1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Sequencer/DAW freeware per Windows, Mac e Linux

Discussione in 'Supporto sui Sequencer Audio' iniziata da Painkiller, 5 Set 2012.

  1. Painkiller

    Painkiller Eroe del Forum

    Registrato:
    22 Apr 2011
    Messaggi:
    2.084
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.572
    Sequencer:
    Presonus Studio One
    Studio One Free....che scoperta....l'ho scaricato senza pretese il giorno stesso che uscì, e da li in poi mi sono innamorato di Studio One....
    Comunque il problema non è tanto la mancanza di allocazione per i VST esterni, quanto la totale assenza di un qualsiasi compressore tra gli effetti disponibili.
    E' comunque meno limitato di Kristal Audio Engine, un altra DAW freeware (se per uso personale) che è praticamente stata realizzata nel 2004 dal team di sviluppo che oggi produce proprio Studio One: si tratta unicamente un piccolo multitraccia che dispone di massimo 16 tracce per la composizione, due effetti per ogni singolo canale del mixer e tre per il canale master, inoltre l'assenza totale di qualsiasi protocollo MIDI rende impossibile suonarci dei VSTi, però permette l'allocazione di VST di terze parti oltre a quelli di serie (solo 4 e neanche così eccezionali).
    Per quanto ne so pare che Kristal Audio Engine avrebbe dovuto essere un progetto in espansione, con tanto di opzioni MIDI e altre funzionalità e opzioni, ma che poi è rimasto fermo per sempre alla prima versione.
    Però Kristal, nonostante i pesantissimi limiti, è stato molto apprezzato al periodo della sua uscita ed ha tuttora molti aficionados (in rete è disponibile anche un forum ufficiale), in quanto nel 2004 i vari Cubase e compagnia pare che costassero ancora attorno ai 900/1000€ (anche FL Studio se non sbaglio costava molto di più di quanto costa oggi, ma preciso che di questo non ne sono affatto sicuro) e l'unica alternativa disponibile per le tasche di tutti era unicamente Kristal, la cui licenza per uso commerciale costa solo 15/25€.
    Solo che oggi, con Reaper a fare da concorrenza, per Kristal non c'è granchè spazio commerciale, considerando che la licenza costa poco più ed ha anche il MIDI e tutto il resto.

    In ogni caso, per info:
    http://www.kreatives.org/kristal/

    Il sito infatti, come potrete notare, in homepage ha continui rimandi a Presonus Studio One nella sezione delle news.
     
