1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Sintetizzatori Hardware

Discussione in 'NostalGear' iniziata da vallese, 29 Apr 2009.

  1. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    ciao a tutti, sono molto propenso ad acquistare un sintetizzatore hardware che non costi molto (al max 400-450 euro). Purtroppo io non ne conosco oltre al Korg Micro Q che sembra essere una vera bestia e il Virus T che però costa l'ira di ***. Voi sapete altri sintetizzatori? e conoscete anche negozi online da dove posso acquistarne uno?

    Ultimamente mi ero messo alla ricerca appunto del Waldorf Micro Q, ma sembra essere oramai fuori produzione ... e un pò mi è dispiaciuto, in quanto sembrava essere più adeguato alle mie esigenze. Voi cosa mi dite?
     
    29 Apr 2009
    #1
  2. Efrem79

    Efrem79 Eroe del Forum

    Registrato:
    28 Gen 2007
    Messaggi:
    2.734
    "Mi Piace" ricevuti:
    424
    Sequencer:
    Studio One - MuLab - Orion
  3. Psypyo

    Psypyo Partecipante

    Registrato:
    27 Apr 2009
    Messaggi:
    29
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Sequencer:
    Cubase sx3
    io che sogno l'electribe solo per provarla... non ho mai messo mano su un synt e per provare non spenderò mai 800 900 euro...

    invece, considerato che la mia configurazione ora è solo pc portatile + cubase, che tastiera midi + scheda audio mi consigliereste??
    spendere pochi soldi però... da trovare anche usati!
     
    29 Apr 2009
    #3
  4. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    invece per quanto riguarda il micro q, qualcuno sa se è ancora in vendita da qualche parte? oppure devo sperare in un usato?
     
    29 Apr 2009
    #4
  5. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    il micro q devi cercarlo sull'usato..che tipo di synth ti serve ? sull'usato puoi trovare dei bei synth..dipende tutto dal prezzo..come avrai intuito, se un synth costa il triplo di un altro..è perché vale 3 volte di più in linea di massima..se vuoi un virtual analog puoi indirizzarti sul micro Q,Virus T,sh201 etc..ma sono sempre synth entry level..i virtual analog che stanno andando per la maggiore sono l'andromeda A6 (una bestia), i clavia con riferimento particolare al nord electro 2 e 3..il nord lead 1,2 o 3..però hanno prezzi più alti..o provi ad aspettare di trovare qualche occasione sull'usato..oppure devi accontentarti di un entry level tanto per cominciare..un "piccoletto" che suona molto bene è il Blofeld Keyboard..oppure i korg R3 o microkorg (è appena uscito unnuovo modello)..decidere quale è estremamente difficile..dipende dal genere e dal tuo gusto musicale..da quanti oscillatori vuoi , se vuoi un virtual analog o un analogico puro (e il prezzo sale)..
    ti cito qualche altro modello che mi viene in mente..
    è interessante l'Alesis ION intorno ai 600 euro..oppure il vecchio korg Z1..o yamaha serie cs..o il nuovo prophet08 (bellissimo)..il roland jp8000..il korg radias..il virus A B o C..insomma c'è da diventar matti..
     
    29 Apr 2009
    #5
  6. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    wow ... son già diventato matto ... troppe sigle sti sintetizzatori :D
    Cosa significa entry level? e che differenza c'è tra virtual analog e analogico? Che il primo cerca di imitare l'altro?
     
    29 Apr 2009
    #6
  7. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    Entry level sono i modelli base..come per le macchine..c'è il modello base e quella piena di opzional..quindi sui modelli entry level avrai memoria in meno..convertitori più scadenti etc..insomma è un modo per soddisfare le esigenze anche di chi vuol spender poco..rimane comunque il fatto che abbiano un buon rapporto/qualità prezzo..io per farti un esempio ho un sh201 che sfrutto alla grande e seppur ho strumenti migliori e più costosi, per alcune cose mi affido al piccolino di casa roland.

    La differenza tra virtual analog e analog è semplice..

