1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Sintetizzatori Hardware

Discussione in 'NostalGear' iniziata da vallese, 29 Apr 2009.

  1. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    allora..per il motif rack, che vedi piccolino, c'è un editor per pc, gestisci e crei i suoni tramite questo editor..ormai è prassi molto frequente fornire insieme al synth che si acquista, un software per gestirlo..lo colleghi tramite usb al pc e sei a posto..tuttavia puopi programmarlo anche da pannello, c'è un piccolo display con vari sottomenù, ma come avrai intuito è abbastanza laborioso..meglio lavorarci da pc..

    MaSter Key..quando hanno inventato i connettori MIDI, si potevano collegare tra loro 2 o più tastiere..io suonavo su una tastiera e mi "rispondeva" il modulo sonoro un'altra tastiera..da li sono iniziati a comparire gli expander..potevo cosi avere una tastiera master che mi gestiva 6..7..8..expander..lo capisci da te che 8 expander occupano molto ma molto meno spazio di 8 tastiere...

    Queste master key nel tempo si sono evolute, si è pensato di farle mute..tanto si usavano suoni di apparecchiature esterne..poi con la crescita del pc, si è indirizzato il prodotto verso la computer music..ed ecco che oggi puoi prendere una tastierina usb (classificata in gergo PRESTATASTI) per pilotare reason o i vst..
    Quindi le master possono partire da un prezzo di 50 euro..a 1000..2000 euro..

    Le ultime workstation ormai hanno integrato anche funzioni da master keyboard..comunque per intenderci, potresti prendere una tastierina da 50 euro e suonarci il Virus versione desktop.

    Sul discorso che facevi riguardo al cambio di suoni..l'MM6 come tutti gli altri synth , ha delle locazioni di memoria dove puoi salvare i tuoi suoni..anche i synth a PCM (quindi non i virtual analog), hanno funzioni avanzate per la creazione del suono..anche su questo puoi lavorare su filtri, valori adsr, effetti..con la differenza che se sui VA hai degli oscillatori che emulano 6,8 o più forme d'onda (sine,pulse,square,noise,random..etc..) sui synth in pcm hai una vastissima libreria di campioni da usare..non parliamo più di oscillatori, ma di operatori (o parziali) che possono usare nel caso del motif yamaha,2670 forme d'onda..forme d'onda che puoi assegnare agli 8 o 4 operatori (dipende dai modelli)..quindi intuisci da te quante possibilità sonore può darti un synth del genere.

    Tra queste 2000 e passa forme d'onda, ci sono ovviamente anche le canoniche forme d'onda di un classico V.A..quindi nessuno ti impedisce di crere suoni stile VA su una workstation (che sia motif o fantom o m3)..la differenza sostanziale, è che sui VA hai accesso diretto tramite manopole ai parametri del suono..quindi hai "sottomano" la gestione dei suoni..mentre su queste workstation, devi andare nei submenù per elaborare il suono..oppure usare quei pochi controlli che hanno.

    Per chiudere il discorso, la yamaha ha creato appositamente una scheda per emulare i VA che si inserisce nel Motif classic e Rack..proprio per soddisfare al meglio le necessità degli acquirenti..tuttavia ti ripeto che ancora non ho ben capito se a te interessano suoni stile VA o se vuoi una tavolozza sonora più ampia.
     
    30 Apr 2009
    #21
  2. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    ma sinceramente io ero propenso più sui virtual analog, però mi hai fatto venire il subbio per la questione pad, in quanto hanno delle voci limitate (mi è sembrato di capire) ... per quanto riguarda pianoforti e altri strumenti mi alletta molto, ma non so fino a che punto possa utilizzarli, e quindi pensavo ad usare dei vst per alcuni strumenti, però peccano un pò in qualità ... quindi fammi capire bene ... se io prendo il motif rack della yamaha lo trovo in modello base, e non posso farci suoni da VA (anche se al momento mi sfugge il perché)? e sempre in modello base oltre agli strumenti che non posso ricreare con un VA come pianoforti ecc.., cosa posso ricreare visto che non posso ricreare suoni come VA? mi sto intrippando un pò :blink::eek:
     
    30 Apr 2009
    #22
  3. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    :D..capisco che ti stò incartando le idee..

