1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Template orchestrale requisiti e prestazioni

Discussione in 'Tutorial Colonne Sonore - Musica Orchestrale' iniziata da FabTramp1, 4 Giu 2017.

  1. FabTramp1

    FabTramp1 Colonna del Forum

    Registrato:
    4 Mag 2016
    Messaggi:
    65
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Sequencer:
    Ableton Live
    Il mio genere musicale e' orchestrale. Utilizzero' principalmente librerie di suoni all'interno di kontakt e altri sampler. Il computer che ho ora quando uso un paio di violini, un piano e delle percussioni la cpu incomincia ad impazzire.
    Voglio finalmente raggiungere un livello professionale e ho bisogno di fare i giusti acquisti senza avere problemi di overload di cpu o ram. Per esempio, una mia template sarebbe un'intera orchestra caricata all'inizio di ogni nuovo progetto.
     
    Last edited by a moderator: 15 Giu 2017
    4 Giu 2017
    #1
  2. Shyfox

    Shyfox Colonna del Forum

    Registrato:
    23 Ago 2008
    Messaggi:
    76
    "Mi Piace" ricevuti:
    88
    Sequencer:
    Logic Pro X, Pro Tools, DP, Cubase
    Ho letto un po' di corsa i post precedenti e non ho visto riferimenti al sequencer. Intendi usare Ableton Live?
    Tutti i sequencer si somigliano, ma Live non è esattamente il sequencer più portato per la musica orchestrale.

    Per darti dei consigli precisi mi servirebbe sapere come lavori.
    Fai uno sketch "al piano" e poi ripartisci i vari frammenti nelle tracce degli strumenti orchestrali, oppure passi da un software di notazione?

    Fa differenza, perché spesso gli immensi "template orchestrali" da 100 e più tracce sono molto "cool" da mostrare agli amici o nei video YouTube, ma in pratica si rivelano una grande perdita di tempo se non si orchestra formalmente (cioè: scrivendo la partitura e avendo già esperienza con orchestra tradizionale, dal vivo).

    Il motivo è che non ci sono due library che abbiano le stesse dinamiche relative, per cui anche se passi tanto tempo a calibrare il template se "scrivi e ascolti" man mano che aggiungi le tracce ti ritroverai spesso a tornare indietro e ritoccare le precedenti, perché saranno inevitabilmente sbilanciate.

    Gli SSD, sì, sarebbero necessari per non invecchiare davanti al monitor ogni volta che cambi progetto (o – nel caso della musica per immagini – alterni tra diverse cue ).

    Le Hans Zimmer percussions occupano effettivamente oltre 200gb ma solo se installi tutti i diversi mix.
    Tutti i sample sono già nell'installazione essenziale che mi sembra fosse 60/70 giga. Io comunque ho installato tutti i mix, perché microfonazione e mix sono quello che fa la differenza di quella libreria. (Mi riferisco alle HZ01 che sono le uniche della serie che ho acquistato.)

    Komplete vale la pena di lasciarlo su un hard disk meccanico, è molto povero sul versante orchestrale, non credo che lo userai mai a parte pianoforti e Damage/Action Strikes.
    La versione 11 ha aggiunto delle versioni "Essential" della Symphony Series di NI (Strings di AudioBros, Woodwinds e Brass di Soundiron) ma sono appunto versioni molto ridotte. Non sono adatte al "livello professionale" che hai menzionato.

    Quindi mi aiuterebbe sapere quali altre library di virtual instrument intendi adoperare: le library disponibili per Kontakt sono di qualità molto (ma molto) diverse tra loro. Scegliere la/le library giuste può farti lavorare molto più facilmente (e con meno frustrazione) rispetto a una upgrade hardware.


    Comunque, per darti indicazioni generali e pensando a un progetto orchestrale da 80/100 tracce con library professionali, nell'ordine le cose che contano per lavorare comodamente sono:
    • Dischi SSD
    • Ram (32gb più che sufficienti)
    • CPU (conta relativamente poco se non usi tante plugin – e nell'orchestrale non si dovrebbero usare tante plugin :) )
    • Eventualmente una scheda audio (indispensabile se lavori in 5.1)

    Però davvero, dipende tutto dal primo punto: se lavori in modo formale/tradizionale oppure no. Non è che ci sia un "modo giusto" e un "modo sbagliato".

    Però alla fine come lavori ha più ripercussioni pratiche di quanto si potrebbe pensare, perché cambia come usi software e strumenti virtuali e quindi cambia il carico della macchina.
     