    I synt analogici sfruttano degli oscillatori per generare le onde..quindi all'interno dei synth ANALOGICI ci saranno da 1 a 2..4..6..o 8 oscillatori che ti creeranno l'onda (quadra, triangolare etc...)

    I VIRTUAL ANALOG non hanno degli oscillatori e le onde (quadra triangolare pulse etc) sono CAMPIONATE...ed è una differenza incredibile..un vero analogico con veri oscillatori, ti darà un suono più corposo e presente..ma costerà molto di più.

    L'Andromeda A6 ha gli oscillatori "reali"..l'Sh, lo Ion, i Clavia etc..usano campionamenti.



    Poi comunque il discorso dei synth si amplia enormemente..qui si parla si analogici..se ad esempio vuoi un suono di pianoforte..o chitarra..violini..cavallucci marini etc..devi orientarti su synth che usano CAMPIONI PCM..e qui la scelta si allunga ancora..ti dico giusto i modelli di punta odierni..roland fantom, korg m3, korg Oasys (7000 euro !!) yamaha Motif, clavia Nord stage...
    Tuttavia sui synth in pcm c'è molta vastità di scelta nell'usato..quindi è facile prendere un buonissimo synth per 300-400 euro..

    poi ci sono i campionatori..gli emulatori hammond..le workstation...insomma..scegliere cosa prendere non è facile :)

    se vuoi un parere..punta su un Nord lead 2..
     
    29 Apr 2009
    #7
    1 person likes this.
  8. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    allora ... non credo proprio che potro mai permettermi di prendere un vero e proprio analogico con tanti di oscillatori e tastiera ... miravo più su un sintetizzatore del genere come il micro q, o qualcosa li per li ... per quanto riguarda la yamaha c'è qualcosa?

    si lo so sto andando un pò troppo sul vago, ma purtroppo non ho mai avuto l'onore di avere sotto gli occhi un hardware e quindi sono molto ignorante in materia
     
    29 Apr 2009
    #8
  9. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    yamaha non è "molto forte" sui synth virtual analog..comunque prima di indirizzarti..che tipo di musica fai ?..che sonorità cerchi ?
     
    29 Apr 2009
    #9
  10. The Architect

    The Architect Utente Molto Attivo

    Registrato:
    14 Ott 2008
    Messaggi:
    288
    "Mi Piace" ricevuti:
    26
    il Virus TI sarebbe entry level.....questa affermazione è assurda....

     
    29 Apr 2009
    #10
  11. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    si è vero il virus Ti non è un entry level mi son confuso con le sigle..chiedo perdono..

    Di Clavia Nord ce ne sono una decina di modelli che vanno dai 1000 euro del clavia nord electro ai 3000 del clavia nord stage..

    Quando ho menzionato l'Andromeda l'amico Vallese non voleva sapere le differenze tra virual analog e analog..e ho inserito l'andromeda insieme ad altri VA..scusa se non gli ho specificato all'istante che fosse leggermente diverso dagli altri..forse dovevo fargli un file excel per soddisfare le tue esigenze..

    Sul fatto che il virus ti sia usato da tutti solo perché è sul loro sito..vai a vedere i musicisti ( e non dj) che utilizzano prodotti kurzweil , korg, yamaha o korg..su ognuno trovi una marea di artisti..è tutta pubblicità...


    per il resto è inutile che continui a controbbattere ogni mia affermazione perché fai la solita figura..se hai cose interessanti e utili da dire, fallo (pensaci bene prima di scrivere però) altrimenti non imbrattare i topic..
     
    29 Apr 2009
    #11
  12. The Architect

    The Architect Utente Molto Attivo

    Registrato:
    14 Ott 2008
    Messaggi:
    288
    "Mi Piace" ricevuti:
    26
    per prendere un buon analogico si possono trovare offerte tranquillamente al di sotto dei 700-800 euro anche se ovviamente le occasioni sono poche se non pochissime.