    Il discorso del motif..ti ripeto che non è un VA puro perché principalmente non ha controlli diretti in tempo reale sul suono..come ti dicevo, la bellezza dei VA è la possibilità di agire in tempo reale sulla creazione del suono..hai tutta una serie di manopole che ti creano il suono e te lo salvi..invece su un prodotto tipo motif, il suono da VA è bello e pronto al suo interno..provo a farti un esempio..in studio io ho un JP8080 roland..al suo interno ci sono già dei preset di fabbrica...ne metti uno.."spippoli" e ti modifichi/crei il suono..e questo è un VA...altro esempio..a casa ho questo Synth sempre della roland ma che NON è un VA..però posso inserire delle schede con suoni aggiuntivi..dentro questa scheda, ho un centinaio di suoni registrati (campionati) direttamente dal JP8080..quindi..su questa tastiera che non è VA ho tuttavia i suoni VA..ok ?..la differenza è che su questa tastiera ho dei controlli limitati sul campione..prendo un preset..non posso cambiare la forma d'onda di partenza..ok? perché il suono è campionato così..posso solo intervenire sui filtri e su l'ADSR..ma il suono base non posso cambiarlo..invece sul JP8080 posso prendere un preset e cambiare la ring modulation..o cambiare la forma d'onda iniziale..

    Portando il discorso al motif, al suo interno avrai "delle registrazioni" di suoni VA che potrai tranquillamente usare..ma avrai accesso a meno parametri rispetto ad un vero VA..per farlo devi acquistare, nel caso del motif, ad una scheda fatta apposta ..non ricordo ora la sigla..mi sembra AN-X..che in pratica "ti ficca" dentro il tuo motif rack, un VA..


    quindi in conclusione..con un motif puoi emulare un VA..con un VA non puoi emulare un Motif ;)
     
    30 Apr 2009
    #23
  4. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    cioè fammi capire bene ... se io prendo un motif rack e ci metto dentro questa scheda, mi permette di agire sul suono e cambiare le forme d'onda e cambiare totalmente anche il suono come in un normale VA e vst? se è così mi converrebbe prendere qualcosa del genere magari accompagnato da un altro hardware :p
     
    30 Apr 2009
    #24
  5. Tiger

    Tiger Partecipante

    Registrato:
    28 Set 2007
    Messaggi:
    112
    "Mi Piace" ricevuti:
    14
    Sequencer:
    Reason 4 + Cubase SX 3
    ...ovvero?
     
    30 Apr 2009
    #25
  6. The Architect

    The Architect Utente Molto Attivo

    Registrato:
    14 Ott 2008
    Messaggi:
    288
    "Mi Piace" ricevuti:
    26
    virus ti2 versione OS 3, nessun problema di aliasing.......tranquillo
     
    30 Apr 2009
    #26
  7. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    Ciao Soul,l'aliasing in campo musicale è un difetto di riproduzione dell'onda campionata..detta in parole povere..quando suoni le note più alte, il campione verrà riprodotto ciclicamente più velocemente, e genera insieme al suono, un fruscio o disturbo del suono..

    Si vallese..un motif con la scheda PLG150AN aumenta di molto le sue potenzialità..queste schede anche se inserite nel motif, lavorano indipendentemente, quindi non andranno ad influire sulla polifonia del motif..nuove le puoi trovare in qualche scaffale di negozio sui 200 euro..ma è un pò difficile..sull'usato devi avere un pò di fortuna..girano tra i 120-140 euro..

    Su YouTube puoi ascoltare i suoni...

    comunque visto che ti stai indirizzando su un motif, ti dico che oltre alla scheda AN, ci sono altre schede..ad esempio la DX che sfrutta la MODULAZIONE DI FREQUENZA..un altro tipo di sintesi sonora..tieni presente che il 90% dei suoni anni80, son stati fatti con questa tecnica..ci sono anche altre schede..interessante la VL..ma non credo faccia al caso tuo..

