1. Scrivi Musica per Film e Game: Corso Online Professionale

    Anche senza conservatorio, in pochi mesi fai musica professionale di qualsiasi genere: dall'Epic Hybrid Trailer all'orchestrale fino a pop o musica elettronica. E fai pratica su veri film americani. Otto mesi e più di 145 ore di lezioni serie e approfondite nella Scuola Online #1 d'Italia su Musica e Cinema Digitale, con 17 anni di storia..

    Composizione, Ritmo, Melodia, Armonia, Storytelling, Sequencer, Strumenti Virtuali, Canzoni: impari tutto, senza orari fissi e facendo pratica già dal primo giorno.

    Ottieni la certificazione VFX Wizard Trained Pro™ e scrivi musica efficace, che ha successo con il corso già scelto da principianti assoluti, producers e anche diplomati di Conservatorio di IIº Livello: perché ti insegna tutto, dalle basi al top della musica digitale.

Tonalità Di Un Vocal

Discussione in 'Composizione e Arrangiamento' iniziata da EmanueleCroc, 30 Ago 2020.

  1. EmanueleCroc

    EmanueleCroc Nuovo Iscritto

    Registrato:
    30 Ago 2020
    Messaggi:
    5
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    È da poco che ho iniziato a fare remix ma sono abbastanza ignorante in materia e mi sorgevano 2 dubbi.
    1) Vorrei fare il remix di una canzone (Faded - Alan Walker) il cui vocal è in F#Maggiore. Questo significa che per costruirci sopra degli accordi e una linea melodia devo utilizzare PER FORZA per non stonare tutte le note disponibilei nella scala di F#Maggiore (e quindi F#,G#,A#,B,C#,D#,F)

    2) Nel momento in cui la mia voce intona ad esempio un G# sotto deve starci x forza un accordo contenente la nota G# (Ad esempio G#-B-D#) oppure posso avere sotto un qualsiasi accordo che pur non contenga la nota G# cantata dal vocal ?
     
    30 Ago 2020
    #1
  2. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum Utente VIP

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.275
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.424
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Se un brano è scritto su di una determinata scala tutto ciò che è tonale deve rispettarla.

    Idem come sopra.
    Una scala identifica una serie di note e su quelle si costruisce tutto , dalle linee melodiche all'armonizzazione.
    Il dubbio che ti pone al punto 2 non ha senso , la melodia si appoggia agli accordi secondo il senso che deve avere e non in base alle note che ci sono oppure no.
    Chiaramente determinate note su determinati accordi produrranno tensioni più o meno forti e l'alternanza di tensioni , cadenze e risoluzioni determinerà la gradevolezza di una melodia in funzione di una data progressione armonica.
    comunque , essendo un rmx sarebbe meglio rispettare (entro certi limiti) la sonorità originale del brano.
    In generale più "si sta sugli accordi" più la melodia risulterà piatta e banale che è poi il male della musica italiana attuale.
    P.S.
    L'ultima considerazione è ovviamente scorrelata dal thread.
     
    31 Ago 2020
    #2
    A Steve Hen piace questo elemento.
  3. EmanueleCroc

    EmanueleCroc Nuovo Iscritto

    Registrato:
    30 Ago 2020
    Messaggi:
    5
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Quindi pur avendo il vocal che è in tonalità di G#Maggiore volendo potrei farci degli accordi sotto anche appartenenti ad un altra tonalità ?
    Purtroppo come funziona questo connubio voce + accordi mi è poco chiaro. Se puoi spiegarmelo in maniera semplice mi sciolgi un grosso dubbio che ho.
     
    31 Ago 2020
    #3
  4. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum Utente VIP

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.275
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.424
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    A certi patti si , ma la domanda è "perché" ?
    Perdonami , ma se non padroneggi le basi dell'armonia perché avventurarti in territori che non conosci ?

    L'hai detto tu nel primo post , hai una scala , rispettala utilizzando per accordi e melodia solo le note che quella scala prevedere , facile !
    La realtà poi può essere molto più articolata (nonchè bella) ma bisogna "perdere qualche ora" su dei testi specifici.
     