    Ad ogni modo la scelta del synth dipende da quello che ci devi fare, i synth analogici vs i virtual analog, ti faccio una breve comparazione:

    come analogico prendiamo l'Andromeda A6 suoni inconfondibili e sicuramente più caldi, ma non è possibile costruire suoni molto complessi data la sua "potenza" cioè 2 oscillatori X 16 voci (totale 32 oscillatori)

    come Virtual Analog prendiamo invece il Virus TI 2 che ha un suono più freddo che di solito risulta meno gradevole o semplicemente meno "professionale", però per quanto riguarda la potenza ha 18 oscillatori x 110 voci di polifonia ( arrivando a gestire fino a 1800 oscillatori), perciò la complessità dei suoni costruiti col Virus TI è di molto superiore a quella dei suoi corrispettivi analogici. In più si integra totalmente con il computer perciò è possibile gestire tutto totalmente col software.

    Il concetto di base è che ogni categoria di synth e a volte anche tra quelli della stessa categoria ci sono i pro e i contro che vanno sempre considerati aldilà del budget personale.

    ---------- Post added at 19: 53 ---------- Previous post was at 19: 37 ----------

    hai perfettamente ragione, allora ritiro tutto:

    1) il Virus TI è entry level anche perché costa meno del nord lead 2
    2) L'Andromeda è un Virtual Analog
    3)Il Virus Ti non lo usa nessuno........e se lo usano, viene usato solo dai DJ
     
    29 Apr 2009
    #12
  13. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    ho scritto che ho erroneamente messo il virus Ti tra gli entry level...ti ho detto che ho parlato in generale di virtual analog e ho inserito anche l'andromeda senza stare a specificare differenza tra analog e virtual analog..non ho detto che il virus non lo usa nessuno...

    comunque dai tanto ti conosco e so le tue difficoltà nel comprendere purtroppo..

    Comunque visto che si parla del virus Ti, ti evidenzio gli enormi problemi di aliasing che presenta..problema che spero risolvino con una nuova release..
     
    29 Apr 2009
    #13
  14. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    io faccio peincipalmente italodance, hands up e trance principalmente. Per altri generi al max mi spingo sull'elektro, lo stile di david guetta e il lento violento.

    Io conosco un produttore affermato sul genere italodance, e stiamo a meno di 1 km di distanza (anche se non lo conosco di presenza) e una volta mi disse (mi sembra di ricordare) che abbia un synth della yamaha, e non mi sembra che sia così scarso ... sentire per credere (qui di seguito solo alcune delle sue produzioni, non sono sue però quelle con scritto [email protected] remix):

    http://www.myspace.com/lovepathia
    http://apps.Facebook.com/ilike/artist/DJGIOMUSIC.COM

    che consigli mi puoi dare?
     
    29 Apr 2009
    #14
  15. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    beh quelle sonorità le puoi ottenere con molti synth..non ci sono suoni particolari provenienti da virtual analog...potresti intanto chiedere direttamente a lui cosa ha usato, comunque se ti ha detto yamaha, probabilmente è uno della serie motif o la serie Cs..

    ti ho detto che la yamaha è scarsa sui virtual analog..non sui synth generici e i suoni ascoltati si possono ottenere facilmente anche con la yamaha..se ti fai un giro su YouTube ascoltando i suoni dell'andromeda o del motif yamaha, ti rendi conto da solo di come sono "distanti" come sonorità..ci sono marche di strumenti che puntano più alle sonorità acustiche..altre a quelle elettroniche..altre ai VA etc etc..e la yamaha non ha nella sezione VA il suo punto di forza, ma come ti dicevo, nei brani che ho sentito non ci sono suoni "impossibili" da riprodurre anche con una tastiera yamaha.

    Se dovesse essere un yamaha motif, si trova sull'usato abbastanza facilmente, ci sono varie versioni..il modello XS è l'ultimo uscito..c'è in vari "tagli" 61 tasti 76 o 88..e il prezzo è importante..però per farti un esempio, a 350 euro si trova il MOTIF RACK che è uno strumento ottimo che ha un rapporto qualità/prezzo strepitoso..dovuto al fatto che sono usciti nuovi modelli, che seppur con poche novità rilevanti, hanno fatto calare drasticamente la sua valutazione..nuovo stava 1000 euro mi sembra..