    17 Set 2012
    #16
    A roby_pro piace questo elemento.
  2. Pugacioff

    Pugacioff Partecipante

    Registrato:
    30 Set 2012
    Messaggi:
    45
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Sequencer:
    vari open source
    Speravo di trovare nel forum più interesse per i software open source, che hanno sì i loro inconvenienti ma, oltre a costare incredibilmente niente, vengono aggiornati ai nuovi sistemi operativi, quasi sempre non richiedono invasive installazioni, non contemplano codici di protezione (o, peggio ancora, chiavi hardware).
    Dovendo buttare via Cubase (versione base per XP) non compatibile con WIN7-64bit del mio recente PC, ho trovato in rete e scaricato "Music Studio Producer", un software che a parer mio dovrebbe avere su questo forum uno specifico spazio, così come Cubase, Sonar e altri.
    Questo programma mi consente di fare quasi tutto (se non proprio tutto) quello che si può fare, per esempio, con la versione "lite" di Cubase, tanto per citare il più classico dei sequencer, seppur non sempre in modo altrettanto intuitivo e con una grafica decisamente spartana se paragonata a Cubase (un altro pianeta!).
    In particolare l'implementazione MIDI di Music Studio Producer è davvero completa, abbastanza completa anche la sezione audio (wave) sebbene un po' troppo rigida per chi intenda fare collage di file audio, ma amichevole per l'uso normale (registrazione in diretta ed editing della forma d'onda).
    Supporta tranquillamente i VST (sia effetti che strumenti).
    Può non piacere il fatto che tracce MIDI e tracce Audio siano su finestre diverse, ma comunque sincronizzate (come pure i relativi mixer, graficamente modesti ma molto completi). Non manca ovviamente il Piano Roll con la possibilità di editare qualunque controllo MIDI graficamente, un List Editor completo, inserimento note e relativo editing anche su partitura (Score Editor).
    Se si va altre l'apparenza estetica, si scoprono davvero tante sorprese positive: quando ci sitrova davante a programmi come questo non si può dire che i software open source vanno bene solo per principianti.
    Supporta i driver ASIO, viene fornito con ottimi effetti (ovviamente concatenabili). Ai normali mixer si affiancano due stranissimi (almeno per me) "mixer x-y" che offrono una visione assai curiosa degli elementi in gioco, su cui si può intervenire in vario modo.
    Ho pure trovato qualche riferimento a questo programma qui nel forum, che però non ha generato particolare interesse.
    Forse, in questo caso, ci si fa facilmente ingannare dall'apparenza.
    Il guaio grosso di questo programma è la carenza cronica di materiale informativo: sul sito si trova una breve guida dove vengono fornite le indicazioni appena sufficienti a muovere qualche primo passo, oltre ad un elenco delle sue caratteristiche salienti.
    Occorre possibilmente avere già qualche conoscenza in materia e poi esplorare, provare, immaginare lo scopo di ogni voce e di ogni pulsante: proprio per questo motivo una sezione del forum dedicata al Music Studio Producer sarebbe molto utile, non solo a me.
    Mi fa rabbia vedere un programma così ricco e, tutto sommato flessibile, così ignorato.
    Io comunque ho tradotto, spero correttamente, dall'inglese (che non conosco, ma a furia di incrociare manuali tecnici in inglese riesco ormai, pur faticosamente, ad arrangiarmi) tutto quanto si trova nel suo sito , aggiungendo ogni tanto qualcosa di mio quando lo scopro. Se interessa a qualcuno lo posso inviare via e-mail in formato PDF . Per ora sono solo in fase di apprendimento, ogni tanto gli dedico un po' di tempo, e nemmeno so se e quanto lo userò, ma ho voluto adottarlo perché se lo merita.
    Se poi penso che va bene da XP (forse anche su Win98), fino a Vista, 7, (32 o 64 bit che siano), e che si avvia direttamente senza alcuna installazione, sono quasi commosso!
    Esiste anche una versione a pagamento con motore a 64bit, possibilità di audio surround e gestione plurima di apparecchiature MIDI esterne.
    Attendo commenti, anche negativi. Magari qualcuno lo ha usato sul campo e meglio di me ha individuato eventuali problematiche.
     
    1 Ott 2012
    #17
  3. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    1 Ott 2012
    #18
  4. Mi.Lo

    Mi.Lo Utente Molto Popolare

    Registrato:
    1 Giu 2012
    Messaggi:
    841
    "Mi Piace" ricevuti:
    273
    Sequencer:
    Ableton Live 9 Suite with Push
    io segnalo nanostudio, la cui versione per mac (al contrario di quella portatile per ipad/iphone) è gratuita.
    Tra le cose migliori di questo DAW gratuito vi è EDEN, il VST che integra: versatile, di relativamente semplice utilizzo, e funziona sia con le sue forme d'onda sia con campioni wav.

    http://www.blipinteractive.co.uk/

    update: errata corrige... è disponibile pure per windows! (gratis)
     
    1 Ott 2012
    #19
  5. Painkiller

    Painkiller Eroe del Forum

    Registrato:
    22 Apr 2011
    Messaggi:
    2.084
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.572
    Sequencer:
    Presonus Studio One
    Un'altra DAW a basso costo che mi davvero, ma davvero sorpreso è stata Zynewave Podium.
    Semplicissima da usare, forse solo alcune funzioni non sono proprio del tutto intuitive (l'host dei VSTi si chiama "source" ed il freezing "bounce") ma comunque basta smanettare un po per capire subito di cosa si tratta.
    Il design generale del programma ricorda in maniera molto simile quella di Studio One della Presonus, ed anche se preso di per se è visivamente molto accattivante.
    Estremamente povero di VST interni (giusto un riverbero, un convertitore mono ed un tuner) basa però tutto il suo progetto sull'intuitività e stabilità, infatti il motore audio sembra davvero ottimo.
    Il mixer è davvero molto funzionale ed estremamente semplice da usare (basta smanettare un pò, Podium ha dei metodi di lavoro tutti suoi) e se non sbaglio permette di usare infiniti effetti su ogni traccia, anche se dubito che una mente vagamente intelligente ne carichi più di 4-5 su ogni traccia, andando proprio ad esagerare.
    Ottima la navigazione tra mixer e tracklist, anche questa molto simile a quella presente in Studio One.