    Comunque tanto per confonderti ancor più le idee..

    dai anche un ascolto al KORG R3 che è un VA con vocoder...

    oppure se vuoi una workstation, ascolta la serie Triton Le che puoi trovare a 500 euro sull'usato con un pò di fortuna..
     
    30 Apr 2009
    #27
  8. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    molto buona come spiegazione, e anche interessante ... quanto meno adesso ho una maggiore panoramica sui va e workstation. :)
    il problema è che non se ne trovano di questi accessori ... qualcosa si trova su ebay ma nei paesi esteri, quindi spese di spedizione molto alte e garanzia .... bho?!
    i tuoi VA e Workstation sono in lingua italiana o esistono solo in inglese?, così almeno così sapendo male che vada lo prendo all'estero a rischio e pericolo :(
     
    30 Apr 2009
    #28
  9. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    mmmhh..cosa intendi per italiani o stranieri..il manuale e i software?..se ti riferisci al manuale, li trovi in italiano tranquillamente..anche per l'usato..i synth o le schede, si trovano facilmente in vendita su Mercatinomusicale
     
    30 Apr 2009
    #29
  10. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    yummm che appetito di hardware :p

    ultima cosa ... dicevamo, che queste workstation inizialmente sono programmate per usare solamente i campioni dei più grandi analogici e strumenti reali, con la libertà di poter modificare solamente l'adsr e non potendo modificare le forme d'onda e senza poter agire sui filtri. Ok
    Pur mettendo questa magica scheda che fa diventare anche un Virtual Analog, il software del Rack non tiene mica le impostazioni per modificare quanto detto dopra, quindi ... come fa?
     
    30 Apr 2009
    #30
  11. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    attenzione..su queste workstation puoi lavorare sui filtri e anche su tanti altri parametri..la differenza più immediata con un VA è l'assenza delle manopoline per una gestione del suono in real time, ma tu con l'editor puoi fare quel che ti pare..

    una volta che ti sei creato il suono, lo salvi in una locazione di memoria vuota..per darti l'idea..il motif come lo accendi ha 256 suoni di fabbrica..programmati dalla yamaha..poi ti da 64 locazioni "vuote" dove tu puoi creare e salvare i tuoi suoni..

    Con l'aiuto del pc, questi nuovi suoni puoi salvarteli su hard disck anzichè nel motif..capisci facilmente che avrai spazio illimitato per i tuoi suoni..inoltre in rete si possono trovare centinaia di suoni fatti da altri utenti..te li carichi..senti quelli che ti piacciono..e te li salvi..
     
    30 Apr 2009
    #31
  12. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    ma fino a poco fa non avevamo detto che per poter modificare totalmente il suono e le onde bisognava inserire questa scheda? comincio a confondermi :unsure:
     
    30 Apr 2009
    #32
  13. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    :D...no..quella scheda aggiunge una sezione VA al motif..quindi il motif avrà la sua sintesi sonora in pcm (batterie, chitarre, pianoforti, trombe e tutti i suoni possibili) più una sezione VA..è come inserire il motore sonoro di uno Yamaha cs6 dentro al motif..in sostanza..è come se hai 2 sintetizzatori..uno in PCM e uno VA..
     
    30 Apr 2009
    #33
  14. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    in questo discorso invece mi è sembrato di capire che nel motif non posso cambiare le onde agli oscillatori e quindi il suono può essere modificato solo con l'adsr e poc'altro, oppure ti riferivi ai suoni importati da altri hardware? se così fosse quindi se importo qualcosa posso agire molto limitatamente sul campione invece sui preset del Motif posso agire come un normale VA però attraverso il software e riuscire a cambiare anche le varie onde agli oscillatori e creare da un preset un suono completamente nuovo. Ho detto giusto?

    e riguardo al fatto della scheda da inserire ... se essa serve per poter creare suoni VA, questo vuol dire che la motif si basa solamente su suoni d'orchestra, e non può riprodurre suoni sintetici come bassi, pad, synth, lead?
     