    Questa è la versione Rack..in pratica solo il modulo sonoro che dovresti gestire con una tastiera..non so se tu già hai qualche master key...

    Oppure c'è la versione a tastiera il MOTIF CLASSIC 6 che usato gira tra i 500..600 euro ed anche questo ha un rapporto qualità/prezzo eccezionale..sempre per il discorso che è uscito di seguito il motif ES e anche XS.

    Prendendo un synth del genere, avresti totale copertura su tutte le timbriche..avresti disponibili pianoforti, batterie, chitarre, sintetizzatori, pad , arpeggiatori, suoni giapponesi etc etc etc..cosa che invece non avresti con un VA..difatti i VA possono generare solo suoni sintetici..
    Questo synth fa parte delle WORKSTATION, quindi oltre ai suoni avresti un sequencer interno dove comporre le tue musiche..le versioni es e xs hanno anche un campionatore interno..

    Prova a chiedere conferma dal tuo amico se usa un motif ...

    se vuoi puntare a questo, ti dico a titolo informativo che è appena uscito la yamaha MM6 a 900 euro circa che ha sicuramente qualcosa in più..ma costa il doppio..e valide alternative al motif sono il roland juno e la korg triton che puoi trovare a vari prezzi in bae al modello..
     
    29 Apr 2009
    #15
  16. The Architect

    The Architect Utente Molto Attivo

    Registrato:
    14 Ott 2008
    Messaggi:
    288
    "Mi Piace" ricevuti:
    26
    tu affermi che il virus TI è entry level, che un synth completamente analogico è un virtual analog.

    Io ti faccio notare che così non è, o dovrei starmi zitto?.....e devo anche sentirmi dare di quello duro di comprendonio, nonostante dica cose esatte.........
    Kernell 32, un consiglio, accetta semplicemente le correzioni senza rosicare....
     
    29 Apr 2009
    #16
  17. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    cioè? sui synth generici che intendi?

    come hardware mi sembra molto piccolino ... come si fa ad adoperarlo? non vedo nessuna sezione come oscillatori adsr e vari.

    E per master key cosa intendi? una tastiera midi qualsiasi?


    Quindi questo Rack si basa sempre su campionamenti giusto?
    ok, sul fatto che le workstation siano molto più complete e quasi alla pari degli analogici puri, ci siamo ... ma che intendi con "i VA possono generare solamente suoni sintetici"?

    ho appena cercato notizie su mm6 della yamaha, ed è veramente bestiale come sonorità e anche come estetica, ma una cosa non mi è chiara ... ho visto che questi cambiano sempre preset durante i video di dimostrazione, ma ogni singolo suono può essere modificato come in un normale VA e vst?

    e poi 900€ ... a potermelo permettere :p
     
    30 Apr 2009
    #17
  18. Roby31

    Roby31 Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Apr 2008
    Messaggi:
    2.520
    "Mi Piace" ricevuti:
    457
    Sequencer:
    FL Studio
    lasciando perdere il flame e alcune imprecisioni pessime, il micro q lo trovi ancora nuovo in versione phoenix e forse phoenix omega, il vecchio lo puoi trovare usato dai 220€ in su. se dovessi comprare un nuovo, senza troppe esigenze, punterei sul blofeld che ha praticamente lo stesso generatore del micro q con qualche chicca tipo differenti curve di saturazione dei filtri e più wavetable ma ha meno uscite del micro q/ micro q phoenix

    analogico CEM accessibile (450€ circa, come il blofeld) c'è il mopho di dave smith instruments, ma è monofonico come suggerisce il nome. circuiteria praticamente identica al prophet 08 ma senza polifonia e con invece 2 sub-osc per riempire i suoni in basso. probabilmente come primo synth la scelta migliore è un piccolo VA con decente polifonia e magari multitimbralità
     
    30 Apr 2009
    #18
  19. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    Vallese provo a farti un esempio spicciolo per farti capire la differenza..non far caso se qualcuno si sente offeso..