    Una DAW davvero stabile, che permette di fare tutto quello che serve.
    Peccato solo per la mancanza di qualsiasi funzione di "avanti/indietro" che permetta di spostarsi all'interno del progetto costringendoci così a ricorrere sempre all'uso dello zoom della tracklist (davvero semplice quest'ultimo, basta scrollare il mouse nell'area di selezione/posizionamento nella tracklist esattamente come in FL Studio), mentre per il resto ha davvero tutto al posto giusto.

    Però, data la mancanza di un numero sufficientemente alto di plug-in interni, puà Podium competere con Reaper, la cui licenza (però casalinga) costa solo 10$ in più?
    Secondo me si, perché Podium è molto stabile e soprattutto molto, ma molto più intuitivo.

    Una perla nascosta, finora conosciuta ed apprezzata da poche persone.
     
    4 Ott 2012
    #20
    A bisTURI piace questo elemento.
  6. Mi.Lo

    Mi.Lo Utente Molto Popolare

    Registrato:
    1 Giu 2012
    Messaggi:
    841
    "Mi Piace" ricevuti:
    273
    Sequencer:
    Ableton Live 9 Suite with Push
    tu digli di no ;)
    comunque non fa alcun danno
     
    4 Ott 2012
    #21
  7. Painkiller

    Painkiller Eroe del Forum

    Registrato:
    22 Apr 2011
    Messaggi:
    2.084
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.572
    Sequencer:
    Presonus Studio One
    Riportiamo a galla questa discussione con questa segnalazione: Sony Acid Xpress, ovvero la versione gratuita e limitata a 10 tracce del sequencer Sony Acid.


    Per il download è richiesta una registrazione sul sito ACIDplanet, ovvero la community degli ACID users mondiale, ed un'attivazione del prodotto che è comunque possibile effettuare anche in modalità offline (e che sinceramente data la natura gratuita del prodotto si potevano anche risparmiare).
    Con il prodotto è disponibile, ovviamente sempre gratuitamente, anche una collezione di loops di buona qualità.
     
    16 Dic 2012
    #22
  8. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    acid mi è uscito insieme alla scheda audio(hercules muse 5.1) xD
    comunque segnalo rosegarden per linux...Sono super fiducioso per quanto riguarda LMMS ma ancora è troppo presto dal momento che non esporta neanche midi
     
    15 Giu 2013
    #23
  9. Painkiller

    Painkiller Eroe del Forum

    Registrato:
    22 Apr 2011
    Messaggi:
    2.084
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.572
    Sequencer:
    Presonus Studio One
    Ora che ricordo, su Linux è disponibile Ardour, un classico.
    Ciò che non mi è chiaro è perché tuttora i produttori di Ardour si ostinino, cosa che avviene sin dal primo giorno di uscita del programma e che purtroppo continua ancora oggi, a non lasciare versioni native per Windows, rimanendo programma esclusivo per sistemi Linux e Mac.
    Comunque la versione base del programma, priva di opzione di update, costa solo 1$!

    Comunque vi consiglio di tenere d'occhio il sito di Usine Sensomusic, perché a quanto pare rilascerà in questi mesi una versione gratuita della sua DAW Hollyhock.
     
    15 Giu 2013
    #24
  10. enrydj

    enrydj Utente Molto Attivo

    Registrato:
    5 Giu 2010
    Messaggi:
    41
    "Mi Piace" ricevuti:
    12
    Ciao, dato che uso spesso LMMS scrivo qualcosa anch'io (premetto che uso Linux)!

    La versione attuale è la 0.4.15

    Vantaggi:
    • è molto semplice perché gestisce tutto senza che l'utente debba eseguire manualmente routing di segnali audio tra applicazioni (che complica molto le cose). Ci sono altri programmi per Linux che probabilmente sono più stabili e offrono soluzioni migliori in alcuni aspetti dell'interfaccia, però si devono spesso connettere input/output di applicazioni, sintetizzatori, effetti ecc...
    • Ha molti plugin di sintesi integrati, come è stato detto, che sono semplici ma secondo me offrono discrete possibilità (ad esempio con TripleOscillator si riescono a sintetizzare diversi tipi di strumenti, e ZynAddSubFX è molto potente sapendolo usare)
    • Integra diversi effetti (es. CALF) e supporta LADSPA
    • Anche se è semplice lo trovo ricco di funzionalità, specialmente nelle ultime versioni: prima capitava di trovare funzionalità mancanti, però direi che adesso è abbastanza raro. Praticamente tutti i controlli sono automatizzabili, anche i VST (almeno nell'ultima versione)
    In sintesi, usandolo, direi che offre buone possibilità ed allo stesso tempo è semplice da usare. Ci sono però alcuni problemi che spero veranno risolti (tralasciando i bug). Si tratta più che altro di problemi aggirabili dovuti a funzionalità gestite in modo poco pratico, che però fanno perdere tempo:
    • L'interfaccia grafica è scarna e in certi casi non risulta molto pratica: ad esempio sarebbe meglio che le automazioni fossero gestite in modo vettoriale come nella maggior parte dei programmi di editing audio
    • I filtri dei plugin hanno una scala lineare sul knob e nelle automazioni; è abbastanza scomodo
    • Andrebbe migliorata la gestione dei campioni tramite il plugin AudioFileProcessor (funziona bene ma non si possono eseguire stretch e allineamento)