    31 Ago 2020
    #4
  5. EmanueleCroc

    EmanueleCroc Nuovo Iscritto

    Registrato:
    30 Ago 2020
    Messaggi:
    5
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Quindi tu come consigli di muovermi ? Se ho un vocal in una data tonalità esempio G#+ cosa faccio, rispetto la scala di G#+ x creare accordi e melodia oppure vado a "tentativi" e vedo ad orecchio quale tonalità ci sta bene sotto ?

    -Ps. Sei hai libri/siti internet/canali YouTube da consigliare x teoria o armonia sono tutto orecchie, grazie.
     
    31 Ago 2020
    #5
  6. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum Utente VIP

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.275
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.424
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Se hai un minimo di musicalità anche andando per tentativi finirai con il seguire la scala in quanto il tuo orecchio è stato educato in maniera occidentale e troverà naturale seguire certe cadenze.
    Tantovale quindi evitare lo sforzo di tentare e seguire ciò che la teoria dice.
    Riguardo i link io consiglio sempre queste dispense
    https://corsodimusica.jimdofree.com/
    sono di facile lettura ed hanno una buona progressione.

    Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
     
    31 Ago 2020
    #6
  7. EmanueleCroc

    EmanueleCroc Nuovo Iscritto

    Registrato:
    30 Ago 2020
    Messaggi:
    5
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ok ti ringrazio. Quindi ricapitolando se il vocal intona una nota ad esempio un Do non deve per forza essere accompagnato da un accordo di Do+/Fa+/Lam (insomma un accordo che contenga al suo interno la nota Do) ma basta che il vocal + accordi girino sulla stessa tonalità ? Ho capito bene ?
     
    31 Ago 2020
    #7
  8. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum Utente VIP

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.275
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.424
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Esatto , prendiamo ad esempio la scala di do maggiore che contiene tutti ed esclusivamente i tasti bianchi , gli accordi possibili sono do/fa/sol maggiore , re/mi/la minore e si diminuito , dunque , supponendo che tu intoni un do , potresti accompagnarlo con uno qualsiasi dei sette accordi disponibili.
    Dico potresti perché in queste condizioni pur non essendo teoricamente possibile commettere errori potrebbe però non essere gradevole all'orecchio perché come dicevo certe tensioni melodico/armoniche devono (e possono) essere ben gestite.

    Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
     
    31 Ago 2020
    #8
  9. EmanueleCroc

    EmanueleCroc Nuovo Iscritto

    Registrato:
    30 Ago 2020
    Messaggi:
    5
    "Mi Piace" ricevuti:
    0
    Ok chiarissimo grazie. Quindi diciamo che forse vale la pena che quando il vocal intona un Do ci sia sotto un accordo che contenga il Do tipo un Do+/Fa+/Lam. Anche se questa come mi dicevi non è una regola fissa ma dovrebbe per una questione di multipli di armoniche suonare meglio assieme rispetto a mettere un accordo di Si diminuito sotto quando il vocal intona un Do ad esempio. In quel caso stonerebbe un po' mi sembra di capire. Quindi il succo della questione è se ho ben capito se ho un vocal con una data tonalità (nel mio caso il vocal è in G#+) psso costruire accordi basandomi su questa scala ma non per forza devo seguire le singole note che fa la voce. Anche perché sarebbe un po' improbabile in termini statistici che impostando un loop di accordi di 4 battute queste cadano sempre sulla nota che intona il vocal.
     
    31 Ago 2020
    #9
  10. MRK_LAB

    MRK_LAB Eroe del Forum Utente VIP

    Registrato:
    20 Giu 2018
    Messaggi:
    2.275
    "Mi Piace" ricevuti:
    1.424
    Sequencer:
    Cubase 9.5
    Non necessariamente , le tensioni sono parte integrante di una buona melodia/armonia , anzi , come già detto sopra , la loro assenza rende tutto piatto e banale.
    Piccolo esempio ?
    Paragona i brani di Sanremo (anche se non piace ma è esemplificativo) degli anni 70/80/90 con quelli attuali e capirai cosa intendo.
    Sonorità contro piattume armonico.
    Anche perché non è così che si ragiona in remixing...ma neanche in produzione/composizione.
    comunque , tornando a bomba sulla situazione , secondo me (e qualche rmx l'ho fatto) è meglio se rispetti la progressione armonica originale (almeno per ora) altrimenti rischi di snaturare il brano , poi , quando padroneggerai meglio la teoria potrai permetterti delle sostituzioni armoniche.
     
    31 Ago 2020
    #10