    Il VA funziona "grosso modo" in questa maniera..hai degli oscillatori (1,2,4,6, etc), che generano un certo numero di ONDE.
    Queste onde puoi farle interagire tra loro, sommandole, sottraendole etc...poi può esserci una o più sezione filtro..c'è la parte ADSR che "regola" l'emissione del suono in base alla pressione del tasto, puoi creare un suono che "sale" piano piano..o che quando rilasci il tasto ha ancora una sua "coda" o che si tronca di botto..c'è una sezione adsr per i filtri..in pratica scegli la modalità di intervento del filtro durante l'emissione del suono..poi può esserci una sezione multieffetto..

    Questo ha grandissime linee è il percorso del suono in un VA...e su molti di questi, ci sono delle manopole per regolare tutti questi parametri in TEMPO REALE.

    Ora capisci da te che un VA con 4 oscillatori che generano ognuno 8 forme d'onda..avrà più potenza e possibilità sonore di un VA con un solo oscillatore che genera 4 onde..

    Immaginiamo che il "tuo" synth abbia 2 oscillatori con 6 forme d'onda...ti crei il tuo bel suono..in tempo reale puoi scegliere come mixare i 2 oscillatori..come applicare il filtro..e tante altre belle cosette..ti salvi il tuo suono bello truzzo e lo metti nel tuo project..

    Ora dici..cavolo, ci starebbe bene un bel pianoforte...il VA NON ti può creare un pianoforte..allora ci vuoi una chitarra distorat...il VA non la fa..ti servono dei Bonghi..niente da fare...trombe ?..no...violini ? no..delle voci ? ...macchè..

    Il VA ti permette di avere solo una categoria di suoni, che è quella dei sintetizzatori, quindi potrai avere dei Lead, dei Pad, dei bein Synth bass corposi...puoi crearti una bella cassa..ma se già vuoi un rullante, non riuscirai ad ottenerlo facilmente...e di sicuro sarà uno "pseudo" rullante..non l'emulazione di un rullante vero.

    Quindi la domanda che devi farti è questa..che suoni voglio ottenere ?..il VA ti da la possibilità di avere il controllo del suono sotto mano..ma solo suoni della "famiglia" dei synth..

    Se vuoi scaricati la demo del pro53 o anche pro52...ascolta i preset..quelli in linea di massima sono i suoni che puoi ottenere con un VA.

    Da prendere in considerazione anche la polifonia...puoi trovare VA polifonici ad 8 voci..cosa vuol dire ? che se tu premi una nota, e il suono è composto da 2 oscillatori, stai usando 2 voci..se premi contemporaneamente 5 note sulla tastiera, serviranno 10 voci..tu ne hai 8..quindi una nota non ti suonerà..tieni presente che per come è concepito l'utilizzo di un VA ,8 note di polifonia spossono essere sufficenti, proprio perché è una macchina destinata a suoni sintetici..quindi lead, bassi etc..già se usi un pad, devi fare attenzione al numero di note che premi..tieni presente che ad esempio il motif ne ha 128.

    ulteriore discorso sulla multitimbricità..i VA generalmente arrivano ad essere bitimbrici..quindi puoi usare 2 suoni per volta..ad esempio con la funzione split metti un basso a destra e un lead a sinistra..oppure li misceli...prodotti tipo il motif sono multitimbrici a 16 o 32 parti, il che ti permette di creare dei veri e propri arrangiamenti..però prodotti come il motif, hanno un interazione sul suono meno diretto come invece può essere su di un VA..

    Ovviamente ci son prodotti che hanno sia la sezione VA che la sintesi PCM..ma i prezzi salgono ancora di più..
     
    30 Apr 2009
    #19
  20. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    tipo? comunque grazie delle delucidazioni ... in effetti sembra che qualcuno ancora lo venda il micro q nuovo, ma il prezzo me lo devono ancora dire :)

    ---------- Post added at 10: 01 ---------- Previous post was at 09: 51 ----------

    ti ringrazio per la spiegazione molto esaustiva, ma ci sono ancora dei punti che non hai risposto .. guarda i quote sopra ;)
     
    30 Apr 2009
    #20

Le persone hanno trovato questa pagina cercando:

  1. sintetizzatori hardware

    ,
  2. sintetizzatore entry level