    Nonostante tutto ritengo che gli sviluppatori meritino molti complimenti perché hanno fatto un ottimo lavoro considerando che si tratta di un programma gratuito e open source.
     
    7 Set 2013
    #25
  11. RobyMusic64

    RobyMusic64 Vincitore della canzone del mese Utente VIP

    Registrato:
    23 Dic 2012
    Messaggi:
    237
    "Mi Piace" ricevuti:
    61
    Sequencer:
    SONAR X3 Producer + Studio One 4 +Protools
    Questo Daw che conoscevo già dalle prime realese, aveva dei bug mi riferisco quella del 2009 se ho capito bene e uscita una nuova, vediamo comè ora questa ultima versione....
     
    27 Set 2013
    #26
  12. antovm

    antovm Colonna del Forum

    Registrato:
    29 Apr 2011
    Messaggi:
    1.151
    "Mi Piace" ricevuti:
    160
    Grazie Mille :)
     

    Files Allegati:

    • Mabel.rar
      Dimensione del file:
      843 bytes
      Visite:
      1
    27 Set 2013
    #27
  13. Pugacioff

    Pugacioff Partecipante

    Registrato:
    30 Set 2012
    Messaggi:
    45
    "Mi Piace" ricevuti:
    10
    Sequencer:
    vari open source
    Per me i limiti maggiori di LMMS sono dati dalla gestione miserevole della sezione MIDI e dalla non compatibilità con i driver ASIO per cui tale programma è praticamente inutilizzabile da chi intende usare una tastiera musicale esterna ed eventuali moduli sonori (hardware), sia per i problemi di latenza (ritardo del suono), sia per il fatto che LMMS accetta pochissimi controlli MIDI dalla tastiera esterna (se non sbaglio, solo Velocity, Pitch bend e Pan).
    E' un buon programma solo se si lavora esclusivamente al suo interno: non so se l'ultima versione ha inoltre reso utlizzabile la preziosa funzione di UNDO/REDO, un'altra pecca davvero poco accettabile.
    Dico questo con amarezza, visto il mio primo entusiasmo che mi ha indotto perfino a creare un manuale in italiano, traducendo buona parte delle istruzioni on line.

    Ho trovato poi pace col Music Studio Producer, nonostante la sua grafica povera e alcune incertezze, e nonostante non sia stato più aggiornato dal 2008 (ma mi funziona anche su Windows 7 a 64 bit e non richiede nemmeno installazione!). Purtroppo c'è una mancanza cronica di informazioni per l'uso di tale programma, per cui questa volta il manuale più che tradurlo me lo sto inventando, per quello che posso...!
     
    10 Ott 2013
    #28
    A RobyMusic64 piace questo elemento.
  14. enrydj

    enrydj Utente Molto Attivo

    Registrato:
    5 Giu 2010
    Messaggi:
    41
    "Mi Piace" ricevuti:
    12
    Per quanto riguarda la funzionalità UNDO/REDO di LMMS confermo che è molto incompleta, come c'è scritto anche nel wiki ufficiale (Main Menu Bar).

    E' un problema già riportato da parecchio, ma come si legge non penso che verrà risolto in tempi rapidi.
     
    13 Ott 2013
    #29
  15. RobyMusic64

    RobyMusic64 Vincitore della canzone del mese Utente VIP

    Registrato:
    23 Dic 2012
    Messaggi:
    237
    "Mi Piace" ricevuti:
    61
    Sequencer:
    SONAR X3 Producer + Studio One 4 +Protools
    Come dire l 'avevo già detto ... ho testato anche questa release e cambiato poco
    ma non mi a soddisfatto per niente......
    continuerò con studio one e sonar per ora sono i migliori....
     
    13 Ott 2013
    #30