di monitoraggio", cosa sarà mai questo mix di monitoraggio?

    Visto che sono curioso schiaccio sempre sul sito PreSonus, Learn More e trovo:

    "The Fat Channel includes..."
    Visto che son pigro copio su Google e:
    Il canale grasso include un filtro passa-alto, cancello di rumore con ascolto chiave, compressore, equalizzatore parametrico a 4 bande e limitatore. Sono inclusi cinquanta preset di fabbrica, creati da professionisti, per aiutarti a creare rapidamente il suono desiderato. Le preselezioni di Channel Fat possono essere create in UC Surface o in Studio One e possono essere condivise tra i due. È inoltre possibile condividere le impostazioni con altri utenti di Studio One, StudioLive e Studio 192.

    Dopo due risate per "canale grasso" e "cancello di rumore", mi pare di capire che non si parla nè di FL, nè di Live, nè di Cubase, nè Reason, ma solo di Studio One, StudioLive e Studio 192.

    Mi spiace per i soldi che hai speso, ma per fare quello che volevi fare tu forse andava meglio una Uad usata, sicuramente una scheda inferiore, ma dipende per quale utilizzo serve. Tu hai preso una meravigliosa scheda per un vero studio di registrazione, forse meno adatta per home recording.
     
    9 Mag 2017
    #2
  3. tiRex

    tiRex Utente Molto Popolare

    Registrato:
    20 Ott 2016
    Messaggi:
    35
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Cubase 9 Pro
    Intanto grazie per la risposta ma soprattutto per il tempo che hai dedicato per recuperare queste info.
    Forse hai ragione tu avrei dovuto ponderare meglio ma cosa posso dirti se non quello che ho già detto nel post d’apertura, ovvero, che sono all’inizio. Potrei aggiungere tuttavia che il mio obbiettivo era quello di aumentare la qualità di registrazione a prescindere e ti assicuro, ma questo già lo saprai, che tale scopo è stato pienamente raggiunto a default e senza nessuno effetto applicato. Collegata, accesa e comparata con la precedente (Quad-Capture Roland), tutto un altro pianeta.
    Ps:
    perdonami, hai detto tante belle cose ma non hai risposto alle domande che ho posto. comunque va ben lo stesso. Inoltre essendo all'inzio cosa dovrei farci con 26x32 lo sai solo tu!
     
    Last edited: 9 Mag 2017
    9 Mag 2017
    #3
  4. IDK

    IDK ...meglio di Giuseppe Verdi Utente VIP

    Registrato:
    20 Gen 2017
    Messaggi:
    1.647
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.007
    Sequencer:
    Ableton Live
    E ci mancherebbe pure che non avesse una buona qualità di registrazione.:)
    Hai una signora scheda audio che ti durerà per diversi anni a venire e tutte le possibilità che ora sembrano inutili magari un giorno ti potranno far comodo.

    Hai provato ad utilizzare Studio One in rewire con Cubase? Forse potrebbe risolverti il problema. O forse potrebbe solo complicarti ulteriormente la vita.
     
    9 Mag 2017
    #4
  5. tiRex

    tiRex Utente Molto Popolare

    Registrato:
    20 Ott 2016
    Messaggi:
    35
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Cubase 9 Pro
    Si l'ho aperto e chiuso immediatamente non ho provato ciò che dici. Da letteratura: Studio one è perfettamente integrato con la scheda e ciò significa che la sfrutti pienamente nella sua interezza. Inoltre da quello che ho visto sembra anche una bella DAW. Però io amo Cubase e ritengo l’esperienza della storica Steinberg superiore in fatto di DAW.
     
    9 Mag 2017
    #5
  6. BlindSpot

    BlindSpot Eroe del Forum

    Registrato:
    6 Ott 2009
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    397
    Sequencer:
    ABLETON
    Gli effetti che trovi nella scheda servono per il monitoraggio di chiunque si stia registrando: "Adding just the right amount of effects and processing to a monitor mix can make a huge difference in a musician’s ability to experience their performance naturally", ergo quegli effetti sono pensati per essere mandati in monitor a che sò un batterista che si sta registrando e che magari ottiene il feel migliore con un pò di riverbero.

    Non sono pensati per essere usati in fase di mixaggio.
    Se vuoi usarli in fase di missaggio, devi routare un canale monitor ad un'input della scheda in modo da poter registrare i suddetti.
    Cosa che sconsiglio di fare visto che comunque sarebbe un processo distruttivo (quindi niente undo) a fronte di un vantaggio pressochè inesistente visto che di effetti in VST plug in iper validi ce ne sono a manetta.

    Saluti.
     
    10 Mag 2017
    #6
    A tiRex piace questo elemento.
  7. tiRex

    tiRex Utente Molto Popolare

    Registrato:
    20 Ott 2016
    Messaggi:
    35
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Cubase 9 Pro
    Grazie per il chiarimento. Concordo in pieno con gli effetti vst.
     
    10 Mag 2017
    #7
  8. BlindSpot

    BlindSpot Eroe del Forum

    Registrato:
    6 Ott 2009
    Messaggi:
    1.566
    "Mi Piace" ricevuti:
    397
    Sequencer:
    ABLETON
    Di niente figurati.
     