    1 Mag 2009
    #34
  15. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    provo a rifarti il discorso..capisco che può essere confusionario...;)

    parliamo di VA e synth analogici..abbiamo detto che la potenza di un VA dipende in linea di massima dal numero di oscillatori, dal numero di onde che ogni oscillatore riproduce,dalle possibilità di "miscelare" i suoni prodotti dagli oscillatori, dai filtri,dalla qualità dei componenti,dalla polifonia...e fin qui ci siamo..

    ora guarda questa immagine dell'editor del Prophet08.

    In alto a destra trovi le onde da assegnare all'oscillatore e una serie di parametri..poi c'è la sezione AMP, Envelop,Lfo,filter, control,modulator, arp...come vedi, per ogni sezione, ci sono una serie di manopole.

    Cambiando la posizione di queste manopoline, tiri fuori il tuo bel suono..scegli quanti oscillatori usare..le forme d'onda da assegnare..come questi suoni devono interagire tra loro..puoi ad esempio far sommare le 2 onde generate da 2 oscillatori..o sottrarle..le puoi sfasare..puoi farle suonare all'unisono..o a distanza di ottava..etc..

    Poi scegli come il suono deve agire in base alla pressione del tasto..se lo vuoi con un attacco immediato..o morbido..stessa cosa sul filtro..puoi usare un filtro passa basso..o alto...insomma tutta una serie di regolazioni che ti portano al tuo suono..

    ora guarda questa IMMAGINE
    ..prima vedevi l'editor del prophet..ora lo strumento vero e proprio...come noterai, ogni parametro ha un potenziometro "fisico" che può intervenire in tempo reale sul suono..ok ?..quindi se vuoi..mentre stai suonando..cambi qualsiasi valore..

    fatto il tuo suono..te lo salvi..e qui finisce il discorso VA.

    per avere un idea di come si interviene sul suono in tempo reale..guarda questo VIDEO

    Il pensiero dei programmatori era quello di poter ricreare con i synth il maggior numero di suoni e il più fedelmente possibile..ti basti pensare che l'organo è nato per sostituire le voci nelle chiese..

    Ora con la tecnologia analogica era impossibile provare ad emulare degli strumenti acustici..il tutto è cambiato con l'avvento del digitale e del campionamento.

    Con il campionamento potevano registrare piccoli frammeti audio di strumenti reali..e si son detti..invece degli oscillatori che generano le forme d'onda, mettiamoci questi frammenti di registrazione..che succede ?

    é successo che i synth hanno iniziato ad emulare alla perfezione anche strumenti reali..prima c'erano problemi dovuti alle ram..negli anni 80 parlare di 8 mega di ram era fantascienza..oggi si parla di 4 giga di ram, per non parlare della capienza degli hard disk..capisci da te che è diventato molto più facile fare registrazioni audio in alta qualità da inserire nei synth..

    quindi oggi nei sintetizzatori PCM trovi centinaia e centinaia di "frammenti" di strumenti..tu mi chiedevi se ci sono i VA..certo che ci sono..ci son stati tecnici che si son messi a registrare centinaia e centinaia di PRESET di synth analogici, quindi dentro un motif, puoi trovare i suoni di molti sintetizzatori..ad esempio se prendi un roland fantom (PCM), all'interno trovi diversi suoni provenienti dai suoi VA tipo roland serie JP,o le famosissime tr808 e 606..etc etc..

    però questi suoni campionati di strumenti analogici, non ti danno la possibilità di intervenire su tutti quei parametri iniziali che avevano formato il suono..(ricorda la prima immagine e tutti i potenziometri per creare il suono)..su questi campioni si può intervenire solo in parte..sulla sezione ADSR..sui filtri..sui multieffetti..