    5 Giu 2017
    #2
    A CasanoviX, Killer of Sound, SagZodiac e 1 altro utente piace questo messaggio.
  3. FabTramp1

    FabTramp1 Colonna del Forum

    Registrato:
    4 Mag 2016
    Messaggi:
    65
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Sequencer:
    Ableton Live
    Prima di tutto grazie per la tua risposta, molto dettagliata e mi ha aiutato molto.
    Non capisco cosa intendi qui. Purtroppo non ho alcuna esperienza formale con orchestre tradizionali. Compongo musica da 8 anni, il mio genere e' sempre stato hip hop fino a che ho avuto un paio di anni dove non riuscivo a trovare piu' ispirazione musicale. Quest'ispirazione e' tornata nel momento in cui ho iniziato a sperimentare soundtracks. E ora adoro comporre questa musica. Il mio genere orchestrale quindi non e' classica orchestrale ma piu' specifico su suondtracks per film e games.
    Con template intendo che quando inizio un progetto, la mia orchestra e' pronta. Voglio avere le mie librerie caricate e per ogni strumento una traccia midi per stacc, legato, pizz, gliss etc etc etc.

    Capisco quello che intendi. Al momento non ho molti plug ins. Per orchestrale utilizzo Miroslav Philarmonik e Kontakt con Garritan Personal Orchestra, NI Session String e altre cose free. Questi sono i plug in che mi son permesso di acquistare poiche' economici.

    Come ho detto prima ho voglia di comporre musica per film e games. Komplete ultimate 11 so che non e' molto specifico per l'orchestrale ma comunque sia ci sono 89 plug ins che suppongo siano di buona qualita'. Mi sbaglio? Ci sono tante cose interessanti. Ci sono parecchi synths, un casino di percussioni, 4 piani, organi, chitarre e bassi. In piu dalla parte orchestrale ci sono quegli essentials, action strike/string, damage, rise and hit, evolve. E un bunch di effect fx.
    Quello che voglio dire per il prezzo e qualita' credo il Komplete sia un ottimo inizio per avere una base solida di suoni e plug in. Costa molto pero' ogni anno non dimezzano il prezzo quando quello nuovo esce?! Lo spero.

    Dopo questo avrei intenzione di acquistare plug in piu specifci e professionali. Vorrei prendere Albion One e altri della spitfire. Mi piace anche come suonano alcuni prodotti di 8dio. Tanti altri.

    CPU, chiarisci me le idee per favore. Se apro 1 kontakt, posso caricare tutte le librerie in una instanza siola? Quindi utilizzando 1 solo plug in per tutte le librerie?

    Cosa intendi con modo formale/tradizionale? Grazie mille
     
    8 Giu 2017
    #3
  4. Shyfox

    Shyfox Colonna del Forum

    Registrato:
    23 Ago 2008
    Messaggi:
    76
    "Mi Piace" ricevuti:
    88
    Sequencer:
    Logic Pro X, Pro Tools, DP, Cubase
    Sì, so cosa intendi con template. :) Ma è quello che ti ho già detto: difficilmente ti serve se lavori direttamente nel sequencer.

    Temo di andare off-topic in questo thread di motherboard e CPU, ma il modo in cui lavori altera i requisiti di sistema. C'è una sezione proprio sull'orchestrale, se vuoi aprire un thread, se posso chiarire meglio qualcosa lo faccio volentieri.

    In due parole: l'epic/hybrid, insomma la musica stile Zimmer o le soundtrack dei videogame, non sono diverse dalla composizione "classica".

    Se ascolti la colonna sonora dei videogame di Tomb Raider o Halo, e la confronti col tipico "brano epic" su SoundCloud, ti accorgi subito che suonano molto diverse. Dietro a una produzione professionale ci sono molti soldi e quindi compositori che conoscono il mestiere.

    Esempio:

    Quello che rende così particolare il Centaur's Theme di Tomb Raider è l'uso dell'emiolia, una specifica organizzazione degli accenti nel ritmo.
    La sentiamo spesso anche al cinema (ad es. quest'anno nei titoli di coda di "The Great Wall", composta da Ramin Djawadi, l'autore delle musiche del "Trono di Spade").

    Ma è qualcosa che si fa consapevolmente, in partitura (insomma, con un po' di preparazione formale).
    Se invece segui il metronomo scrivendo direttamente nel sequencer, è improbabile che ti venga l'istinto di cambiare accenti.
    Ed è per motivi come questo che così spesso i brani "epic" su SoundCloud somigliano all'epic di film e game ma "si sente che gli manca qualcosa".