    11 Mag 2017
    #8
  9. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    In realtà sì, con questo tipo di macchine dotate di dsp (ovvero in grado di processare il segnale al loro interno via hardware senza gravare sul computer che le ospita) in genere si lavora "sovrapponendo" la propria daw all'ambiente di lavoro dell'interfaccia stessa, utilizzando quest'ultimo come cue mixer (ovvero come il sistema che gestisce la parte monitoraggio) e la propria daw come ambiente di registrazione e postproduzione.
    Fanno eccezione i sistemi fortemente intagrati fra hardware/software, come Pro Tools, dove di fatto i due ambienti che ho descritto sopra coincidono, o i sistemi tipo Universal Audio (Apollo) in cui il processamento a bordo macchina può essere applicato indifferentemente sia all'interno dell'ambiente di lavoro proprietario (per il monitoraggio, l'ascolto, o l'applicazione di effetti in tempo reale), sia a posteriori nella propria daw sotto forma di plugin che vanno comunque a poggiare sui dsp e non sul computer stesso. Non è questo però il caso.
    Quindi: gli effetti della tua scheda puoi utilizzarli in tempo reale, puoi passare a Cubase in registrazione suoni già effettati, ma (a meno di mie sviste) non puoi usarli direttamente in Cubase.
     
    11 Mag 2017
    #9
    A tiRex piace questo elemento.
  10. tiRex

    tiRex Utente Molto Popolare

    Registrato:
    20 Ott 2016
    Messaggi:
    35
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Cubase 9 Pro
    Contribuito prezioso, grazie cavaliereinesistente. A questo punto mi sorge un altro di dubbio: se decidessi di aggiungere un compressore o in multieffetto, entrambi hardware, il ragionamento è il medesimo? Vale a dire; dovrei preoccuparmi che ci sia un vst associato allo strumento? O funziona diversamente?
     
    11 Mag 2017
    #10
  11. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Funziona diversamente: questi lavorano ricevendo audio (analogico o digitale) in ingresso, processandolo, e restituendolo processato in uscita. Quindi, o li utilizzi in registrazione a monte della tua interfaccia audio, oppure li utilizzi in mix creando sulla tua daw un hardware-insert: il segnale di una o più tracce verrà inviato ad un'uscita fisica della tua interfaccia, da qui al tuo effetto hardware, la cui uscita ritornerà ad un input dell'interfaccia e quindi alla daw.
     
    11 Mag 2017
    #11
    A tiRex piace questo elemento.
  12. tiRex

    tiRex Utente Molto Popolare

    Registrato:
    20 Ott 2016
    Messaggi:
    35
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Cubase 9 Pro
    Chiaro e cristallino.
    Dovrei risolvere un altro problema.
    Ho un Sinth analogico in rack esterno collegato come strumento esterno nella Daw che utilizzato come vst (plug-in esterno). Parliamo fondamentalmente di tracce MIDI. Dopo il processo di finalizzazione, che avviene tramite lo strumento, eseguo la funzione di render-in place per convertire in audio e quindi renderla disponibile in fase di Mixdown - Purtroppo senza questa operazione tutte le tracce del rack non sono disponibili in Mixdown - Il vero problema nasce quando registro una parte di 8 battute. Per esempio con un PAD legato e che magari ha qualche effetto di delay, la parte finale viene bruscamente interrotta. Esiste un modo per rendere le tracce MIDI disponibili in fase di esportazione così come si sentono nella Daw senza il processo di rendering?
     
    11 Mag 2017
    #12
  13. cavaliereinesistente

    cavaliereinesistente Utente Onorevole Utente VIP

    Registrato:
    25 Ott 2012
    Messaggi:
    3.584
    "Mi Piace" ricevuti:
    3.993
    Sequencer:
    Avid ProTools, Apple Logic Pro
    Il rendering in audio va comunque fatto, perché (se ho capito bene) la sorgente sonora è esterna, mentre sul tuo progetto hai solo le sequenze midi. Puoi ovviare però al problema del troncamento semplicemente prolungando la porzione di traccia destinata ad essere renderizzata.
     
    12 Mag 2017
    #13
  14. tiRex

    tiRex Utente Molto Popolare

    Registrato:
    20 Ott 2016
    Messaggi:
    35
    "Mi Piace" ricevuti:
    2
    Sequencer:
    Cubase 9 Pro
    L’idea di prolungare la registrazione potrebbe essere valida solo sulle registrazioni che iniziano e finiscono e quindi che non prevedono che la traccia sia in loop perché in quest’ultimo caso si avrebbe una perdita del tempo inevitabilmente.
     
    12 Mag 2017
    #14
  15. IDK

    IDK ...meglio di Giuseppe Verdi Utente VIP

    Registrato:
    20 Gen 2017
    Messaggi:
    1.647
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.007
    Sequencer:
    Ableton Live
    Mettiamo che devi mettere in loop 4 battute.
    Se renderizzi da 1 a 4 e metti in loop hai quel problema, duplica la lunghezza della traccia, renderizza da 1 a 8 e metti in loop da 4 a 8.
    Normalmente funziona abbastanza bene.
     
    12 Mag 2017
    #15
    A cavaliereinesistente e tiRex piace questo messaggio.