    Visto che parecchi utenti lamentavano la voglia di "spippolare" in tempo reale..sono nati i VIRTUAL ANALOG..

    ma dato che siamo nel 2000, non conveniva ricreare un VA con la tecnologia degli anni 70..sia per un discorso di peso, che di materiale ormai obsoleto..una volta i filtri erano costituiti da resistenze e condensatori..oggi ci son circuiti digitali che ricreano quelle caratteristiche con incredibile guadagno di spazio, peso e costi..

    Quindi hanno pensato di usare campionamenti al posto degli oscillatori..microprocessori al posto dei filtri...etc etc..in questo modo il cliente poteva smanettare sul suono in tempo reale..il nome VIRTUAL ANALOG è solo una trovata per i nostalgici..su questi VA, di analogico ci son solo i pomelli !! il suono è totalmente digitale !

    Poi ci son state case che hanno introdotto alcuni componenti analogici, come l'andromeda A6 ad esempio..ma il 90% del processo audio, è sempre digitale..per intenderci..se tu volessi un vero analogico, devi prendere un synth anni 70..e prova a veder quanto costano sull'usato !!

    concludendo..tu sul motif di base già avrai centinaia di campionamenti di strumenti, tra cui molti suoni provenienti da sintetizzatori analogici...l'aggiunta della scheda, ti darà la possibilità di "spippolare" sul suono come su di un virtual analog !

    e aggiungo che sui synth pcm, puoi intervenire sul suono..ogni suono in base al synth può essere formato da 2,4 o più parziali (i parziali sarebbero gli "oscillatori" del 2000 per intenderci).

    quindi ad esempio creo un suono con 4 parziali..a questi parziali assegno una delle "800" wave che ho nel synth..posso usare un pianoforte, un synth lead, un arpa celtica e un cane che abbaia...posso scegliere come far interagire tra loro questi 4 suoni..posso metterli tutti all'unisono, impostare volumi differenti, posizionamento stereo diversi, filtri, valori di attack differenti tra loro, scegliere quali effetti usare..alla fine..quando avrò salvato il mio suono..premendo una nota sentirò all'unisono un pianoforte, un lead, l'arpa celtica..e il cane che abbaia :)
     
    1 Mag 2009
    #35
  16. Roby31

    Roby31 Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Apr 2008
    Messaggi:
    2.520
    "Mi Piace" ricevuti:
    457
    Sequencer:
    FL Studio
    scusa ma IMHO stai facendo un minestrone confuso e poco preciso.

    tanto per dire
    1)la roba oggi venduta come analogica, non è "digitale al 90%". solo che invece che usare circuiteria estesa usano chip (DSI per esempio costruisce i suoi analogici con chip CEM), lo stesso circuito miniaturizzato.
    2)uno si troverà di solito meglio con un VA con controlli onboard rispetto a un VA anni 80 dove la tendenza era quella di usare midi editor o a un VSTi da scazzare col mouse.
    3un VA ha il suo processore dedicato che va a sgravarti la cpu, altro vantaggio.
    4)la maggior parte dei VA suona benissimo, nonostante che se cerchi il suono di un analogico e ti ci fissi troverai sempre delle differenze.
    5)idem trovi differenze tra un VA e un recente analogico CEM [notare che chi compra un moog adesso compra comunque un synth basato su chip] (o anche un anzianotto analogico CEM) e, per fare un nome, un Prophet 5 Rev 2

    quindi, chiediti cosa vuoi. io un P08 lo comprerei più che volentieri, visto che a me piace suonare e fare soundshaping per conto mio non orientato alla produzione musicale...così come mi piacerebbe avere una camionata di soldi e comprarmi un P5r2, e sempre per lo stesso motivo passo le ore a suonare il mio micro q, anche se è VA, ha pochi controlli ed ha i suoi 10 anni. io preferisco la mia scelta a quella di chi compra, per produrre trance, un virus ti e un moogerfooger per dargli un tocco analogico.
     
    1 Mag 2009
    #36
  17. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    beh ho cercato di sintetizzare in linea di massima, comunque se dai anche tu info precise e più dettagliate sarà di grande aiuto sia a me che agli altri utenti..cosa trovi di particolarmente confuso ?
     