    Ripeto: non c'è un modo giusto e uno sbagliato. Anzi, scrivere direttamente nel sequencer pezzi "epic" è molto rilassante e divertente. Basta evitare che sembri "un'orchestra suonata al pianoforte" e i risultati possono essere molto buoni.

    Però, i template dei quali parlavi, sono utili praticamente solo nell'altra situazione: quando hai una composto e orchestrato in modo formale (cioè, di solito, una partitura tradizionale che poi trasferisci nel sequencer, oppure se scrivi nel piano roll come se stessi scrivendo in un software di notazione).

    Questo perché ‚– esattamente come hai detto tu ‚– quello che ti aiuta è distribuire le diverse articolazioni sulle tracce già predisposte nel template.
    Un vasto template è pensato, ad esempio, per avere a disposizione la distinzione tra portato e louré (perché potrebbero apparire in partitura ma non nelle library che possiedi). Ma scrivendo direttamente nel sequencer non ti capiterà probabilmente mai di riflettere su quale delle due articolazioni usare.

    Poi, poiché il template è (approssimativamente) calibrato per le dinamiche relative delle varie library, gestire i segni di dinamica è molto facile e si riduce all'usare CC1/CC11 (CC7 è bloccato nella battuta iniziata proprio per garantire un certo equilibrio tra le tracce).

    Se invece scrivi direttamente dentro al sequencer, è più rapido e efficiente caricare le patch quando servono, o al limite avere dei piccoli template specifici, con dentro solo quello che ti serve per il genere.
    Questo perché in un template completo continueresti a nascondere tracce su tracce inutili e in ogni caso devi variare le dinamiche man mano che aggiungi tracce: alla fine, secondo me, è più che altro una perdita di tempo.

    (In questo caso una CPU con meno core ma maggiore velocità è più importante; nel caso del template sono preferibile tanta ram e tanti core. Una sola macchina fa il lavoro delle vecchie reti che usavano VEPRO.)

    Ho Komplete Ultimate 10 (preso come crossgrade da Kontakt), non ho aggiornato a 11 (peraltro avevo già le versioni full della Symphony Series).

    Se devo dirti cosa effettivamente uso per lavoro di tutto Komplete: Action Strikes e Damage (che sono belli, intendiamoci!). Nell'orchestrale più dolce, o nella musica "aziendale", qualche pianoforte.

    Questa comunque è questione di gusti. Preferisco avere 5 strumenti/plugin ottimi e che mi servono davvero invece di 50 che prendono polvere o danno risultati mediocri.

    Personalmente allo stesso costo di Komplete Ultimate suggerirei library più mirate a avere un suono orchestrale di qualità e più durevoli nel tempo. Ma sono diverse da quelle che hai citato tu.

    8DIO ha delle ottime library, specialmente per le voci – le studio sopranos sono spettacolari.

    Albion, ma lo sai sicuramente, è una library ensemble quindi non troverebbe facilmente posto in un template orchestrale se non come layer di sfondo. Hai solo High/Low delle sezioni, non puoi controllare quali strumenti suonano effettivamente. E un accordo ti triplica le dimensioni dell'orchestra: esattamente l'opposto dello scopo di un template che è simulare un'orchestra.

    Tutte no: i canali MIDI sono sempre 16. Kontakt ha 4 "porte" (da cui i 4x16=64 patch del rack) ma se non è cambiato qualcosa recentemente funzionano solo in stand alone, non dentro ai sequencer ("host").
    Normalmente si fa un multi con 16 canali, e nel "big template" di cui parli associ ogni canale ad articolazioni diverse dello stesso strumento per evitare di usare i keyswitch.

    Però puoi anche creare un multi con patch di diversi strumenti. Una classica traccia epica potrebbe anche risiedere in un solo multi con 16 tracce MIDI in ingresso. Una specie di "mini template".

    Okay, fortuna che non volevo andare off-topic. :) Spero ti sia utile!
     
    11 Giu 2017
    #4
    A Killer of Sound, Smaug e cavaliereinesistente piace questo messaggio.
  5. FabTramp1

    FabTramp1 Colonna del Forum

    Registrato:
    4 Mag 2016
    Messaggi:
    65
    "Mi Piace" ricevuti:
    1
    Sequencer:
    Ableton Live
    Grazie Shyfox per i tuoi consigli. Ora cerco di stare in topic con il discorso del computer.
    Grazie mille!!
     
    11 Giu 2017
    #5