    1 Mag 2009
    #37
  18. Roby31

    Roby31 Colonna del Forum

    Registrato:
    26 Apr 2008
    Messaggi:
    2.520
    "Mi Piace" ricevuti:
    457
    Sequencer:
    FL Studio
    scusa ci ho messo una vita ad editare il mio post, puoi leggere sopra cosa secondo me trovo confuso o perlomeno un po' parziale
     
    1 Mag 2009
    #38
  19. kernell32

    kernell32 Eroe del Forum

    Registrato:
    16 Mar 2009
    Messaggi:
    2.652
    "Mi Piace" ricevuti:
    595
    Sequencer:
    Sonar - Reason
    sono assolutamente d'accordo con te..anche io andrei a prendere un bel prophet08 anzichè un vecchio moog..ma sarai d'accordo nell'affermare che un moog suona "diverso" da un prophet o un un qualsiasi VA e questa diversità sonora dipende molto dalla componentistica totalmente analogica di un synth degli anni 70..i circuiti elettrici e i dsp degli anni 70 non possiamo paragonarli a quelli odierni..ora se volgliamo parlare che anche in quei synth c'era un qualcosa di digitale ok..ti do ragione..ma qui si sta cercando di far capire all'amico vallese..a GRANDI LINEEE..la differenza tra un synth analogico e uno che usa i campioni PCM..poi se vogliamo parlare di gusti sonori possiamo stare qui anche tutto l'anno perché fortunatamente ognuno ha i suoi gusti..te hai detto che ti trovi splendidamente con un micro Q..altre persone preferiscono altri VA..c'è chi vuole usare solo moog originali..che lo accende e ti dice..senti che suono caldo e potente..e io gli dico..ok ma lo senti che fa fruscio ?..si ma fa parte del suono..etc etc..ognuno ha il suo gusto..

    Per dirtela io ad esempio non utilizzo più di tanto i VA perché per il mio gusto sonoro preferisco altre macchine..l'unico VA che uso spesso è l'SH-201 che ha un suono più morbido rispetto ad altri..synth che proprio domani venderò, prendendo un v-synth..quindi ribadisco che se hai trovato delle informazioni confuzionarie, è perché cercando di illustrare in pochi ragionamenti la differenza sostanziale tra un VA e un PCM, ho tralasciato alcune precisazione che hai più "ferrati" possono far storcere il naso..

    comunque anche io come te ho sottolineato che avere i controlli sotto mano, fisici, sia meglio anziche utilizzare gli editor..ora l'amico vallese non ha ancora ben chiaro cosa acquistare..e alla sua domanda se il motif rack con la scheda AN diventa un VA, gli ho risposto si..però il suono lo devi gestire dal pc tramite editor..

    e sul fatto che oggi ormai è tutto digitale, è vero..i componenti analogici sono altri..parliamo di resistende diodi, condensatori etc etc..oggi se apri un synth ne trovi pochissimi per fortuna..difatti i synth anni 70 erano degli armadi proprio perché all'interno avevano valvole e roba varia, ed erano proprio quei componenti a fare il suono, addirittura, lo stesso synth anni 70, poteva suonare diverso da modello a modello in base ai componenti che montava...oggi tutto questo non accade fortunatamente..
     
    1 Mag 2009
    #39
  20. vallese

    vallese Utente Attivo

    Registrato:
    23 Giu 2006
    Messaggi:
    457
    "Mi Piace" ricevuti:
    3
    Sequencer:
    Fruity Loops 7
    tutto molto interessante ... che meraviglia :)
    quindi se prendo il motif è sempre meglio avere un altro hardware d'accompagnamento come ad esempio il micro q, oppure basta e avanza il motif per i generi che faccio?

    se dovessi prendermi entrambi, posso mettere i miei preset del micro q dentro al motif e poterli usare?
     
    1 Mag 2009
    #40

Le persone hanno trovato questa pagina cercando:

  1. sintetizzatori hardware

    ,
  2. synth hardware che modifica l oscillatore delle onde